Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Fichi con cioccolato e tagete

scritto da fradefra

Stavolta usiamo i fiori commestibili di Ascheri per un semplicissimo dessert, i Fichi con cioccolato e tagete. I petali del tagete hanno un proprio profumo, delicato e lieve. Il gusto è appena dolce. Il fiore si presta ad essere impiegato nei dolci. Col cioccolato crea un leggero contrasto, se avete scelto il 100% cacao. Se optate per un 70 o 80%, si avrà una concordanza superiore.

L'Azienda Agricola Ascheri, che mi ha fornito i fiori commestibili usati per le prove, è ad Albenga (SV), in Via del Cristo. Il numero di telefono è +39 0182 53127. Se volete maggiori informazioni, potete navigare il sito www.ascheri.it.

Ingredienti per due persone:

  • quattro fichi
  • una stecca di cioccolato con almeno il 70% di cacao
  • tre fiori commestibili
  • noce moscata da grattugiare
  • bicarbonato di sodio per lavare i fiori commestibili

Con un coltello poco affilato togliete la sottile buccia ai fichi, apriteli e disponeteli sui piatti.

In un pentolino di rame a bagnomaria, fondete il cioccolato. Quando è ben fuso, versatelo sui fichi. Completate spolverando con noce moscata, lasciando cadere i petali di un tagete ed usando gli altri due come decorazione.

Nota del cuoco
==================

Abbiate pazienza col cioccolato. L'acqua del bagnomaria non deve essere bollente in quanto il cioccolato a temperatura superiore ai 60/70° cuoce. Aspettate che sia ben fuso, prima di versarlo. Questo migliorerà molto la presentazione, che nel mio caso ha patito della fretta che mio figlio aveva di assaggiare il tutto

Comprandoli, accertatevi che i fichi siano integri e con la pelle liscia. Lasciateli fuori dal frigorifero almeno un'ora, prima di preparare il dessert.

Togliere la pelle ai fichi è più semplice con un coltello poco affilato perché non si corre il rischio di tagliare il frutto stesso. Io ho voluto aprirli con le mani, una volta spellati, perché preferivo l'irregolarità. Voi provate anche tagliandoli a metà, in modo da avere due semi-frutti.

Sciacquate bene il tagete, dopo averlo lavato con acqua e bicarbonato, per evitare il residuo appena salato di quest'ultimo.

Per la consumazione, opterei per coltelli e forchettine da dessert.

Commenti

che bontà questo dessert, semplice, colorato e molto invitante

Scritto da:  Francesca   | 01.12.06 15:00
---------------------------------------

Mhhh, la noce moscata mi lascia perplessa come accoppiata per il cioccolato, anche se mi incuriosisce molto.
Francesco hai altre spezie da suggerire come alternativa per questa ricetta?

Scritto da:  Daniela Trifone   | 04.12.06 21:55
---------------------------------------

Sì, Daniela.
- Potresti provare un pepe nero macinato al momento, con macinino a grana fine.
- Potrebbe starci la cannella o il chiodo di garofano polverizzato (che però non è facile da trovare).
- Potresti anche grattugiare delle bacche secche di ginepro, ma attenta alle dita.

Scritto da:  fradefra   | 04.12.06 22:08
---------------------------------------

Dimenticavo. Se usi un cioccolato al 70%, potresti usare come spezie un cacao al 100%.

Scritto da:  fradefra   | 04.12.06 22:09
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter