Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Bananina con cioccolato e tagete

scritto da fradefra

Ultima delle ricette che abbiamo preparato con i fiori commestibili di Ascheri, una Bananina con cioccolato e tagete. A proposito, questa bananina l'avevo comprata assieme ai fichi usati in Fichi con cioccolato e tagete presso un fruttivendolo di Gorgonzola, di cui vi avevo scritto per la gentilezza del titolare. Tornando a bomba, i petali del tagete arancione, come quelli gialli che vi ho già presentato, hanno un proprio profumo delicato che ben si presta alle preparazioni di dessert, così come il gusto appena dolce. Per questa preparazione vi consiglio di usare un cioccolato fondente con il 70% o 80% di cacao.

L'Azienda Agricola Ascheri che mi ha fornito i fiori commestibili usati per le prove è ad Albenga (SV), in Via del Cristo. Il numero di telefono è +39 0182 53127. Se volete maggiori informazioni, potete navigare il sito www.ascheri.it.

Ingredienti per due persone:

  • due bananine tropicali
  • una stecca di cioccolato al 70% di cacao
  • tre fiori commestibili
  • noce moscata da grattugiare
  • olio di oliva extravergine
  • bicarbonato di sodio per lavare i fiori commestibili

Come al solito, lavate i fiori di tagete con acqua e bicarbonato, sciacquateli bene ed asciugateli delicatamente.

Friggete in pochissimo olio extravergine di oliva le bananine, in modo che siano leggermente scottate.

In un pentolino di rame a bagnomaria, fondete il cioccolato. Quando è ben fuso, versatelo sulle bananine. Completate spolverando con noce moscata, lasciando cadere i petali di un tagete ed usando gli altri due come decorazione.

Nota del cuoco
==================

Le bananine friggetele in un wok tenendole sui bordi, per evitare che la temperatura sia troppo alta. Se usate una padella, tenete il fuoco al minimo, dopo aver scaldato l'olio. Non usate padelle con l'antiaderente.

Se non trovate le bananine tropicali, non fatevi tentare dalle normali banane. Il risultato sarebbe completamente diverso, in negativo. Cambiate dessert.

I fiori devono essere sciacquati bene per evitare che il salato del bicarbonato si senta nella preparazione.

Usate un olio extravergine di oliva con profumo di erbe, salvia, carciofo. Io uso, in questo periodo la produzione 2006 dell' azienda agricola Dimino Luigi, di cui vi ho parlato nel post L'olio extravergine di oliva Dimino Luigi.

Per la consumazione, dato che si tratta di una ricetta inventata, non prevista dai galatei, usate le forchettine da dolce. Se non le avete, piuttosto che i cucchiaini, userei un normale cucchiaio, meglio se non troppo grande. No, invece, alla forchetta.

Commenti

uhmmm tutte queste delizie con il cioccolato, ma come si fa a resistere!

Scritto da:  Francesca   | 07.12.06 13:36
---------------------------------------

Già, però i fiori sono finiti. Ora devo andare a cercarmi qualcosa di nuovo!

Scritto da:  fradefra   | 08.12.06 09:31
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter