Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

La casseruola antiaderente con due manici, di Ballarini

scritto da fradefra

Degli strumenti di cottura che Ballarini ci ha inviato, ne avevamo accennato nel post Per le pentole antiaderenti abbiamo scelto Ballarini, la casseruola con due manici della linea Titanio è la prima che abbiamo provato.

Bella la confezione, a Ballarini vanno fatti i complimenti per il Marketing . Il pacco ben illustra la casseruola che, protetta da una custodia di tela, è accompagnata da due simpatiche presine, un libretto che ne illustra le caratteristiche e spiega come trattarla al primo uso.

Già, perché molti sottovalutano questo aspetto. Il pentolame antiaderente va precondizionato quando lo si acquista. Lo si scalda leggermente e lo si unge con poco olio extravergine di oliva, rimuovendolo a secco. Chiaramente il tutto dopo aver lavato lo strumento. L'operazione è importante per conferire elasticità all'antiaderente, che non dovrebbe mai seccarsi troppo.

Dopo molti lavaggi, vi consiglio di rifarlo, per altro. Passiamo ora alle prove.

Uno dei principali vantaggi del pentolame antiaderente è la possibilità di ridurre l'uso di grassi. Volevamo verificare, quindi, l'utilizzo della casseruola in queste condizioni. Nella foto vedete una coscia di tacchino preparata per essere arrostita in forno, senza l'uso del solito olio di oliva.

Senza ulteriori manipolazioni, abbiamo messo il tutto in forno. Il cosciotto è stato cotto per più di un'ora a 200 gradi girandolo solo due volte.

Non si è attaccato, e questo è ciò che ci interessava, ne la pentola ha subito danni. L'antiaderente, comunque, non si presta a temperature altissime, quindi non consigliamo che la casseruola sia usata per temperature eccessive. Comunque, presto o tardi ci riserviamo di provarla anche in questa situazione critica. Per quanto riguarda la pulizia, sono bastati due minuti, senza paglietta.

Ed ecco il risultato finale, la coscia di tacchino scaloppata, con un minimo di decorazione ottenuta con strisce di peperone rosso e la parte viola del radicchio. In sostanza, a parte l'aver spalmato l'interno della coscia con una salsa, per il resto si tratta di una preparazione lampo. Non c'è praticamente nulla da fare, salvo l'aspettare l'ora di cottura. Ottimo modo per fare una pausa e bersi un goccio di Prosecco. No, lo spritz no, per favore

Seconda prova, anzi, due prove in una, un arrosto da rosolare prima. Diciamoci la verità, non è che ci aspettassimo una prova. Ci mancherebbe che ci fossero problemi in questa fase . Dato che questo è usuale nelle cucine, comunque, andava provato.

Noi avevamo necessità di rosolare un filetto di maiale prima di passarlo in forno. La rosolatura è importante perché forma una crosta protettiva che impedisce agli umori di uscire dalla carne, a tutto vantaggio della morbidezza finale. Inoltre la crosta conferisce una certa plasticità all'arrosto, che così resta in forma anche dopo aver tolto lo spago da cucina che lo lega.

Subito dopo la rosolatura, abbiamo spostato la casseruola in forno, per la cottura finale di una trentina di minuti o poco meno, rimuovendo l'olio in eccesso. L'arrosto l'abbiamo girato un paio di volte per dargli un colore uniforme.

Ed ecco il risultato finale, l'arrosto di filetto di maiale con fragole, mirtilli e mosto al cioccolato. Vi piace la presentazione? Oltre che come farcitura interna, le fragole ed i mirtilli sono stati usati per dare al piatto la forma di un fiore.

Questo è uno degli esercizi che proporremo nel corso di impiattamento. Se volete imparare, beh, iscrivetevi

------------------------------
Ballarini Paolo e Figli S.p.A. è Viale Risorgimento 3 a Rivarolo Mantovano, in provincia di Mantova. Il numero di telefono è +39 (0376) 9901. Il sito è www.ballarini.it

Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter