Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Padella a saltare in rame trimetallico

scritto da fradefra

Amo moltissimo cucinare al salto ed ho parecchie padelle a saltare con caratteristiche diverse, che impiego in funzione del piatto che sto preparando. Quella che vedete in foto è una padella a saltare in rame trimetallico di Baldassare Agnelli S.p.A., uno dei primi strumenti di cottura che ho acquistato da questa prestigiosa casa.

Vediamone assieme le caratteristiche più importanti

Ovviamente, il nome lo dice, è in rame, anche se va fatta una precisazione. In realtà di tratta di un prodotto hitech che si pone ai vertici degli strumenti professionali. La padella è in multistrato, esterno rame, l'anima è in alluminio, l'interno è in acciaio. Da ciò ne deriva una grande conducibilità termica (tra rame ed alluminio, che dopo l'argento sono il massimo), un peso ridotto rispetto al solo rame (anche se non bassissimo), semplice manutenibilità ed igienicità dell'interno, grazie all'acciaio (anche se questo implica una leggerissima perdita di performance rispetto allo stagno).

Il manico è un tubolare in acciaio, perfettamente isolante anche dopo ore d'uso. Il fatto che sia cavo implica una riduzione del peso. Il manico, però, è chiuso ai due estremi (in foto si vede bene) per evitare infiltrazioni di acqua che potrebbero favorire l'accumulo di residui con conseguenti proliferazioni batteriche. Inoltre così si evita l'infiltrazione di acqua che col calore potrebbe evaporare confluendo verso il braccio del cuoco.

L'attacco del manico è solido, anche se alcuni contestano l'uso dei rivetti per il fatto si prestano a depositi anti-igienici. D'altro canto su un multistrato di questo tipo, una saldatura sarebbe quasi impossibile.

Per quanto riguarda l'estetica, credetemi, è ai massimi livelli, se vi piacciono le linee moderne. Le foto (terribili, lo so, Angelo ) non gli rendono assolutamente merito.

Per quanto riguarda la pulizia, aceto e sale ed in cinque minuti torna splendente come la vedete. Ovviamente il prezzo è in linea con un prodotto di questo tipo. Non è certo una padella da 20 euro

Unico lato negativo, il peso. Non la consiglio ad una donna, soprattutto se la volete di dimensioni generose (come nel mio caso). Anche se l'anima è in alluminio (leggerissimo), il rame e l'acciaio esterni la appesantiscono al punto da renderne quasi impossibile l'uso al salto a chi non ha un minimo di muscolatura. Bene, invece, se la impiegate al salto direttamente sul fornello (cosa che alcuni non vogliono fare per non rigarne il fondo ).

Prossimo giro, vi presenterò le padelle a saltare in alluminio ed un video su come si cucini al salto.

Commenti

Per il video attendio con ansia.
Non vedo l'ora di vederti all'opera tra i fornelli :-)

Ciaoooooooooooooooooooooo

Scritto da:  L'enoteca di Everywine   | 20.09.07 13:15
---------------------------------------

Eh eh, arriva arriva :-)

Scritto da:  fradefra   | 20.09.07 23:07
---------------------------------------

ma di quanto influisce sulla conducibilità il rivestimento interno in acciaio? Non è che la porta alla stregua di una pentola d'alluminio? Bellissima!
Grazie
MAik

Scritto da:  Maik   | 22.09.07 00:56
---------------------------------------

Maik, questa domanda me la sono posta anche io. Un giorno farò la prova di far bollire un paio di litri d'acqua in due padelle alle stesse condizioni, per vedere quale bolle prima :-)

Scritto da:  fradefra   | 22.09.07 06:08
---------------------------------------

grazie buona idea, così capisco se effettivamente posso prenderme una, o per togliermi lo sfizio mi tengo sul rame stagnato :).

Scritto da:  MAik   | 27.09.07 12:15
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter