Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Biscotti di pasta frolla

scritto da copertina75

Un piatto di biscotti fatti con la pasta frolla.Il bambino guardava dalla finestra della casa dei suoi vicini il piatto sopra al grande tavolo della cucina. Quella famiglia lo aveva sempre incuriosito. Per uno scherzo del destino, lui, figlio unico di genitori separati, viveva accanto ad una coppia di insegnati che avevano ben 5 figli. In famiglia vivevano ancora il nonno e la nonna paterni e ogni volta che pranzavano a tavola non c'erano mai meno di nove persone. Lui, che mangiava con la madre, a volte con la tata e spesso anche solo, ogni tanto si fermava a guardare dalla finestra la bella tavolata imbandita, ma non aveva mai avuto il coraggio di farsi invitare. Conosceva uno dei figli con cui andava a scuola, ma non lo frequentava. Sua mamma era un attrice di teatro e spesso il suo lavoro la portava via di casa anche per interi mesi.

Nel piatto intravedeva dei biscotti e vicino una teiera. Era così intento a guardare che non si accorse che alle sue spalle il suo compagno di scuola lo stava guardando.

Sentì un rumore e si voltò di scatto.

"Scusami, non volevo sbirciare ... ehm .... bella cucina." disse.
Il compagno rispose: "Tranquillo! Tu abiti qui a fianco, vero? Perché non entri con me a magiare i biscotti che ha preparato la nonna?"

Fu il giorno in cui capì cosa significasse veramente avere una famiglia.

(Dedicato a tutti coloro che hanno perso la famiglia, non l'hanno mai avuta e a chi è riuscito a conquistarne una )


Ingredienti per i biscotti di pasta frolla:

  • 300 gr di farina;
  • 125 gr di zucchero;
  • 125 gr di burro;
  • 1 uovo;
  • 1 limone;
  • pizzico di sale;
  • la punta di un cucchiaino di lievito per dolci.

Utensili:

  • mattarello;
  • spatola;
  • stampini vari formati.

Cremare il burro con lo zucchero e poi aggiungere l'uovo. Amalgamare il composto inserendo il pizzico di sale, la scorza di limone ed il lievito per dolci. Aggiungere la farina un po' alla volta e impastare per qualche minuto fino a quando la pasta non sarà morbida e liscia. Aiutatevi a togliere i residui d pasta dal banco di lavoro con la spatola. Formare una palla con la pasta e coprirla con la pellicola. Lasciarla riposare per una mezz'ora. Se avete fretta, potete utilizzarla anche subito.

Stendete la pasta frolla con il mattarello e tagliatela con gli stampini. Metteteli in forno, con della carta forno, a 180° per 15-20 minuti (dipende da quanto sottile avete steso la pasta).

A proposito, questo è il corso di pasticceria in cui spesso insegniamo a farli.

Commenti

il racconto che hai messo è molto attinente al sentimento infantile legato al cibo come casa, famiglia. Ce l'ho anche io come molti. Però non saprei dargli un significato razionale. Bel piatto di biscotti frollosi, difficile resistergli. Magari è proprio lì il segreto :-P

Scritto da:  FrancescaV   | 08.05.09 13:23
---------------------------------------

Molto bella l'introduzione :)

Sui biscotti nessun commento, visto che li ho assaggiati e finiti :p

Scritto da:  fradefra   | 08.05.09 13:54
---------------------------------------

ultimamente li ho fatti più volte, usando gli avanzi di pasta frolla usata per crostate :)

un paio di suggerimenti: se volete i biscotti più "morbidi"; il burro lavoralo sempre a freddo ;) visto che ce l'avete, usate la spatola per "impastare" (tra virgolette perché non va impastata per davvero). meno il burro si riscalda, meglio è. quindi meglio non toccarlo proprio con le mani :)

per finire (poi la smetto eh :D ): no, il riposo in frigo non è opzionale. è obbligatorio ;)

p.s. e ora mi è venuta voglia... vado a fare una crostata :)

Scritto da:  Stefano   | 09.05.09 12:28
---------------------------------------

nonostante l'anteprima, mi son mangiato un pezzo di commento...

era "usate solo il tuorlo dell'uovo se volete i biscotti più morbidi" :))

Scritto da:  Stefano   | 09.05.09 12:29
---------------------------------------

@Stefano
Grazie per i consigli :)
L'unica cosa che non capisco è come fare a cremare il burro con lo zucchero lavorandolo a freddo. Diventa molto difficile. Tu come fai? Segui un altro procedimento?

Scritto da:  copertina75   | 11.05.09 09:44
---------------------------------------

come si fa a cremare il burro con lo zucchero lavorandolo a freddo

Scritto da:  nuccia   | 01.05.10 21:52
---------------------------------------

Nuccia, si lascia il burro fuori dal frigorifero perché vada a temperatura ambiente per un po' (una mezz'oretta). Ricordo che la temperatura ambiente è 18 °C, mentre quella delle mani è parecchio più alta, soprattutto mentre si lavora.

Appena il burro perde rigidità, si amalgama con lo zucchero, lavorando velocemente. Chi ha forza sufficiente, ovviamente, lo può fare direttamente con il burro preso dal frigorifero.

Poi tutto si rimette in frigorifero.

Scritto da:  fradefra - cuoco docente maisazi   | 03.05.10 09:23
---------------------------------------

io ci ho provato un sacco di volte ,fare la pasta frolla,ma non mi riesce mai!!!non capisco perche' dato che altri dolci ,a detta di amici e parenti ,mi riescono bene!!!voglio propio provare questa ricetta di copertina 75,mi ispira molto!!

Scritto da:  sonia   | 21.06.10 10:45
---------------------------------------

@sonia
Bene dai, facci sapere com'è venuta :) Benvenuta sul blog.

Scritto da:  copertina75   | 22.06.10 10:06
---------------------------------------

ma questa ricetta per quante persone è???

Scritto da:  alice   | 07.09.10 20:36
---------------------------------------

credo ci sia un errore sulla quantita' di uova, a me riesce molto bene solo se metto 2 uova e non una.
è un caso?

Scritto da:  lorena   | 25.10.10 17:43
---------------------------------------

@lorena
Sinceramente non saprei, se ti riescono bene con due uova, continua così :) Benvenuta sul blog.

Scritto da:  copertina75   | 27.10.10 17:47
---------------------------------------

Ciao a tutti io la ho sempre fatta (4 volte) scaldando il burro a bagnomaria e non la ho messa mai in frigo a riposare ma fuori . Penso che sia comunque la tecnica + corretta quella di metterla in frigo almeno il burro si rapprende un po . Il burro a feddo è propio indispensabile cosa cambia?
Tony (Vicenza)

Scritto da:  Tony   | 02.04.11 18:21
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter