Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Corso cuoca? Beh, sì, anche le donne!

scritto da fradefra

Lo so che può sembrare strano, ma le cuoche, in quanto donne, hanno loro necessità e caratteristiche che non si possono ignorare. Ecco perché durante il  corso per apprendista cuoco ed i corsi intensivi per cuochi,  spesso fornisco indicazioni sulle differenze tra metodi e strumenti impiegati dagli uomini rispetto alle donne.

Ad esempio, la cucina al salto può creare qualche problema perché tra il peso della padella a saltare ed il cibo contenuto, capita che ci siano svariati chili da manovrare al volo, magari per ore. Alle cuoche, quindi, consiglio di acquistare padelle in alluminio con spessore ridotto, tre o anche solo due millimetri. Rispetto a quelle con 5 mm di spessore si imbarcheranno prima ed andranno sostituite, ma sempre meglio sostituire poche decine di euro di strumento, che non danneggiare l'omero a causa delle continue sollecitazioni, senza contare che a volte una donna fa molta più fatica.

In termini di postura, è importante che le donne lavorino nella posizione corretta davanti ai fornelli, quando tagliano e quando operano sui tavoli da lavoro, per evitare danni alla colonna vertebrale, stanchezza eccessiva, contrazione dei muscoli del collo e della spalla. Tutte cose che ovviamente possono dare problemi anche gli uomini, ma che per la maggior struttura muscolare spesso incidono meno.

Proprio i piani di lavoro devono avere altezza diversa in funzione di chi li usa e le donne, generalmente, sono leggermente più basse degli uomini. Una cucina professionale razionale, quindi, usa solo tavoli regolabili in altezza, per consentire di non avere la schiena eccessivamente piegata durante le operazioni più comuni.

A volte tra uomo e donna cambia il metodo, oltre allo strumento. Per esempio, dato che le mani femminili sono solitamente più piccole di quelle degli uomini, l'uso della sac à poche è leggermente diverso.

Alle cuoche, ancora, più frequentemente consiglio l'uso delle fruste elettriche, anche dove ai cuochi direi di usare due forchette o una frusta manuale. Fare a mano la maionese è indubbiamente più stancante per una donna che per un uomo ed in alcuni casi la differenza di risultato (in relazione all'uso finale che si farà del prodotto) potrebbe non giustificarlo.

Insomma, spesso tentare di voler credere a tutti i costi alla parità totale non è corretto. Tra uomini e donne vi sono differenze che non si possono ignorare, soprattutto quando un lavoro ha una componente manuale molto alta, come nel caso della cucina professionale

Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter