Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Il caciocavallo podolico del Gargano

scritto da shiftzero

caciocavallo-podolico.jpgLegandomi al post di copertina75 "La serata del formaggio", vi presento un formaggio tipico della Puglia, ormai da diversi anni annoverato tra i Presìdi Slow Food, il caciocavallo podolico del Gargano.

Il caciocavallo podolico prende il nome dalla varietà di vacche dal cui latte è prodotto, le vacche podoliche. Ho avuto il grande privilegio di ammirare una mandria di vacche podoliche al pascolo sul Gargano: uno spettacolo che credo non dimenticherò facilmente. A guardarle, le vacche si presentano con il loro profilo rettilineo, gli occhi vispi come quelli dei bambini e il grigio mantello che fa da contraltare alla fitta macchia mediterranea pugliese. Dalle larghe corna, ispirano un senso di tranquilla maestosità.

Chiacchierando con gli allevatori di vacche podoliche, mi raccontano che non è facile allevarle. E che se un tempo erano presenti in tutto il territorio italiano, oggi sono presenti esclusivamente nelle terre del Gargano, approfittando della particolarità del terreno arido adatto a questo tipo di allevamento.

Dal latte delle vacche podoliche nasce un formaggio straordinario, per l'appunto il caciocavallo podolico. Purtroppo, mi racconta il sig. Enzo, le vacche producono poco, anzi pochissimo latte e solo in determinati periodi dell'anno. Ragion per cui, il caciocavallo podolico rappresenta una rara specialità e il suo consumo è destinato al mercato locale. Per un progetto di marketing internazionale che ho seguito personalmente, abbiamo provato a esportare in alcuni paesi europei il caciocavallo prodotto, ma i risultati sono stati esigui non in termini di richiesta, anzi, ma a livello di produzione, insufficiente a soddisfare la domanda internazionale.

Ma qual è la particolarità del caciocavallo podolico?
Per produrre il caciocavallo podolico del Gargano si caglia dapprima il latte e si rompe la cagliata in grani della misura di un chicco di riso. La pasta matura nel siero in una tinozza e poi è messa a sgrondare su un tavolo di legno inclinato per un tempo variabile. Quindi si taglia a fette, si fila con acqua bollente e si modella il formaggio sino a che raggiunge la forma di un fiasco panciuto con una testina: un’operazione delicata, che richiede pratica e abilità. Quando la forma è perfetta e la testina è stata chiusa e modellata, il caciocavallo è immerso in acqua fredda e quindi va in salamoia. Infine stagiona, da qualche mese a tre anni (in alcuni casi anche 8 o 10).

Il caciocavallo podolico è un formaggio nobile, non destinato al consumo in cucina. E', invece, un eccellente formaggio da tavola. Al gusto escono fuori tutte le sue caratteristiche organolettiche: sentori di erbe sfalciate, di fiori amari, di vaniglia e spezie che ne fanno uno dei formaggi stagionati più aromatici del nostro Paese.

Il caciocavallo podolico del Gargano va degustato con un rosso ben strutturato o, eventualmente, con un passito.

Per maggiori informazioni, potete contattare il Presidio Slow Food Puglia.


Commenti

Non conoscevo il caciocavallo podolico del Gargano, ma solo quello che spesso mi capita di mangiare quando vado a far visita ai miei nonni sulla costiera sorrentina.

Mi piacerebbe sapere, se possibile, quali sono le differenze tra i due tipi di caciocavallo.

Scritto da:  copertina75   | 04.07.06 13:33
---------------------------------------

La differenza è nel latte. Le vacche podoliche producono questo particolare tipo di latte le cui caratteristiche dipendono fortemente dal tipo di allevamento.

Inoltre, sia pur con una lavorazione simile, il tempo di stagionatura è solitamente più lungo per il caciocavallo podolico.

Altra particolarità, non meno importante: il caciocavallo podolico è prodotto esclusivamente con sistemi artigianali e tradizionali.

Se riesco a trovarne qualche forma per la festa del 30 settembre, l'assaggiamo insieme :-)

Scritto da:  shiftzero   | 04.07.06 18:23
---------------------------------------

@shiftzero
Miiiii, ottima l'idea dell'assaggio al maisazi party del 30!

Scritto da:  fradefra   | 04.07.06 19:07
---------------------------------------

Grazie shiftzero della spiegazione :-)

Scritto da:  copertina75   | 05.07.06 18:20
---------------------------------------

Mi piacerebbe sapere di ditte che producono Il Caciovallo Podolico nella provincia di Foggia, in particolare San Giovanni Rotondo.Sono nato a San Giovanno e vivo in Canada

Scritto da:  Salvatore D'Oria   | 08.03.08 15:37
---------------------------------------

Tra le aziende garganiche più rinomate, produttrici di caciocavallo podolico, vi è l'Azienda Agricola Palagano - Contrada Palagano - 71010 Rignano Garganico (FG) e-mail: g.tonti.atp@libero.it.

Scritto da:  Gianfranco TONTI   | 29.10.08 21:00
---------------------------------------

Vi assicuro che se provate il caciocavallo podolico del Gargano non avrete piu' il coraggio di comprarne uno diverso!!!!
Costa qualcosa in piu' degli altri ma credetemi, io che sono un appassionato di formaggi e oli non avevo mai mangiato niente del genere, una volta gustato vi sembra di toccare il paradiso gastronomico, alla brace poi e meglio non provarlo altrimenti lo finite tutto in 15 minuti!!!!!!!!
Il migliore e' quello di S.Salvatore montagna frazione di Manfredonia!!!!!!!!!!!

Scritto da:  superbianconero71   | 24.11.09 15:15
---------------------------------------

Ciao Superbianconero71, benvenuto sul blog :)
Ovviamente ti auguriamo delle belle cene a base di formaggio :)

Scritto da:  fradefra   | 26.11.09 00:37
---------------------------------------

Il vero caciocavallo podolico si trova nei paesini del Gargano,dove le vacche sono allevate allo stato brado o semi brado, fra le masserie più rinomate vi consiglio masseria iacovelli- contrada paglizzo- 71010 Cagnano Varano (FG) mail Iaconato@yahoo.it

Scritto da:  donato   | 20.12.09 14:31
---------------------------------------

Il caciocavallo podolico migliore è quello prodotto nella zona di San Nicandro Garganico dove vi sono diversi allevatori veramente specializzati nella produzione di questo formaggio ed i pascoli adatti. Le produzioni delle altre zone e regioni limitrofe sono qualitativamente inferiori.

Scritto da:  leonardo   | 25.12.09 17:04
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter