Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Parliamo della produzione 2006 dell'olio extravergine di oliva di Dimino Luigi

scritto da fradefra

Nel post L'olio extravergine di oliva di Dimino Luigi, produzione 2006, vi scrivevo del pacco che Calogero Dimino mi aveva inviato, anticipandovi che presto ne avrei scritto più approfonditamente. Da più di un mese, ormai, lo sto usando in alcune ricette, avendo modo di apprezzarne alcune sue caratteristiche. Andiamo con ordine, comunque. Iniziamo con una descrizione, poi vi darò alcune indicazioni per il suo uso.

Dato che non è filtrato, l'aspetto è torbido. La cosa può sembrare negativa ad alcuni, in realtà si tratta di una precisa scelta che risponde ad una corrente di pensiero che vuol limitare al minimo le lavorazioni fatte sull'olio exrtavergine di oliva. Il colore è giallo verognolo e fa pensare ad una spremitura fatta in un momento intermedio della maturazione delle olive.

Versato in un bicchiere, il primo odore che si sente è quello dell'erba tagliata e di carciofo. In lontananza si avverte la buccia di limone, mentre faccio corrispondere alla rucola selvatica ed al rosmarino un sentore appena pungente.

All'analisi gustativa si presenta leggermente dolce, morbido, con conferma delle sensazioni erbacee ravvisate nel profumo. A deglutizione avvenuta, la bocca resta pulita. Bassa l'acidità, in gola torna l'effetto appena pungente, che si nota solo se consumato da solo, comunque.

Dal primo assaggio avevo pensato a quest'olio come perfetto condimento di insalate a base di prodotti della terra (verde, patate, carciofi, carote), che secondo me avrebbe ben accompagnato. Gli esperimenti hanno poi confermato questa prima idea. L'olio extravergine Luna Vergine (questo è il marchio usato per la vendita diretta) si presta ogni volta che desideriamo un profumo di fresca campagna per i nostri piatti. S'è ben rivelato, comunque, anche in fritture leggere.

L'ho particolarmente apprezzato in questi piatti: il Risotto al garofano, il Filetto di maiale alle viole, l'Insalata di valeriana e girasole, la Bananina con cioccolato e tagete. Ad ogni modo, nel prossimo futuro ne pubblicherò delle altre.

In foto vedete la confezione da 3 litri, che ben si presta per l'uso nei ristoranti. In casa io ho trovato più comodo travasarla in bottiglia, per usarla più agevolmente.

L'azienda agricola Dimino Luigi è ubicata nei pressi di Sciacca. Se volete informazioni sui suoi prodotti, potete telefonare al numero +39 0925 84328 o navigare il sito www.lunavergine.it.

Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter