Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Articoli della categoria ♫ Viaggi enogastronomici

Firenze è veramente una città completa. Trovate arte, spettacolo, storia, scienza e naturalmente tanta enogastronomia.

L'enogastronomia si trova sotto molti aspetti, dai prodotti tipici ai ristoranti, dalle scuole di cucina alle enoteche. Ce n'è per tutti.

Se volete viverla, vi consiglio il blog Io amo Firenze, dell'amica Elena Farinelli, che tra le sue mille attività nel mondo del marketing, riesce a trovare anche il tempo per scrivere di ciò che succede in città, promuovendo le cose interessanti.

(...)

 

Nuova moda oppure no? Domanda lecita quando sentiamo parlare o leggiamo di un nuovo modo di fare, di comprare o, come in questo caso, di viaggiare.

L'Honey Travel è il "viaggiare andando per miele" e da qui l'honey traveller il "viaggiatore di miele", colui che, appassionato di miele, programma le sue vacanze in base ai luoghi in cui questo prezioso alimento viene prodotto. Da non confondersi,  mi raccomando, con il Trave Honey, quel telecomando che ci aiuta a ritrovare la macchina quando ci siamo dimenticati dove l'abbiamo parcheggiata, che per inciso servirebbe a tutti gli smemorati come me :D

Sembra che il viaggiatore di questo tipo sia una persona attenta a ciò che mangia, che spesso preferisce alimentarsi con cibi biologici e che può arrivare a consumare ben 6 kg l'anno di miele, quando la media si attesta su 400 gr.

(...)

 

Copertina75 e fradefra, una coppia nella cucina professionale della scuola.In effetti non ci avevamo pensato, quando iniziammo a tenere i corsi di cucina, qualche anno fa, ma poi, vedendo che spesso arrivavano allievi in coppia, ci abbiamo riflettuto un po' sopra.

Per me e copertina75, che praticamente viviamo assieme quasi 24 su 24, dato che facciamo lo stesso lavoro e condividiamo moltissimi interessi, il trovare momenti per noi non è un problema.

Non per tutti è così ed abbiamo scoperto che un corso di cucina di due giorni può essere un modo simpatico per trascorrere un po' di tempo assieme, regalandosi un momento intimo di costruzione. Non può che farci piacere, quindi, vedere due persone decidere di venire da noi, prendendo due piccioni con la stessa fava (anzi, tre).

(...)

 

Ciao a tutti, vi informiamo che stiamo partendo per una due giorni sul Web Marketing turistico a Pescia, in Toscana.

Siamo senza notebook, per una volta, quindi non leggeremo le email fino a lunedì prossimo, 28 settembre.

Se avete bisogno di noi, chiamateci al telefono: il mio è +39 349 2207339, quello di copertina75 è +39 340 7159429

Ciaoooooo :)

 

Stamattina alle 2.00 circa siamo arrivati a casa, di ritorno dalla nostra vacanza di 5 giorni a Barcellona in Spagna. Eccoci nuovamente qui a scrivervi di cucina ed enogastronomia, augurando a tutti voi visitatori un buon rientro e relativa ripresa delle vostre usuali attività.

Noi ci prepariamo per la ripresa dei nostri corsi di formazione sulla cucina professionale e per appassionati, di cui il primo è il corso sui coltelli e su come sfilettare il pesce, il 14 settembre 2009.

Per inciso, vi anticipo che stiamo per mettere a calendario vari nuovi corsi finalizzati soprattutto a chi vuol diventare cuoco. Si faranno durante il giorno, ognuno avrà un suo tema, come al solito saranno pratici e con numero massimo di allievi molto ridotto.

(...)

 

Ok, visitate Lipari, Vulcano e Panarea, l'ultimo pomeriggio dei due giorni di gita alle Isole Eolie lo abbiamo dedicato a Stromboli (thanks to Carmelino e Mariella di Portorosa Residencea, per l'aiuto organizzativo).

Un'isola strana, questa, perché l'amerete o l'odierete. Difficile stare a metà. Un'isola senza troppe attrazioni turistiche, grandi alberghi e ristoranti di lusso, a tratti cruda e quasi selvaggia, spesso nera per via del vulcano che incombe ovunque, ma con un fascino notevole e che ricorda la Sicilia nel suo insieme.

Se ci arrivaste direttamente per via aerea da un altro stato, capireste comunque di essere in Sicilia e nel Mediterraneo. Profumi, colori, sapori, tutto ve lo direbbe.

(...)

 

Dopo aver visitato Lipari e Vulcano, stavolta partendo dal porto turistico di Portorosa, siamo arrivati a quella che abbiamo ritenuto essere la perla delle Isole Eolie, Panarea

L'ho volutamente definita italica, evitare di paragonarla ai Caraibi, perché quest'isola è così bella, che preferisco associarla all'Italia. L'Italia è bellissima e non c'è motivo di volersi sempre richiamare a luoghi esteri, quando parliamo di qualcosa che ci piace (anche se, ovviamente, anche fuori dall'Italia di posti altrettanto belli e spesso anche di più, ce ne sono molti).

(...)

 

Sono convinto che molti non ci avrebbero scommesso, e forse neppure io, invece sono riuscito ad arrivare in cima al cratere di Vulcano, nelle Isole Eolie

Ecco, questo è ciò che ti tocca fare quando ti sposi una ragazzetta con 15 anni meno di te (io ne ho 48), che ovviamente ha sempre voglia di guardare avanti.

"Frà, andiamo sul cratere?" - mi chiede copertina75 ed io come faccio a dir no, così sarò additato come vecchietto per i prossimi cinquant'anni?

Così, eccomi scarpinare per un sentiero ripidissimo, alle 14.00 di un pomeriggio assolatissimo di inizio luglio. Dimmi tu se uno deve fare una cosa simile. Ovviamente arriviamo con un batticuore da impazzire, ma nessuno dei due dice nulla ed entrambi facciamo finta di niente e di star benissimo. Pronti per un ballo

(...)

 

Il fatto che io abbia scelto proprio questa foto, dovrebbe indicarvi cosa penso sia più importante a Lipari, visitata settimana scorsa (e non posso non ringraziare Carmelino e Mariella del Portorosa Residence, che ci hanno offerto il viaggio ).

Il sito archeologico mostra le traccia di una comunità che esisteva già nel quarto millennio (sì, millennio, non secolo) sull'isola. Si tratta di una delle più antiche vestigia della popolazione italica in termini di aggregato urbano. In sostanza, quando ancora Roma non esisteva, a Lipari c'era già quella che all'epoca era considerabile una città (anche se noi oggi lo chiameremmo villaggio).

(...)

 

Siamo in Sicilia per un viaggio enogastronomico che ci serve per trarre ispirazioni per alcuni lavori che mi accingo a fare nei prossimi mesi. Un po' alla volta, ve ne parlerò, anche perché, devo dire, che ne sto trovando parecchie.

Ci eravamo dati un programma di studio che contemplava l'assaggio di alcuni piatti e materie prime, la visita di ristoranti e l'approfondimento di vini di uve locali. Dato che sappiamo bene che l'ispirazione non sempre è governabile e, anzi, spesso è meglio seguire l'onda degli eventi tentando di cogliere gli stimoli che arrivano incontrollati, abbiamo deciso di porre qua e là delle visite apparentemente senza motivi professionali.

La Sicilia ci sta dando molto ed assieme a molte idee per la cucina dei prossimi mesi, stiamo trovando anche altre conferme, come ad esempio quello che vedete in foto.

Dite la verità, non sembra di essere da qualche parte ai Tropici? Una assolata spiaggetta immersa nel verde lussureggiante di una foresta tropicale? Invece no, siamo alle Gole dell'Alcantara.

(...)

 

Ragazzi, vi scrivo dalla Sicilia, dove siamo appena arrivati, io e copertina75, per una consulenza e per un giro delle Isole delle Eolie che dobbiamo fare per scrivere alcuni articoli qui su maisazi.com.

Ovviamente ne approfittiamo anche per fare un giro di qualche ristorante, poi magari ve ne scriviamo. Ci fermiamo tutta la prossima settimana ed al rientro passiamo da Bari dove saluteremo il nostro amico Shiftzero e famiglia (sperando di non ingrassare troppo). Anche lì abbiamo in ballo alcune cose di cui presto vi racconteremo.

 

La mise en place prima di iniziare il lavoro, nella cucina di un ristorante. Una delle cose che si imparano durante i corsi di cucina.Qualcuno ci ha chiesto come mai abbiamo deciso di programmare tra il 17 ed il 21 agosto 2009 la prima edizione del corso per chi aspira a diventare cuoco. Bene, lo abbiamo fatto perché pensiamo che cinque giorni di lezione potrebbero essere molti, in altri periodi dell'anno, mentre durante l'estate la cosa potrebbe diventare un modo per fare un investimento su sé stessi, assieme ad una bella vacanza.

Vi ricordo che Lonigo è sui Colli Berici, tra Verona e Vicenza, quindi di cose interessanti da fare nel tempo che resterebbe libero, ce ne sono moltissime. Anzi, io vi suggerirei di strutturare la vacanza in modo da avere disponibili anche sabato e domenica precedenti e successivi.

(...)

 

Parte dell'Arena di Verona e della piazza, con l'inizio di Via Mazzini.La nostra scuola di cucina è a Lonigo, in provincia di Vicenza, ma in realtà siamo vicinissimi a Verona. Per l'esattezza, in meno di trenta minuti siete in città, in centro.

Come perdersi, quindi, l'occasione per visitare una delle città più belle del mondo, approfittando del fatto che state frequentando un nostro corso di cucina?

Se siete iscritti ad uno dei corsi serali, potreste decidere di arrivare al mattino e visitare Verona. Ok, non sarà molto, ma sempre meglio di niente. In alternativa, potreste fermarvi la notte dalle nostre parti e usare tutto il giorno successivo per la visita alla città.

Se invece frequentate il corso per cuochi di due giorni o quello di cinque, le occasioni non dovrebbero mancarvi. Potreste organizzarvi per due passeggiate serali o il giorno prima dell'inizio o quello successivo alla fine.

(...)

 

Il caffè americano bevuto da fradefra a colazione a Londra.Un paio di settimane fa siamo stati a Londra qualche giorno per festeggiare il mio compleanno.

La prima mattina abbiamo provato la colazione dell'albergo, essendo inclusa nel prezzo, ma non offrendo molto, dalla mattina successiva abbiamo fatto colazione fuori. A me e fradefra piace molto andare da Starbucks, ma, andandoci poi spesso durante la giornata, cercavamo altri posti in cui goderci la colazione.

(...)

 

Girando per le strade di New York ci siamo resi conto che gli americani mangiano sempre e ovunque. Partono alla mattina con il loro caffè Starbucks in una mano e un sacchettino nell'altra, dove può esserci un bagel, un dannuts o un'altra cosa caloricissima e continuano per tutta la giornata. A Manhattan mangiare è una delle cose più semplici da fare, oltre ai vari ristoranti, si trovano una sacco di tavole calde, fast food di ogni genere (noi ne abbiamo provato uno messicano buonissimo) e ultimi, ma non ultimi, i carretti degli hot-dog che ormai ti vendono anche i Bratzler e il Sish Kebab.

Così ad ogni ora del giorno si può mangiare, non come a Lonigo che dopo le 14.30 non si trova più nulla tranne i panini I locali espongono spesso la scritta "Breakfast, lunch, dinner", insomma tutto e difatti trovi sempre qualcuno che mangia. La città è pervasa da un odore di cibo che spesso, quando arrivava l'ora di cena, mi faceva passare la fame.

(...)

 

Da pochi giorni siamo rientrati dal nostro viaggio di nozze, questo già lo sapete, ed a grande richiesta abbiamo deciso di pubblicare le foto di New York, che abbiamo visitato (per lo più a piedi) in lungo e largo.

Le foto ve le pubblichiamo senza alcuna manipolazione. Per vederle, fate click sulla versione piccola, poi tornate indietro col tasto back. Ok, lo sappiamo, si poteva fare di meglio, ma avreste dovuto aspettare un paio di mesi, viste le cose che abbiamo da pubblicare

Buona visione

(...)

 

Ebbene sì, controvoglia, siamo tornati dal nostro viaggio di nozze a New York.

Nei prossimi giorni vi pubblicheremo una selezione di foto e poi un po' alla volta vi scriveremo delle pillole sulla Grande Mela (locali, curiosità ed abitudini).

Ciaooooo

 

La nostra vacanza è purtroppo finita e dopo la Pizza al metro, da Gigino, Vico Equense, la visita agli scavi di Pompei e la serata al Raro di Sorrento, resta solo da raccontarvi della nostra mattina a Positano, luogo di mare, di monti, di storia e di amore. Non si può non restare incantati davanti a tanta bellezza e non si può restare insensibili guardando le vetrine delle pasticcerie

Positano è un paese arroccato su un monte (forse più correttamente andrebbe chiamata collina) che domina il tratto di costa campana, subito dopo a sud di Sorrento. Si tratta di uno spettacolo che non si vedrà spesso e questo giustifica il fatto che ci siano persone che partono dagli Stati Uniti per vedere Positano, prima ancora che Roma (e non me ne vogliano i cittadini della nostra splendida capitale, che amo moltissimo).

(...)

 

Come vi avevo anticipato nel post Pizza al metro, da Gigino, Vico Equense, abbiamo visitato gli scavi archeologici della stupenda città di Pompei e devo raccontarvi della nostra sorpresa nel verificare che il colore dominante, sia all'interno delle case stupendamente decorate sia all'esterno delle varie costruzioni, sia il rosso, in varie sfumature che vanno dal mattone e corallo al porpora. In sostanza, il rosso di maisazi.com

Ridete, ridete, ma vi garantisco che è proprio così e mentre giravamo per le vie io e copertina75, in pieno attacco di vanagloria, continuavamo soddisfatti a notare la cosa. Rosso e bianco, qualche tocco di giallo e celeste, un po' di blu, parti di grigio e bianco come secondo colore. I nostri, in pratica

(...)

 

Nel suo post Metti una sera al pecora in umido, shiftzero, mio amico da anni, ci raccontava della pecora in umido che suo padre, Raffaele Coletta, preparava per la famiglia.

Siamo felicissimi di essere stati ospiti di questa stupenda famiglia per qualche giorno di vacanza/lavoro a Conversano, in provincia di Bari, ed aver avuto modo di assaggiare questo piatto
Nella foto vedete il grande vaso in terracotta in cui la pecora è stata cotta per ben nove ore sulla cenere calda. Il risultato non è descrivibile. La carne, i profumi delle verdure, la patata leggermente dura sopra e morbida sotto, un fondo lievemente brodoso dall'aroma ricco. Mi fermo, che altrimenti mi vien voglia di rimettermi in macchina a tornare a Conversano

(...)

 

Cogliendo l'occasione di una consulenza che ho da dare, ce ne andiamo in Val di Chiana (o Valdichiana). Sì, esattamente quella Val di Chiana famosa per la Chianina, di cui speriamo di riuscire a fare scorpacciata.

Al nostro ritorno, vi pubblicheremo il resoconto della presentazione dei risultati della ricerca sulle difficoltà degli acquisti on-line, rendendovi disponibile il documento completo.

Inoltre stiamo avviando alcuni progetti, di cui vi parlermo. Si parla sempre di marketing enogastronomico, ovviamente.

(...)

 

Lo studio legale Gli Avvocati Associati ci ha preparato un documento che è utile leggere prima di partire le per vacanze, enogastronomiche o no che siano.

Capita di sovente, infatti, che dopo aver aspettato un anno, ci ritroviamo a tornare amareggiati a casa, con la sensazione che nulla c'è da fare. Invece non è così.
Scaricate questo documento con consigli legali.

(...)

 

Ok, avrete notato che per qualche giorno non si sono letti post su maisazi.com
Incredibile, anche noi andiamo in vacanza. Comunque siamo tornati. Da domani si riprendono le usuali attività.

In particolare vi scriveremo un resoconto con foto del corso sugli strumenti di cottura del 28 aprile, vi anticiperemo le sedi dei prossimi corsi (un ristorante), vi presenteremo un vino recentemente assaggiato ed altre cose interessanti.

A prestissimo, quindi.

 

Oggi niente post, vi siete accorti? No, non è che non abbiamo nulla da scrivere, anzi. Il fatto è che siamo andati sui colli Berici per una vacanza e per qualche impegno di lavoro.

Abbiamo pensato anche a voi, però. Dato che siamo da queste parti, non possiamo lasciarci scappare l’occasione di comprare una buona bottiglia di vino.

Detto fatto, siamo entrati nella cantina di un produttore locale, abbiamo fatto quattro chiacchiere con la proprietaria, per altro credo anche enotecnico della casa ed eccoci con tre bottiglie di vino. Si tratta di un Cabernet, di un Cabernet Franc barricato e di un Cabernet Sauvignon barricato pure lui.

(...)

 

Ho vissuto per più di due anni a Trento e in questo periodo iniziavano i Mercatini di Natale, tradizione caratteristica della provincia trentina e dell’Alto Adige. Abitavo a pochi minuti a piedi dalla piazza che ospitava le bancarelle e mi capitava di passarci spesso. I primi giorni erano dedicati alla visita di tutti i piccoli stand e alle novità dell’anno. Poi, quando ormai le bancarelle le si conosceva a memoria, il rituale giornaliero consisteva nell’assaggio dei prodotti gastronomici proposti.

Nelle giornate più fredde il Vin Brulè era ottimo per riscaldarsi, mentre più spesso era il Teroldego, vino tipico della zona, a fare da protagonista.

(...)

 

"Allora ci troviamo alle 16 a Loreto" - chiedo a Enrico, che mi risponde - "Per me va bene".
Con soli dieci minuti di ritardo sulla tabella di marcia, ci mettiamo in viaggio verso Roma, dove incontreremo Simone. Scopo del viaggio, un week-end di "cazzeggio" enogastronomico.

Arriviamo purtroppo con un leggero ritardo alla Locanda dell'Interprete, dove Simone ci aspetta assieme a Benedetto e Chiara. Loro hanno da poco finito il secondo, noi invece ordiniamo. Nell'attesa dei piatti, nel più sfrontato ed informale dei modi, spazzoliamo il tonno arrosto con cozze, che Benedetto non ha mangiato.
"ehh, ho esagerato con gli antipasti ed il primo" - ci dice. Tanto meglio per noi.

(...)

 

Chi di voi ci segue più assiduamente, avrà notato che ieri, per la prima volta da quando maisazi.com è online, non è stato pubblicato alcun post. Cos'è successo?

Tutto il week-end, siamo stati impegnati con Francesca, blogger di Francescav e Fabrizio, di Immagine&Marketing, per alcune attività svolte assieme.
Ne abbiamo approfittato per organizzare una cena, invitare anche Elisa di Le curiosità golose, Daniela e Dario ed assaggiare assieme alcuni prodotti che da qualche tempo erano in attesa.

(...)

 

Avete già provato? Una gitarella serale in barca, sui navigli milanesi.

Stasera alle 21.15 si parte dall'imbarcadero lungo il Naviglio Grande, situato in Alzaia Naviglio Grande 66, Centro degli Incisori.
In 20, sulla motonave La Viscontea, si visitano i Navigli, sia il Grande, sia il Pavese, arrivando sino alla Conchetta.

(...)

 

Ieri ci sono passato per farle vedere a Francesco e Cristina, il fratello di copertina75 e la sua ragazza, e ho riprovato la sensazione che sento ogni volta che le vedo. Le Colonne di San Lorenzo, a Milano, sono un luogo magico, situato a metà tra il medioevo ed il futuro, testimoni di un importante passato e della voglia di vivere dei giovani di oggi.

(...)

 

Adesso io mi chiedo: è mai possibile che si vada a Sestri Levante e non si trovi la farinata?

Ieri io e copertina75 siamo andati al mare a Sestri Levante. Lei non c'era mai stata. Io durante il viaggio le spiegavo quant'è carina Sestri, le spiaggette, i budelli del paesino e la farinata. Come la fanno e Sestri la fanno solo a Recco (qualcuno dice meglio, ma per noi milanesi basta e avanza).

Ok, finita la giornata in spiaggia, doccia calda e si va a fare una passeggiata.

Qual'è la più amara delle sorprese?

(...)

 

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter