Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

La crepiera antiaderente di Ballarini

scritto da fradefra

Attesissimi i risultati di questo test, ecco a voi la crepiera antiaderente o padella per Crêpe inviataci da Ballarini Paolo & Figli S.p.A. Attesissima, lo anticipiamo subito, perché le Crêpe preparate da copertina75 sono piaciute moltissimo a tutti quelli che l'anno assaggiate, al Maisazi Food Event e nelle nostre successive cene di test. Lorenzo e Roberta, i miei figli, si sono divertiti un mondo a riempirle con tutto. Le abbiamo provate in versione salata e dolce, sempre con ottimi risultati.

Il set iLoveCookingCrêpes, in co-brand con Nutella®, oltre al padellino con bordi bassissimi prevede uno spandi crema, un utensile in legno per rivoltare la Crêpe, un vasetto della stranota Nutella ed un copri manico in spesso tessuto.

Come spesso accade col pentolame di nuova concezione, il nome è sempre un dubbio. Tecnicamente è una padella con bordi bassi (quasi una piccola teglia). Potremmo chiamarla Padella per Crêpe dato che il suo uso è specializzato e riservato praticamente solo a ciò. Italianizzando il nome francese, si potrebbe usare anche crepiera. Insomma, vedete voi, crediamo che tutte e tre le forme possano andar bene. Invece, per favore, no al termine Crêpes che è un plurale e nella lingua italiana i termini stranieri non si "pluralizzano" mai. Quindi, se può andar bene iLoveCookingCrêpes in quanto marchio, nei testi normali va usato il termine al singolare, che è quello che faremo noi.

Come gli altri strumenti della Linea iLoveCooking di Ballarini, la padella per Crêpe è realizzata in alluminio con un rivestimento antiaderente all'interno. Il sottile spessore della struttura in alluminio è più che sufficiente per dare solidità al padellino, viste le sue ridotte dimensioni e le scarse sollecitazioni che dovrà ricevere. Solidità e peso sono aspetti importanti dell'ergonomia degli strumenti e nel corso sugli strumenti di cottura e taglio avremo modo di parlarne parecchio. Anche se di norma uno spessore generoso sarebbe preferibile per evitare deformazioni ed avere una conduzione termica più regolare, ritengo che in certi contesti si debba privilegiare la sicurezza dell'operatore e la prevenzione di malformazioni professionali. Una padella si sostituisce con pochi euro, un braccio no.

Il padellino ha bordi bassissimi per favorire lo spostamento della Crêpe una volta che la stessa sia pronta. Inoltre la ridotta dimensione consente una miglior distribuzione del calore e consente minor impiego di alimentazione termica. Il manico è un tubolare in acciaio, che isola bene termicamente ed aggiunge pochissimo peso. La presina acclusa è sempre rimasta nel cassetto, anche se forse usando tutto il giorno la crepiera forse potrebbe servire. Ovviamente non riteniamo che questo sia uno strumento per tale intensità d'uso, quindi se la protezione di stoffa si deteriora, non state a crucciarvi. Buttatelo ed amen

Vediamo, a questo punto, come fare le Crêpe. Su tutti i libri ed on-line si trova facilmente la ricetta per preparare il composto base, che deve esser fatto riposare al fresco per un'oretta, per avere i migliori risultati.

Si scalda quindi la crepiera, la si unge con pochissimo olio o burro (noi abbiamo usato burro chiarificato), quindi vi si versa un mestolino del preparato, spargendolo con l'apposito utensile. Vi indico, a questo punto, due modi di procedere.

Il primo consiste nel tenere la temperatura bassa, versarvi la quantità esatta di composto, facilmente ricavabile dopo qualche prova, di spargere su tutta la superficie interna tenendo in mano lontano dal fuoco la crepiera. Questo è il metodo che vi insegnerebbero in una scuola di cucina ed è il modo per avere una Crêpe più regolare con il minimo spreco.

Il secondo sistema è quello di tenere la temperatura più alta, di mettere una generosa dose di composto e di buttarlo velocemente nel suo contenitore, lasciano una sottile patina sulla padella. Si fa in un secondo. Il vantaggio consiste nel fatto che la Crêpe sarà sottilissima, lo svantaggio è che viene un po' irregolare e forse si spreca un po' di più il preparato. Questo è il sistema che preferiamo noi, dato che a prove fatte, abbiamo ritenuto decisamente più buone le Crêpe sottili. Tanto più sono sottili, tanto più si evidenzia il contenuto, sentendo meno il composto che riteniamo non debba prevalere.

Comunque, non preoccupatevi. Sono cose più facili a farsi che a dirsi. Abbiamo quasi una mezza idea di mettere a calendario un apposito corso. Nel prossimo futuro faremo una piccola indagine per capire se c'è interesse

Nella foto a destra vedete un esempio di Crêpe alla Nutella, fatta con la crepiera di Ballarini. Abbiamo preferito lasciare i bordi irregolari, senza tagliarli come prevederebbe un corso di cucina classica. L'aria di artigianalità, infatti, secondo noi ne migliora la presentazione estetica. Questione di gusti, comunque. Se preferite, basta poggiare una insalatiera sulla Crêpe e tagliare i bordi con uno spilucchino affilato. Bastano pochi secondi ed avrete una Crêpe perfettamente rotonda.

Per concludere, uno strumento che se non sembra essere quello più importante in cucina, è invece divertente, semplice da usare e simpatico da regalare a sé stessi ed agli agli amici. Lo si usa facilmente, consentendo risultati di sicuro effetto.

Gli altri post della serie sono:

Se siete interessati ad approfondire le vostre conoscenze sul pentolame e sui coltelli, imparando a saltare la pasta, a scegliere la casseruola giusta, a sminuzzare con precisione e senza rischi, vi segnalo il Corso sugli Strumenti di Cottura e Taglio.

------------------------------
Ballarini Paolo e Figli S.p.A. è Viale Risorgimento 3 a Rivarolo Mantovano, in provincia di Mantova. Il numero di telefono è +39 (0376) 9901. Il sito è www.ballarini.it

Commenti

Mi fa piacere che il set sia stato apprezzato, soprattutto che abbia fatto divertire Lorenzo e Roberta.

olgo l'occasione per precisare che il set non prevede la presina bensì un piacevole libretto con storia, aneddoti, curiosità e ricette legate al mondo della crepe.

buona giornata

Scritto da:  alessia gorni silvestrini   | 18.04.07 12:31
---------------------------------------

Grazie Alessia della precisazione.

Scritto da:  fradefra   | 18.04.07 15:43
---------------------------------------

Mi è sempre piaciuto fare le Crêpe e al Maisazi Food Event mi sono divertita un sacco. Con la crepiera di Ballarini diventa davvero facile, a prova di bimbo ;-)

Scritto da:  copertina75   | 19.04.07 17:20
---------------------------------------

Avete mai provato a cucinare le crepe con una crepiere elettrica?

Scritto da:  Daniela Trifone   | 21.04.07 23:52
---------------------------------------

No, Daniela, non ancora. Alla prima occasione ci proviamo.

Scritto da:  fradefra   | 23.04.07 09:50
---------------------------------------

posso comprarla online?

Scritto da:  Stefano Gorgoni   | 03.04.08 14:06
---------------------------------------

Non mi risulta, Stefano. Puoi sentire direttamente Alessia Gorni, che magari ti indica un rivenditore a Lecce.

Scritto da:  fradefra   | 04.04.08 08:18
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter