Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Riducete lo stress, usando i timer

scritto da fradefra

Tante volte spiego agli allievi dei corsi quanto sia importante che in cucina lo stress sia ridotto il più possibile. Meno stress significa meno errori, minor scarto, maggior attenzione ai dettagli, cotture migliori ed in definitiva piatti più curati serviti ai clienti.

Un grande aiuto in cucina, proprio ai fini della riduzione dello stress, è dato dall'uso di vari timer, che consentono d'evitare di doversi ricordare di tante cose che altrimenti il cuoco dovrebbe ricordare, con l'assillo continuo dell'orologio.

Gli esempi sono innumerevoli:

  • le patatine che devono friggere due minuti;
  • l'arrosto che deve formare la crosta in quindici minuti nel forno;
  • i piselli che vanno chiarificati per tre minuti;
  • i pomodori che vanno sbollentati tre minuti

... e potrei andare avanti ancora per ore.

Il timer che vedete nella foto costa meno di dieci euro e vi assicuro che quando iniziate ad usarlo, non potrete più farne a meno. Nella valigetta che mi porto dietro quando vado a cucinare per conto di altri, ne ho sempre almeno due. Compratevelo anche voi, mi ringrazierete per il consiglio

Vediamo, a questo punto, quali caratteristiche sarebbe meglio che avesse, per essere adatto all'uso in cucina.

Prima cosa, si deve poter impostare facilmente, senza schiacciare troppi pulsanti. Quello in foto si porta a zero schiacciando contemporaneamente i due pulsanti Min e Sec, poi per impostare il tempo basta schiacciare minuti e secondi secondo la necessità.

Allo stesso modo deve essere semplice avviarlo e fermarlo, con un tasto ben dimensionato. Quando si ha fretta e spesso anche una padella a saltare in mano, non è facile andarsi a cercare pulsanti e pulsantini.

Deve essere piccolo, in modo da poterlo piazzare ovunque e se è magnetico, non guasta.

L'impostazione deve arrivare alle tre ore, con scatti anche di pochi secondi. A volte, infatti, imposto più di due ore per gli arrosti, a volte mi servono 60 secondi di chiarificazione o di frittura.

Ovviamente la pila deve durare almeno un anno, perché non ho certo voglia di fare l'elettricista

Vado, ho la lezione sui dolci al cucchiaio da preparare, la prossima volta parliamo delle sonde termiche.

Tag: | |

Commenti

hai proprio ragione, il timer è preziosissimo anche per chi come me cucina a casa. Io non potrei fare senza, diventerei isterica :-) Avevo proprio intenzione di comprarmene uno nuovo, visto che quello del forno mi stacca la temperatura quando arriva al tempo che ho inserito, ma te pare una cosa da fare dico io? Bah :-| Comunque non è facile trovare un timer degno di questo nome, almeno per quanto mi riguarda.

Scritto da:  FrancescaV   | 26.11.09 11:56
---------------------------------------

Mah, quello che ho mostrato costa 10 euro o giù di lì, da Medagliani a Milano. Io mi trovo bene. Poi ne ho un altro inserito nel termometro con sonda al cuore, con tre possibilità di programmazione ed alert. Il tutto per 25 euro. Anche questo è splendido. Puoi impostare il tempo, la temperatura minima e la temperatura massima. Veramente funzionale.

Scritto da:  fradefra   | 26.11.09 19:48
---------------------------------------

fradefra ciao vorrei una consulenza, se possible. Il timer che mostri nella foto del costo di 10 euro, come fai a spegnerlo? E' possibile che rimane sempre a 0?
Grazie mille e complimenti a tutti per il sito e le informazioni che pubblicate. Buone feste!

Scritto da:  Riccardo   | 29.12.09 14:59
---------------------------------------

Ciao Riccardo, il timer che mostro resta sempre acceso, ma il consumo è minimo, tanto che lo ho da anni e non ha ancora esaurito le pile.

Scritto da:  fradefra   | 31.12.09 18:16
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter