Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Foto dal corso sul pane del 29 ottobre 2009

scritto da fradefra

Alcune baguette fatte durante il corso organizzato da maisazi.com sul pane.Proprio ieri s'è volto il corso di preparazione del pane, che ci ha visti impegnati tutto il giorno nelle diverse fasi, dall'impasto alla lievitazione e dalla cottura all'assaggio.

In questa prima foto vedete quattro baguette che abbiamo fatto in altrettante versioni: la prima da sinistra è all'olio, preparata da Valentina con una forma rettangolare; la seconda, ancora di Valentina, è una versione arricchita di semi di papavero; la terza, come la quarta, è stata preparata da Andrea, ha un impasto senza olio, arricchito con frammenti di castagne ed una spolverata di farina all'esterno; l'ultima è stata decorata con semi di sesamo.

Le baguette sono state cotte a bassa temperatura per avere una crosticina sottile, non eccessivamente dura, anche se croccante.

Una pagnottella fatta con farina per il pane e cotta secondo le temperature indicate da Giampaolo.Ovviamente non poteva mancare la classica pagnottella, fatta con farina per pane/pizza e forma convenzionale con tagli a croce.

Due fasi di lievitazione, tre impasti, tre cicli di cottura, per un controllo accurato della crosta, che volevamo più spessa e dura (a Valentina piace così).

Un piccolo panino fatto in formine di alluminio per tartine e muffin.Con lo stesso impasto abbiamo fatto un piccolo panino, usando una formina da muffin per gestire meglio la forma finale.

I cicli di cottura, però, sono stati due, perché regolato lo spessore ed il colore della crosta, l'interno era ormai cotto. Molto carino da vedersi, ottimo il sapore, perfetto da portare a tavola. Ovviamente la foto è parecchio ingrandita rispetto a quella della pagnottella.

Grissini fatti con farina normale, farina Manitoba e farina di grano duro.Chiaramente parlando di pane non si possono tralasciare i grissini, quindi ne abbiamo preparate due versioni con farina da pane, farina Manitoba e semolato di grano duro.

Le due versioni si differenziavano per il fatto che la prima era più compatta e croccante, la seconda aveva un interno meno duro e più "panoso". L'impasto di entrambe era stato arricchito con timo.

Insomma, gli assaggi non sono mancati, l'appuntamento ora è col corso sulla carne, prossimo incontro del ciclo di formazione professionale.

Tag: | | |

Commenti

Mi sono proprio divertita e il pane è ancora molto morbido e buono anche se è passato un giorno...
Ci vediamo al corso sulla carne!!

Scritto da:  Zucchero d'uva   | 30.10.09 18:33
---------------------------------------

Che voglia di fare un corso Fra! Il bello è che non si ascolta e basta, ma si fa!!!! Belle le foto del pane, sicuramente ottimo da mangiare!

Scritto da:  Marco Savona   | 30.10.09 18:48
---------------------------------------

Ciao ragazzi, beh, va detto che il pane è sempre una cosa bellissima da preparare :)

Scritto da:  fradefra   | 03.11.09 06:53
---------------------------------------

Si! è venuta la pasta madre partendo da sola acqua e farina! un miracolo, dovevo assolutamente dirvelo, la sto usando e funziona, devo solo calibrare meglio i tempi di lievitazione...

Scritto da:  zucchero d'uva   | 05.11.09 20:26
---------------------------------------

@zucchero d'uva
Evvaiiii :)

Scritto da:  copertina75   | 06.11.09 10:12
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter