Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Il set fotografico di maisazi.com

scritto da fradefra

Vi ricordate? Tempo fa vi avevamo detto di aver partecipato ad un corso di fotografia e che avremmo comprato un set di attrezzature fotografiche per migliorare le fotografie che pubblichiamo su maisazi.com con i nostri articoli.

Ecco, ci siamo, abbiamo da qualche tempo il kit e dopo aver fatto tutte le prove, vi scriviamo le nostre considerazioni.

Premesso, quello che ci serviva era un insieme di dispositivi correttamente interfacciati tra loro ed appositamente pensati per la fotografia di oggetti ravvicinati. In sostanza, non dimenticate che noi fotografiamo principalmente piatti, pentole, coltelli, prodotti alimentari e cose simili.

Dopo molte ricerche e con i consigli di vari operatori e del fotografo istruttore del corso che abbiamo seguito, siamo arrivati alla scelta finale. Vediamone i componenti e le caratteristiche.

Come macchina fotografica, abbiamo scelto la reflex digitale Pentax K100D. Macchina fotografica che è già della linea professionale, si interfaccia con tutti i dispositivi più moderni di illuminazione, ha la possibilità di funzionare in modo manuale (e così noi la usiamo), ha alcuni modi pre-impostati utili quando non si ha tempo, ha un proprio flash per esigenze base ed ovviamente la possibilità di montare un flash professionale.

Aspetto interessante della Pentax K100D è la possibilità di usare normali pile stilo, è già dotata di cavo USB e software per il collegamento col PC o con un monitor. I formati sono i soliti, noi usiamo sempre il RAW che offre maggiori possibilità di controllo.

Della Pentax K100D noi abbiamo comprato il kit con un obiettivo standard che consente l'uso in situazioni miste, con distanza minima a 45 mm. Nella foto, comunque, non lo vedete perché abbiamo montato il macro, di cui parliamo tra poco.

Abbiamo scelto di acquistare un secondo obiettivo, il Macro Sigma 105/2,8AFM EXDG PK, utile per le distanze ravvicinate (arriva sino a 19 cm), in modo da poter fotografare i particolari, ad esempio la classica ciliegina sulla torta. Il modello scelto di Sigma si interfaccia perfettamente con il corpo della reflex Pentax K100D. Non lo usiamo tutti i giorni, ma quando lo montiamo, i risultati si vedono. Ovviamente non è la scelta migliore per fotografare un panorama, nel qual caso usiamo quello standard fornito con il corpo della Pentax.

Come sorgente luminosa, abbiamo scelto il Flash Pentax 360 FGZ, che pare fatto apposta per funzionare con la reflex K100D. Si interfaccia perfettamente sia con il corpo sia con l'obiettivo Macro Sigma. Questo flash consente numerose configurazioni, può essere collegato ad altre fonti luminose, con sistemi di sincronizzazione e vari automatismi per l'inserimento di ritardi di correzione. Vi dico chiaro e tondo che noi lo useremo al 10% delle sue possibilità. D'altro canto, visto che spesso fotografiamo in un ristorante o di sera nella nostra cucina, un buon flash è fondamentale. Presto, comunque, compreremo dispositivi di diffusione luminosa e magari anche un box Cubelight.

Dato che spesso siamo costretti a fotografare con un lungo tempo di esposizione, abbiamo scelto un Treppiede Manfrotto 055D Basic con la Testa M804RX2 New Basic, sempre Manfrotto. Si tratta di un sistema stabile, estremamente flessibile, che consente di bloccare la macchina fotografica in moltissime posizioni, consentendo qualunque orientamento, compresa la foto dal basso. Abbiamo voluto un prodotto di fascia alta, perché la foto su trippiede non è un'eccezione, in cucina, ma la regola.

Ovviamente abbiamo aggiunto una memory card da due GB ultra veloce, una borsa imbottita per il tutto e un vetro proteggi obiettivo.

Ormai sono parecchi mesi che usiamo l'attrezzatura e ne siamo pienamente soddisfatti. Perfetta per le foto al volo, grazie ad una serie di parametri preimpostati, offre il massimo controllo manuale ed in cucina sul treppiede è splendida. Le foto riescono sempre. Abbiamo fatto un po' di pratica, ci siamo documentati mediante i manuali a corredo, abbiamo navigato un po' su Internet ed ormai è nostra inseparabile compagna di viaggi.

Se avete domande, basta che mettiate un commento in fondo all'articolo

Commenti

Sono contento che un collega abbia consigliato Pentax!
Buon lavoro
Antonio

p.s. Adesso vi manca giusto il set di luci, non vorrete usare il solo flash?????
;)

Scritto da:  cucinatipica   | 11.03.08 11:23
---------------------------------------

... bè, domande da fare non ci sono, solo i miei complimenti posso farvi, ottimo acquisto!!
Aspetto le foto al top allora :-)

Scritto da:  daniele-pasticcere   | 12.03.08 10:41
---------------------------------------

Ciao! Grazie per aver condiviso le vostre scelte e...curiositá: perché tempi di esposizione lunghi? Grazie mille
angie

Scritto da:  angie   | 12.03.08 17:19
---------------------------------------

@Cucinatipica
Guarda, quanto hai ragione :)
Le luci saranno il nostro prossimo acquisto. Attualmente siamo costretti a fare le foto di giorno, per avere una luce migliore. Quella del flash è un disastro, per i nostri gusti.

@Angie
I tempi di esposizione si allungano perché dato che fotografiamo da vicino, la luce del flash crea ombre eccessive. Per attenuarle, orientiamo il flash verso l'alto o addirittura lo spegniamo. Così però occorre alzare i tempi di esposizione per evitare foto sotto-esposte.

Scritto da:  fradefra   | 13.03.08 07:20
---------------------------------------

Puoi sempre comprare un ombrello riflettente/rifrangente sul quale montare il flash, in questo modo lo utilizzi lontano dalla macchina per avere illuminazione laterale e l'ombrello smorza la durezza della luce. Poi, dato che hai una pentax, puoi anche cercare un vecchio obiettivo 50mm manuale (quello f/1,7 lo trovi a 50 euro) attacco K e montarlo sulla tua digitale, in questo modo hai una focale equivalente di 75mm, luminosa da far paura e pure bella!!!
Ciaociao
Toi

Scritto da:  cucinatipica   | 13.03.08 12:53
---------------------------------------

Sì, per l'ombrello riflettore, ci avevamo pensato. Adesso al prossimo acquisto, ci attrezziamo.

Per il 50 mm manuale, grazie del consiglio. Potrei provare, in effetti :)

Immagino già la foto della torta di copertina75.

Scritto da:  fradefra   | 13.03.08 13:35
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter