Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Pasta choux per bignè

scritto da copertina75

Alcuni bignè fatti con la pasta choux impiattati.Devo essere sincera, ero davvero convinta che questa ricetta l'avessimo già postata qui sul blog e invece mi sono accorta che avevamo parlato più volte dei bignè, ma la ricetta della pasta choux non l'avevamo ancora pubblicata. Detto, fatto. Eccola

Ingredienti per una quarantina di bignè:

  • 125 g di acqua;
  • 75 g di farina;
  • 50 g di burro;
  • 2 uova grandi o 3 piccole;
  • 0,5 bustina zucchero vanigliato (per pasta Choux dolce);
  • meno di un pizzico di sale;
  • un quarto di stecca di vaniglia (anche senza semi).

Mettete in un casseruolino di rame e acciaio inox l'acqua, il burro, il sale, la stecca di vaniglia. Appena il tutto bolle, gettate di colpo la farina, togliete dal fuoco e lavorate con un cucchiaio di legno per amalgamare il tutto.

Rimettete sul fuoco basso e, sempre mescolando col cucchiaio, fate cuocere finché si stacca dal fondo e dai bordi formando una palla e si sente un rumore di leggera frittura.

Togliete dal fuoco, lasciate intiepidire, rimuovete la stecca di vaniglia, aggiungete lo zucchero vanigliato e le uova uno alla volta, aspettando sempre che il primo sia incorporato prima di aggiungere il successivo.

Mettete della carta da forno su una placca da forno e con una sac à poche formate delle palline della dimensione di una noce. Lasciate una certa distanza, perché durante la cottura si ingrandiranno.

Passate la placca in forno, ad altezza intermedia, per non bruciare il fondo, per 25 o 30 minuti a 180 °C. Devono risultare ben gonfi e leggermente dorati.

Qualche consiglio del cuoco

La Pasta Choux può essere resa più morbida e vellutata sostituendo metà dell'acqua con altrettanto latte. Non vi sono variazioni nel resto del metodo di preparazione.

Controllate, prima di estrarre, che l'interno di un bignè sia secco.

Fate raffreddare fuori dal forno.

Visto il bassissimo costo, fatene sempre un po' in più, potrete scegliere i bignè venuti meglio e se doveste bruciarli, potete farne degli altri. Al limite, quelli avanzati potrete conservarli anche una settimana in frigorifero (scaldandoli prima di usarli).

Commenti

Aggiungo un consiglio.
Non pensate solo ai bignè per i dolci. Potete infatti farli anche nella versione salata, per farne dei deliziosi antipasti o finger food per l'aperitivo.

Infatti aggiungervi della ricotta che salerete con un sale prezioso o del curry, o del gorgonzola elaborato con miele o una cremina al pistacchio, è semplicissimo.

Se avete un po' di fantasia, avete una strada senza fine aperta davanti a voi :)

Scritto da:  fradefra   | 25.09.09 07:46
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter