Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Il miglior prosciutto crudo?

scritto da copertina75

Un piatto di Jamon Iberico de Bellota e fichi.Fra una decina di giorni fradefra ed io andremo a Barcellona per qualche giorno di vacanza. Era parecchio tempo che desideravo andarci e adesso non vedo l'ora. Una delle tappe culinarie obbligatorie in Spagna è l'assaggio dei prosciutti locali, fradefra sostiene che siano i più buoni in assoluto. Al momento io ho provato lo Jamon Iberico de Bellota, comprato qui in Italia e devo dire che è davvero dolce e gustoso al contempo.

Sono sicuramente buoni i nostri Parma e San Daniele, ma sembra che quelli spagnoli abbiamo una marcia in più. Vi racconterò al ritorno dal viaggio

Dalle nostre parti uno dei prosciutti crudi migliori è sicuramente quello di Montagnana, purtroppo sconosciuto ai più. Invito tutti a fare una passeggiata a Montagnana, città murata molto carina in provincia di Padova e a fermarsi da Luca, al Bar Tomanin, che si trova proprio sotto i portici della piazza centrale. Non fatevi forviare dal locale, sembra un bar comune, ma al piano inferiore c'è un ristorante-enoteca molto grazioso, dove poter gustare al fresco un prosciutto crudo di Montagnana eccezionale. Inoltre, Luca vi consiglierà il vino adatto da accompagnare.

E... se una di queste sere non sapete cosa mangiare, beh, basta guardare la foto, un bel piatto di prosciutto crudo e fichi non potrà che deliziare il vostro palato.

Tag: | |

Commenti

Concordo con Fradefra, lo Jamon Iberico è il migliore al mondo. Mi costa ammetterlo perché sul cibo sono decisamente nazionalista e mi spiace per il nostro Parma e San Daniele, che sono comunque prodotti eccellenti.

Tuttavia non so se un confronto abbia senso: sono animali diversi. E' un po' come confrontare le pere con le mele.

Buon viaggio, buone tapas, buona paella, buoni gambas al aijo, buona sangria ... che invidia ;)

Scritto da:  enis   | 17.08.09 12:38
---------------------------------------

In effetti gli Spagnoli hanno il culto dei prosciutti (a questo punto non so neppure se sia giusto chiamarli così) che fanno di molti animali. Ho visto negozi dove avevi centinaia di prodotti diversi in esposizioni, con prezzi che andavano dalle 1.000 lire l'etto alle centomila (parliamo del 1990 o giù di lì).

Ok, noi Italiani siamo bravissimi in tante cose, non è che dobbiamo per forza essere i migliori in tutto, no?

Scritto da:  fradefra   | 18.08.09 07:07
---------------------------------------

ma prendiamo spunto anche da quelle frittelle... con cosa si accompagna meglio il crudo, secondo voi?

Scritto da:  alessandra   | 20.08.09 10:46
---------------------------------------

@alessandra
sai che non ho capito di che frittelle parli :|

Scritto da:  copertina75   | 20.08.09 17:32
---------------------------------------

Fra, io uso il prosciutto di cinta di Paolo Parisi,ti consiglio di assaggiarlo. Lo puoi trovare da esperya.Ciao e compliment, siete cresciuti molto da quando vi ho conosciuti...

Scritto da:  emilio   | 25.08.09 21:48
---------------------------------------

Il jamon iberico è una favola...lo scorso dicembre abbiamo comprato uno intero (anzi due, uno per un amico) con l'aggeggio per sostenerlo e il coltello per fare le fettine fine, trasparenti.
E' una droga ;)

Scritto da:  Angelo   | 27.08.09 10:17
---------------------------------------

Ciao Emilio, sei in vacanza? Non credo, visto che il tuo ristorante è a Pisa. Mi arriva sempre la tua newsletter e devo dire che il vostro menu è sempre interessantissimo. Spero di riuscire prima o poi a passare :)

Grazie per i complimenti, detto da un professionista non può che far piacere :)

Il prosciutto di cinta di Paolo Parisi lo avevo già assaggiato qualche tempo fa ed ovviamente è ottimo, anche se per i miei gusti, preferisco lo jamon iberico de bellota. Sulla qualità non discuto, sono prodotti di altissimo livello, ovviamente interviene anche il gusto personale.

Angelo, al caldo poi diventa ancora più buono.
Siamo appena tornati da Barcellona e come potete immaginare, ne abbiamo mangiato parecchio. Mitico. Al mercato ne abbiamo visto varietà a 165 euro al Kg (al mercato in Spagna, chissà che cifre raggiunge in una gastronomia), ma devo dire che ne vale veramente la pena.

Scritto da:  fradefra   | 29.08.09 10:51
---------------------------------------

@Angelo
Ehehehe... in questa settimana ne abbiamo mangiato un bel po' a Barcellona, proprio buono :)

Scritto da:  copertina75   | 29.08.09 10:57
---------------------------------------

Non c'è dubbio che i prosciutti di pata negra siano eccezionali. Parma e San Daniele non possono reggere il confronto: si tratta di prodotti qualitativamente mediocri. Basti pensare che anche i migliori di questi sono quasi sempre fatti con cosce di maiale acquistate dal produttore, mentre i produttori iberici sono spesso anche allevatori dei loro animali. Inoltre, le razze nere iberiche sono senza dubbio superiori alle razze rosa inglesi e tedesche da cui si ricavano Parma e San Daniele.
Dispiace, però, che prosciutti eccellenti da razze autoctone italiane - come il pelatello casertano e la cinta senese - siano costantemente ignorati e quasi introvabili. Inoltre, prosciutti da maiali incrociati (razza autoctona con razza rosa) si fanno nel Casentino e non solo: quest'estate in un agriturismo in Cilento ne ho assaggiato uno formidabile. Dunque: invece di fare tanta pubblicità a prodotti mediocri, credo che noi italiani dovremmo promuovere, all'estero come in Italia, le nostre vere eccellenze.

Scritto da:  frank   | 10.09.09 14:43
---------------------------------------

Vivo in Spagna da anni e posso assicurare che prosciutti come il Jamon de bellota e Pata negra sono eccezzionali.Peccato che gli spagnoli lo accompagnino con schifosissimi gioppini.Provate un buon lomo,vi posso assicurare che a volte e' anche meglio del jamon.Un altro consiglio, Cecina.

Scritto da:  maurizio   | 11.09.09 18:56
---------------------------------------

Non sono d'accordo nel ritenere IL PARMA e IL SAN DANIELE mediocri,anche perchè non lo sono affatto e sono riconosciuti in tutto il mondo,dipende dalla stagionatura : hai mai provato un Parma di 36 mesi? Il Patanegra viene venduto già stagionato il triplo rispetto un PARMA o SAN DANIELE quindi per forza è migliore ; un prosciutto serrrano qualsiasi non tiene minimamente le scarpe ad un prosciutto italiano, e confermo di nuovo che i maestri norcini e produttori di salumi al mondo sono italiani non spagnoli, gli iberici hanno ancora molto da imparare.

Scritto da:  Lorenzo   | 30.10.09 21:41
---------------------------------------

@Lorenzo
Io non ho mai definito i prosciutti nostrani mediocri e in ogni caso la fortuna è che ognuno ha i propri gusti e può esprimere le sue opinioni liberamente.

Grazie del contributo e benvenuto sul blog :)

Scritto da:  copertina75   | 02.11.09 09:04
---------------------------------------

Io sono stato piu' volte in Spagna e ho assaggiato il Jamon Iberico de Bellota (90 euri al chilo). E' effettivamente un ottimo prodotto, con un sapore forte, un po' grasso, che incanta al principio e stanca dopo la quinta sesta fetta. Per me il San Daniele rimane il migliore al mondo, ha un sapore delicato,che non stanca, non salato che si combina anche con formaggi freschi. E' decisamente superiore.
Inoltre parlando di prosciutto di livello medio L'italia gli da una pista alla Spagna. Il prosciutto peggiore? L'argentino: sapore a saponetta e salatissimo

Scritto da:  marcello   | 15.12.09 17:29
---------------------------------------

...provate il San Daniele del Prosciuttificio Il Camarin...e poi ne riparliamo!
@marcello: sono decisamente d'accordo con te.

Scritto da:  riccardo   | 19.02.10 23:43
---------------------------------------

PER ME STATE DICENDO DELLE SCIOCCHEZZE, IL PROSCIUTTO DI PARMA E SAN DANIELE, OLTRE AD ESSERE I PIU' VENDUTI AL MONDO,SONO STATI INVENTATI DA NOI IN EPOCA ROMANA E GLI SPAGNOLI(GITANI CIVILIZZATI DAI ROMANI) HANNO SEMPLICEMENTE COPIATO UNA NOSTRA TRADIZIONE MILLENARIA. IL SAN DANIELE BUONO COSI COME IL PARMA SONO PRODOTTI INCOMPARABILMENTE MIGLIORI COME PROPRIETA' GUSTO E ABINAMENTO CON I CIBI E RAFFINATEZZA DELLA PREPARAZIONE. IL JAMON IBERICO O SERRANO E' UN PRODOTTO CHE E' PIU ROZZO COME FATTURA, UNTO DI GRASSO CON UN SAPORE GRASSO CHE ALLA LUNGA DISGUSTA. PER NON PARLARE DEL FATTO CHE C'E' CHI CONFRONTA QUELLA SCHIFEZZA DEL CHORIZO CON I NOSTRI SALAMI ECCEZIONALI...NO COMMENT.

Scritto da:  mARCO   | 15.07.12 06:54
---------------------------------------

...DIMENTICAVO, ALTRA COSA DISGUSTOSA: LA CECINA, UN MALDESTRO TENTATIVO DI IMITAZIONE DELLA BRESAOLA...UNTA PIU NON POSSO COME TUTTI I SALUMI IBERICI, UNA COSA RACCAPRICCIANTE.

Scritto da:  mARCO   | 15.07.12 06:59
---------------------------------------

mARCO, i gusti sono gusti e non si dicono sciocchezze, se si afferma una cosa che mezzo mondo dice. Il prosciutto italiano è apprezzatissimo, ma solo gli italiani sono convinti che sia il migliore in assoluto. Il resto del mondo non la pensa necessariamente allo stesso modo.

Come c'è prosciutto e prosciutto in Italia, c'è prosciutto e prosciutto in Spagna. Lo Jamon Iberico de Bellota, lo Jamon Serrano, il Patanegra sono cose diverse.

Noi quei prosciutti li abbiamo assaggiati, così come abbiamo assaggiato i migliori nostri, compresi quelli di Montagnana, e troviamo che x quanto buoni, i nostri non siano in assoluto i migliori.

Va anche detto che conta poco, secondo me, chi ha inventato un certo prodotto, quando si parla di qualità. Non vogliamo togliere al prosciutto italiano la palma della creazione. Noi abbiamo solo parlato del nostro gusto. E ti aggiungo che i prosciutto spagnoli giusti non sono per nulla grassi e con sapore di grasso. Dipende da quanto spendi e quali compri.

Che c'entra che sa di grasso? Scusa, ma il lardo di cosa sa? Eppure è uno dei prodotti più apprezzati!

Poi per assurdo noi abbiamo i migliori pistilli di zafferano al mondo (e ci viene, quelli dell'Aquila riconosciuto all'estero), e per lo più usiamo lo zafferano in bustina!

Secondo me, quando si parla di gusto, bisognerebbe sempre accettare che al di là della nostra opinione gli altri possano averne altre. Se qualcuno mi dice che preferisce il San Daniele, io rispetto l'opinione e non dico che sta proferendo sciocchezze.

Ognuno è libero di mangiare come vuole, secondo me.

Scritto da:  fradefra - Corsi di cucina   | 20.07.12 10:15
---------------------------------------

Ciao a tutti, ho provato il pata negra e lo ritengo superlativo, comunque per me il miglior prosciutto al mondo è marchigiano il prosciutto di carpegna.

Scritto da:  Marco   | 28.08.12 10:24
---------------------------------------

Grazie Marco e benvenuto sul blog :)

Scritto da:  fradefra - Corsi di cucina   | 28.08.12 15:17
---------------------------------------

SAN DANIELE CAMARIN O CINTA SENESE NON CI SONO PARAGONI

Scritto da:  FRANCO   | 18.11.12 21:06
---------------------------------------

ci sono dei "san daniele" e dei "parma" che purtroppo hanno un cattivo retrosapore di "sunnia", ma ce ne sono altri superlativi. in ogni caso, senza scomodare il carpegna o il superlativo cinta senese, il patanegra perde 10 a zero già contro un "classico" prosciutto toscano dop o molti senza marca umbri.
ovviamente è un giudizio del tutto personale.

Scritto da:  paolo   | 09.04.13 19:13
---------------------------------------

Però, Paolo, noi non stavamo parlando del Patanegra, ma dello Jamon Iberico de Bellota, che ti garantisco sono due cose molto molto diverse.

Scritto da:  fradefra - Chef corsi di cucina maisazi   | 12.04.13 12:11
---------------------------------------

Gli Spagnoli una marcia in più? Non scherziamo...
Si, se non si sono assaggiati prosciutti di Pio Tosini, Napoleone di Casoni, Parisi, poi della Val Vigezzo in Piemonte, creato da suini che pascolano liberamente in alpeggio insieme alla mucche, ed altri maestri artigianali che producono eccellenze che così equilibrate che gli Spagnoli si sognano...

Scritto da:  Valerio   | 17.08.13 23:39
---------------------------------------

Ok, Valerio, ma hai mangiato le eccellenze artigianali che anche gli spagnoli creano con gli animali nutriti con sole ghiande, anche loro allo stato brado? Non è certo giusto confrontare i crudi standard di un paese con quelli artigianali di altri.
Se vai in Spagna, nelle loro gastronomie trovi scaffali interi di solo prosciutto, fatto in mille modi diversi, con prezzi che vanno da 10 euro all'etto a 100 euro all'etto. Se assaggi tutto, vedrai che non scherzano affatto.

Se invece li hai assaggiati e trovi migliori i nostri, beh, rispetto l'opinione. Noi li abbiamo assaggiati entrambi e preferiamo i loro.

Scritto da:  fradefra - Executive Chef   | 22.08.13 15:14
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter