Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Corso cuoco 16 agosto: primo giorno

scritto da fradefra

Come sapete, ieri 16 agosto 2010, è iniziato il corso di 5 giorni per aspiranti cuochi e cuoche (nel calendario dei corsi trovate il link alla nuova edizione). Ho deciso, ogni giorno, di raccontarvi un aneddoto, uno degli argomenti trattati o un veloce riassunto. Sarà un po' come esservi presenti, per tutti quelli che volevano venirci e non hanno potuto.

Non sarà un vero e proprio resoconto, perché ovviamente dovrei scrivere una mezza enciclopedia, ma, insomma, farò quel potrò.

Ieri era il primo giorno e la prima cosa da dire è che in serata, al pub con un allievo e la sua fidanzata, ci siamo messi d'accordo con Pia (questo il nome della ragazza) perché lei nei prossimi giorni ci faccia le foto (si inizia già oggi, secondo giorno). Visto che lei è in vacanza a Lonigo, alla mia sfacciata proposta, ha simpaticamente risposto positivamente. Poi pubblicheremo le foto, ovviamente nel caso dell'esplicito consenso di chi viene ritratto.

Parlando della lezione, invece, ieri abbiamo parlato di igiene, contaminazione, mise en place, motivazioni dell'impiattamento, del pentolame, soffermandoci alquanto sulle forme, sui materiali, sulla conducibilità termica, sulla manutenzione e sull'impiego di casseruole e padelle.

La mattinata s'è conclusa con gli esercizi sui coltelli. Abbiamo tagliato un bel po' di insalata e visto come si trita la cipolla. Tutto ciò dopo aver per un certo periodo di tempo provato il movimento corretto del polso.

Nel pomeriggio, tra gli argomenti più specificatamente di cucina c'era la frittura. Abbiamo fatto il burro chiarificato, cucinato le cotolette alla milanese, preparato le patatine fritte (sono in congelatore, le friggeremo uno di questi giorni) e fritta una tempura di verdura, dopo aver  realizzato la pastella corrispondente.

Per voi? Per voi estraiamo dal corso un consiglio: se volete farvi un vostro primo kit minimo e cucinare come cuoco, comprate due giacche, i copricapo monouso, un termometro a sonda, due trincianti, un coltello filetto, uno spelucchino, due taglieri in polietilene, una padella a saltare in alluminio, una marmitta in alluminio, una casseruola svasata in rame, due casseruolini, due pinze chef. Con queste cose fate forse l'ottanta per cento di tutta l'attività. Per il restante venti, poi vi serve una milionata di altri strumenti ed utensili. Così però iniziate bene.

Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter