Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Importanza di AdWords per l'enogastronomia

scritto da fradefra

Beh, se vi state chiedendo cosa c'entrino i corsi PPC con l'enogastronomia, allora seguitemi un attimo, perché in realtà AdWords ed in generale le forme di Pay per Click sui motori di ricerca dà importanti contributi a tutti gli operatori del settore enogastronomico italiano. Questo che sia gestori di un sito di commercio elettronico di prodotti tipici regionali, che si produca e venda vino, che si abbia negozi o enoteche o che si produca e commercializzi strumenti ed apparecchiature.

Senza metterli in ordine di importanza, vediamo quali possono essere i vantaggi di questo modo d'essere visibili sui motori di ricerca, che non si contrappone al posizionamento del sito, ma che è complementare e che se ben sfruttato migliora anche il posizionamento stesso.

 

Studio dell'interesse del mercato

Molti mettono in vendita prodotti sui propri siti di commercio elettronico, ad esempio vino, prodotti tipici regionali, prelibatezze da gourmet, senza sapere se on-line vi è reale interesse. In sostanza, si fa magazzino, si fa la scheda, si apre la vendita, poi si contano gli ordini (sperando che ci siano).

Una piccola campagna AdWords ben strutturata, con un budget spesso irrisorio consentirebbe, invece, di sapere preventivamente se su Internet vi sono navigatori che in qualche forma cercano già il prodotto in questione. Quest'informazione è importantissima e consentirebbe di risparmiare cifre altissime, soprattutto quando si assoda che non v'è interesse.

 

Visibilità temporanea

In occasione di fiere (esempio il Vinitaly), feste (ad esempio per i Cesti Natalizi) ed altre manifestazioni del settore, con una campagna di PPC (questa è la sigla del pay per click, del quale AdWords di Google è solo uno delle possibilità) si ha la possibilità di comparire sui motori di ricerca pagando solo per il periodo interessato.

Va considerato, infatti, che se il posizionamento costa meno a lungo termine perché effettuato il lavoro poi questo non ha altri costi se non minimi, per brevi necessità di visibilità il suo costo di startup è solitamente più elevato della corrispondente campagna. In sostanza, siete al MACEF o al HOST 2009 e volete farlo sapere? Iniziate la campagna tre mesi prima e la sospendete il giorno stesso della conclusione.

 

Studio delle chiavi di ricerca

Ipotizziamo che abbiate deciso di posizionare sui motori di ricerca il vostro sito di produttori di vino o di enoteca on-line. Quali chiavi scegliete e come le scegliete? Questo è il grande dubbio di tutti quelli che avviano un simile progetto.

Pensate, con una campagna AdWords potete comprare per due mesi tutte le chiavi che ritenete possano essere d'interesse e poi verificare per quali di queste vi è il traffico maggiore. Meglio ancora, se vendete on-line o se avete moduli di contatto o richiesta preventivo, potete sapere quali sono le chiavi che vi portano gli utenti interessati e potenziali clienti. Si chiama conversione e Conversion Rate è il tasso di conversione per chiave.

A questo punto saprete se l'utente cerca più pasta artigianale o pasta fresca, se il cuoco cerca di più pentole in rame stagnato o casseruole in rame, ecc. Avrete importantissime indicazioni sulle chiavi che dovranno essere oggetto dell'attività SEO (tecnicamente si chiama così l'ottimizzazione del sito per i motori di ricerca).

 

Supporto al posizionamento

Capita sempre che realizzato il sito di produttori di vino o venditori on-line di prodotti tipici, ci si rivolga al SEO (il posizionatore) per avere la visibilità che si credeva scontata ed invece si scopre essere il risultato di specifiche attività. Il problema è che il famoso posizionatore ti dice subito che per vedere i primi risultati ci vorranno mesi e per vedere i veri, importanti, tangibili risultati, spesso un anno non basta.

Che si fa nel frattempo? Ecco, la risposta è la campagna AdWords. In sostanza, un modo per avere visibilità intanto che il posizionamento del sito va a regime. Realizzato il sito di commercio elettronico, si può iniziare dal primo minuto a vendere la pasta artigianale o l'olio extravergine di oliva.

Inoltre, finite le attività SEO, se per certe chiavi il risultato non è stato ottimale (nessun SEO può garantire mai il risultato specifico su una certa chiave), il PPC consente di supplire.

 

Conclusione

Mi sono fermato, ma vi prego di credermi che potrei andare avanti ancora per un bel pezzo. AdWords ed enogastronomia sono legati tra loro come una coppia ben affiatata. Ovviamente una campagna PPC bisogna saperla condurre e non è facilissimo, anche se possibile. Ecco a cosa servono i corsi di pay per click.

Commenti

Grazie Francesco per l'ottimo contributo che sottoscrivo in pieno, anche nella parte in cui affermi che potresti andare avanti per un pezzo a descrivere i vantaggi del PPC.

Le implicazioni delle considerazioni decisive di questo contributo, infatti, sono tante... e di portata significativa. Ad esempio, la possibilità di attivare campagne in pochi clic consente di pianificare promozioni e offerte speciali di breve durata, sempre tenendo sotto controllo il ritorno sull'investimento e acquisendo dati per la pianificazione di ulteriori iniziative promozionali.

Ancora: dal fatto di pagare unicamente i clic ricevuti deriva uno scollamento tra il livello di visibilità degli annunci ed il costo effettivo della campagna, con conseguenze positive sotto il profilo del branding.

L'analisi dei tassi di conversione è certamente un utile supporto per la pianificazione degli obiettivi delle attività SEO, ma serve anche a capire cosa "vende" su internet e quale direzione preferenziale dovrà prendere il nostro business online per massimizzare i profitti. La possibilità di selezionare il target secondo parametri di varia natura (linguistico, geografico etc...) consente una gestione ottimale delle campagne di promozione di eventi e servizi di respiro regionale o locale.

La caratteristica più allettante del ketword advertising, secondo me, risiede probabilmente nella sua accessibilità: al contrario degli strumenti pubblicitari tipici dei media tradizionali, Adwords consente a qualunque impresa o professionista di sondare il grado di efficacia delle campagne ed alzare progressivamente il tiro, riducendo il rischio di investimenti... senza ritorno.

Insomma: buon Adwords a tutti :-)
Giorgio

Scritto da:  Giorgio Volpe   | 21.09.09 15:24
---------------------------------------

Ciao Giorgio, felice di vederti da queste parti. Benvenuto sul blog :)

Scritto da:  fradefra   | 21.09.09 21:20
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter