Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Prodotti Natale 2006 - La Mostarda

scritto da FabioDellOrto

Ogni anno quando sta per arrivare il Natale si riscoprono dei prodotti che vediamo nei supermercati e nei negozi di gatronomia durante tutto l’anno, ma che solamente in questo periodo richiamano in modo particolare la nostra attenzione e la voglia di consumarli.

Cremona, città situata nella fertile e operosa pianura padana, fondata oltre 2.200 anni fa, è conosciuta in tutto il mondo per almeno due di questi “particolari prodotti”; il torrone e la mostarda.
Mustum ardens è il termine latino da cui deriva la mostarda, una deliziosa confettura di frutta candita ( con sciroppo di zucchero ) e speziata ( con farina di senape ).

La mostarda di frutta viene citata per la prima volta nel 1° secolo dopo Cristo e ricompare a distanza di oltre un millenio nella prima raccolta al mondo di ricette e preparazioni gastronomiche titolata “De honesta voluptate et valetudine” del 1475 scritta dal cremonese Bartolomeo Sacchi .

Per il prossimo Natale, se avete pensato di offrire ai vostri ospiti della mostarda voglio consigliarvi di sceglierla tra la lunga serie di referenze prodotti dalla ditta Fieschi, antica azienda cremonese di cui nei prossimi giorni vi consiglierò molte gustose prelibatezze.
Fieschi è fornitore di Gbianchi SpA da molti anni, anche quest’anno ho avuto il piacere di assaggiare le sue mostarde.

La cremonese - Una salsa dal sapore agrodolce prodotta secondo un’antichissima e tradizionale ricetta per la cui preparazione viene utilizzata frutta mista, accuratamente selezionata e proveniente dalle migliore zone italiane di produzione. La mostarda cremonese viene candita e immersa in uno sciroppo di zucchero aromatizzato con olio essenziale di senape. Come ho scritto all’inizio la mostarda di frutta si consuma tutto l’anno e anche la mostarda cremonese non ne è da meno, potete abbinarla con le carni: bolliti misti, grigliate miste, tacchino, pollo, con la selvaggina (bella idea per il pranzo di Natale vero ?) – Con i salumi: cotechino, zampone, salame da pentola, prosciutto cotto, deliziosa con i wurstel – Con i formaggi: Crescenza, Gorgonzola Dolce, Tomino Piemontese, Provolone Dolce Valpadana, Quartirolo Valsassina, Stracchino, il Roquefort...

La Mantovana – Prodotta secondo la più classica tradizione con solo mele del tipo “florida” detta dialetticamente “Campanina” tagliate a fettine, candite e senapate.

La Milanese – Prodotta con frutta fresca, concentrata aromatizzata naturalmente con spezie e olio essenziale di senape.
Questo tipo di mostarda è spalmabile si serve infatti con il cucchiaio. Una specialità di antica tradizione riscoperta e riproposta da Fieschi perchè in grado di interpretare con fantasia le esigenze della moderna ristorazione.

Gli abbinamente della mostarda Mantovana quanto della Milanese sono con i formaggi: è eccezionale con la ricotta e lascio a voi pensare quando e come servirla durante le feste.... Con i salumi: vi consiglio un antipastino con prosciutto di Praga oppure con Bresaola della Valtellina, oppure come tradizionalmente con le carni.

-------------------------------------------------------------------

Questo articolo è tratto da una serie di post dedicati al Natale. Maisazi ha pensato di aiutarvi a ben figurare nella scelta degli ingredienti e dei migliori prodotti enogastronomici, da regalare o da gustare in compagnia dei vostri cari in un pranzo o una cena di fine anno; completano la raccolta delle ricette per tre momenti speciali: la vigilia, il pranzo di Natale e il party di fine anno.

Commenti

Vorrei sapere dove trovare l'olio essenziale di senape, grazie.
Chiara

Scritto da:  Chiara   | 08.09.08 15:03
---------------------------------------

Chiara, scrivi direttamente all'autore di questo articolo, Fabio Dell'Orto: fabiodellorto@maisazi.com, probabilmente lui può aiutarti.
Ciaooo

Scritto da:  fradefra   | 08.09.08 16:38
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter