Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Il pane fatto in casa

scritto da Gioi

Alcune pagnotte di fragrante pane fatto in casa, morbide, profumate e croccanti.In passato si andava a scuola a piedi tutti insieme: passando davanti alla casa di ognuno, il nostro gruppetto aumentava man mano che ci si avvicinava a scuola... quanti ricordi! E quanti dolci sogni, che acquolina quando si passava al Borgo davanti alla bottega del fornaio: profumo di brioche dolci, croccanti, torte e krapfen, ma per me il profumo più buono di tutti, quello che mi inebriava i sensi e il palato, quello che ogni mattina mi faceva sorridere era il profumo del pane fresco.

Chiudo gli occhi e vedo ancora noi compagne di scuola, con il grembiule nero e il collettino bianco inamidato, correre dietro a colei che quel mattino si era potuta comprare un panino fresco. E il pane è rimasto tale da sempre, una cosa dovuta, una cosa sacra, mai da buttare, nemmeno secco: un balsamo per la vita!

Ingredienti:

  • 250 gr di farina Manitoba
  • 250 gr di semola di grano duro
  • 300 cc di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di sale
  • 20 gr di lievito di birra

Procedimento:

Impasto a mano gli ingredienti per 20/25 minuti e quindi lascio lievitare in forno riscaldato a 50°, avendo l'accortezza di inserire assieme alla pagnotta anche un bicchiere pieno d'acqua per metà, in modo da creare dell'umidità e lo lascio a riposare per circa un'ora e mezza, finché il volume è raddoppiato.

Chi invece dispone della macchina del pane, inserisce gli ingredienti partendo dall’acqua poi il sale, le farine e in ultima il lievito. Si predispone il programma impasto e si avvia la macchina. Il programma dura un’ora e mezza, il panetto ne esce già lievitato.

Il pane si può impastare anche nel robot facendolo lavorare per 10 minuti, quindi procedendo per farlo lievitare come per l’impasto a mano.

Prendo il mio panetto lievitato e, su un piano infarinato, lo taglio in pezzi, dando ad ognuno la forma desiderata (trecce, rosette, tronchetti ecc); se voglio fare una pagnotta grande, lo lascio intero dandogli la forma desiderata oppure lo inserisco in uno stampo che gli dia forma, quindi lascio tutto a lievitare ulteriormente sulla placca del forno ricoperta di carta antiaderente per un’altra ora abbondante in un luogo tiepido avendo l'accortezza di tenerlo lontano da qualsiasi corrente d’aria.

Accendo il forno a 200° e prima di inserire il pane lo spennello con un po’ di latte, lascio cuocere per 15 minuti i panini piccoli, mentre la pagnotta per 20 minuti, facendo attenzione che la superficie non si colori troppo.
Lascio raffreddare prima di affettare e poi... via con la fantasia!

Tag: | | |

Commenti

Devo ancora avere in giro delle foto. Anche io ho fatto spesso il pane in casa e devo dire che la cosa mi divertiva molto, soprattutto quando lo facevo coi bambini :)

M'è quasi venuta voglia di rifarlo, nei prossimi giorni.

Scritto da:  fradefra   | 23.01.09 07:26
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter