Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

A tavola non si aspetta più

scritto da fradefra

Negli anni il galateo cambia e secondo quello della tavola, non si aspetta più nessuno, prima di mangiare. Tutti devono essere a tavola e chi non è presente, non sarà atteso.

Ok, lo so che c'è chi non l'ha mai fatto, ma prima veniva considerato maleducato. Parlo dell'iniziare a mangiare senza aspettare che tutti fossero a tavola.

Bene, non c'è più questa necessità. A tavola, quando si viene serviti si mangia subito senza aspettare. Il galateo si evolve.

Il nuovo modo è dettato dal fatto che chi viene atteso spesso si sente a disagio per il fatto. La classica donna che sa che tutti sono lì fermi ad aspettarla intanto che lei si sistema il trucco o semplicemente si lava le mani, sicuramente preferirebbe che gli altri mangiassero.

Chi invece è al telefono, beh, peggio per lui

A volte il dubbio può venire per la mamma, che sta servendo tutti e gli altri già mangiano. Sembra un errore e ci si chiede come il galateo possa suggerire di non aspettarla. In realtà, il galateo da sempre prevede che i padroni di casa, mamma soprattutto, siano serviti prima degli ospiti (e non dopo, come pensano molti). Quindi, semplicemente, quando gli ospiti vengono serviti e iniziano a mangiare, i padroni stanno già mangiando. Il dubbio, quindi, non c'è

Chiaramente in famiglia, dove magari l'ambiente è più informale, se qualcuno sta servendo gli altri (ma non dovrebbe farlo, in realtà), si fa uno strappo alla regola e lo si aspetta.

Anche di questo parleremo nel corso Apparecchiare la tavola ed Organizzare il menu che terremo il 25 ottobre ad Orgiano (VI).
Se volete partecipare, potete prenotarvi telefonando al +39 (340) 7159429 o scrivendo a copertina75@maisazi.com. Il costo è di 150 euro a persona.

Commenti

non aspettare a tavola per mangiare mi sembra comunque maleducato, e pensare che c'è qualcuno che non l'hai mai fatto mi fa ccaponare la pelle ;-)

Scritto da:  Francesca   | 10.09.07 16:36
---------------------------------------

Beh non e' detto che il Galateo abbia sempre ragione!!! Per me aspettare gli altri e' semplicemente questione di gentilezza ed educazione. Sembra che stiamo tornando indietro invece di evolvere...

Scritto da:  Imma   | 15.09.07 17:38
---------------------------------------

Ciao Imma, però va considerata una spiegazione. Secondo il Galateo, nessuno dovrebbe mancare dalla tavola, altrimenti il maleducato è lui.

Cioè, se a tavola ci sono 4 persone che stanno aspettando ed uno si fa aspettare, credo si possa facilmente dire che il maleducato non è chi non aspetta, ma chi fa aspettare gli altri, spesso poi per motivi che riguardano solo lui, non gli altri.

A volte pensiamo alla padrona di casa che magari sta servendo gli altri è qui si fa una eccezione, anche perché secondo il galateo la signora non dovrebbe servire nessuno.

Vediamo invece il caso di chi va in bagno a lavarsi le mani sempre un attimo prima di mangiare. Ma non poteva andarci prima?
Perché uno ci ha pensato ed lì pronto e l'altro no e tutti devono aspettare questo?

Guardata, io sono uno che alla faccia del galateo aspetto sempre, però a volte mi rendo conto che sto aspettando qualcuno che se ne frega del fatto che io ed altri siamo lì ad aspettare.

Scritto da:  fradefra   | 16.09.07 07:53
---------------------------------------

secondo me nn aspettare le persone quando si mangia e maleducazione (perche cosi mi hanno insegnato a prescindere del galateo :-)

Scritto da:  marcello   | 25.02.08 19:11
---------------------------------------

Beh, Marcello, dipende.
Se uno si mette a telefonare davanti al ristorante e tutti aspettano, direi che il maleducato è lui :)

Se uno va a lavarsi le mani all'ultimo minuto, quando si sa da venti minuti che è quasi ora di mangiare, il maleducato è lui.

Se una si mette a sistemarsi il trucco mentre cinque persone stanno aspettando, direi che la maleducata è lei.

Cioè, diciamoci la verità. Quasi mai aspettiamo la mamma che serve. Il più delle volte aspettiamo persone maleducate che se ne fregano di farci aspettare.

Il galateo è stato scritto proprio per questo e l'educazione non è un fatto opinabile che ognuno può interpretare a modo proprio.

Ovviamente poi, c'è libertà di pensiero :)

Scritto da:  fradefra   | 26.02.08 00:18
---------------------------------------

Io vivo in una casa di nove persone e diciamo che se ci dovessimo aspettare tutti non mangerammo mai.
Tuttavia se le persone che mangiano con me sono lì nei paraggi diciamo che le aspetto.
Credo, in ogni caso, che l'interpretazione corretta e non oltranzista sia che si cerca di mangiare tutti assieme (intendesi nello stesso momento) in un convivio perchè mentre si mangia è difficile fare altro. Quindi se si ha il boccone in bocca quando qualcuno arriva è difficile salutarlo o parlarci. Tutto qui.
In ogni caso vi garantisco che nelle cene VERAMENTE formali si aspetta chi si deve aspettare e si mangia di solito così poco che tanto vale aspettare.

Scritto da:  elena fanelli   | 09.09.08 18:38
---------------------------------------

Però in un pranzo veramente formale, se il servizio è organizzato bene, le persone importanti sono sempre servite per prima. Quando il piatto arriva agli altri, loro stanno già mangiando, quindi non serve aspettarli :)

Poi ovviamente a casa propria ognuno fa come crede. Per esempio, io mia nonnina la aspetterei :) alla faccia di qualunque galateo.

Scritto da:  fradefra   | 09.09.08 19:28
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter