Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Dopo i corsi di pasticceria, vi servono gli strumenti...

scritto da fradefra

Il cannello per caramellare è uno degli strumenti da comprare dopo aver seguito i corsi di pasticceria.Dopo aver seguito un corso di pasticceria (come quello che terremo il 24 luglio 2010), probabilmente avrete voglia di comprare alcuni strumenti (in foto vedete il cannello per caramellare che usiamo noi). Questa è una domanda che spesso viene rivolta dagli allievi alla nostra cuoca pasticcera, quindi ho pensato che poteva essere utile per tutti riassumere qui qualche indicazione.

Non buttate via troppi soldi, però, vediamo quali sono le cose essenziali e quali potete invece comprare dopo qualche tempo. Il problema non è solo economico, ci sono anche considerazioni di spazio, soprattutto per chi vive nelle grandi città.

Ovviamente alcune cose dipendono anche dai vostri gusti e dai dolci e torte che preparate preferibilmente, quindi io starò sul generico, aggiungete voi i vostri commenti.

Il cannello per cremare o caramellare? Beh, se fate spesso la meringa all'italiana, se vi piace la crema catalana, se adorate le crêpe, è quasi obbligatorio comprarlo.

Do per scontato l'acquisto di tortiere delle forme e dimensioni da voi preferite e delle immancabili palette leccapentole. Queste ultime, tentate di acquistarle del tipo resistente alle alte temperature.

Utilissime sono le placchette di supporto in acciaio, utili sia come supporto delle materie prime mentre lavorate, sia per i dolci da tenere in frigorifero. Averne 5 o 6 è sempre comodo, occupano poco spazio, si lavano facilmente.

Una griglia di supporto per il pandispagna e per tutto ciò che si deve raffreddare in modo uniforme è altrettanto utile. Una è quasi obbligatoria.

Varie spatole dritte (solitamente sono rettangolari) di plastica rigida, per rimuovere facilmente la farina dai piani di lavoro, sono utili in molte situazioni.

Tra i robot, budget permettendo, una planetaria è obbligatoria, comodi anche il Minipimer, un frullatore, un macinino, le fruste elettriche. Per il resto.... a mano 

Matterello e spianatoia oggi li comprerei sicuramente in polietilene alimentare. Nei ristoranti e nelle pasticcerie sono obbligatori per legge, ma io anche tra le mura domestiche farei la stessa scelta. L'igiene viene prima di ogni altra cosa, sempre e comunque.

Il coltello lungo da pasticcere, così come le spatole per il cioccolato dovrebbero rientrare nei primi acquisti. Le seconde, ovviamente, solo se il cioccolato vi interessa.

Un paio di timer ed almeno un termometro sono indispensabili. Fondere lo zucchero diventa molto più semplice, in questo modo. Accertatevi di avere il termometro giusto se siete appassionati dei dolci fritti. L'olio si brucia facilmente e ad occhio nudo non sempre si vede.

Un colino a pulsante è l'ideale per l'emissione di un filo di fluido. Ottimo per la maionese, ma anche per molte farce liquide e per i cioccolatini. Scontate le sac a poche (rigorosamente monouso), non altrettanto le pistole.

Coppapasta, formine e tartellette, secondo i vostri gusti in fatto di Crème Caramel, tartine, muffin e cake.

Ok, quasi sicuramente qualcosa ho scordato. Mariiiiii, mi aggiungi il resto?

Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter