Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Alla Puglia la leadership per l'olio

scritto da shiftzero

Noi pugliesi lo sapevamo... gli addetti ai lavori lo aspettavano: anche per quest'anno l'olio pugliese si attesta ai livelli qualitativi più alti rispetto alla media italiana.

Dunque, qualità superiore alla media anche se con una quantità in leggera flessione rispetto all'anno scorso. È il risultato della campagna olearia 2006-2007 secondo i dati della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori). Quasi 6 mila frantoi, tra aziendali, cooperativi e industriali che proprio in questi giorni stanno accendendo i "motori" degli impianti.

State pronti. Le prime bottiglie di olio novello saranno sulle tavole più o meno verso la fine di ottobre, per circa - udite udite - 6 milioni e 300mila quintali di olio; le olive da tavola, invece, saranno più di 600mila.

La Puglia - sostiene la CIA - si conferma prima produttrice di olio in Italia, seguita dalla Calabria, assieme alla quale copre circa i due terzi della intera produzione nazionale.

La mia città, Bari, conta il 10% dell'intera superficie olivicola italiana e produce più del 15% di tutto l'olio di pressione. L'andamento climatico dei prossimi mesi potrà ancora incidere sul risultato finale della campagna olearia.

Tag: | |

Commenti

E' vero l'olio pugliese è proprio buono.
Anche il resto degli olii italiani non è male ma quello della puglia ha un gusto più delicato ed intenso degli altri.
Vorrei fare una crema di ceci utilizzando ceci appunto ed olio.
A cosa mi consigliereste di accompagnare la crema di ceci? La usereste come contorno o come guarnitura di qualche altro cibo?
Qualche idea fradefra?

Ciaooo

Scritto da:  F@bri   | 16.10.06 15:31
---------------------------------------

Ciao F@bri
Sono convinto anche io che l'olio extravergine di oliva pugliese sia tra i più buoni. Per la crema di ceci (i libanesi la chiamano Homus) userei, però, un olio dal gusto delicato e poco acido. Tipici sono quelli liguri e del Garda. Comunque, credo che shiftzero sia la persona più indicata per suggerire un olio.

Poi, fatta la crema, sul crostino o comunque dove la usi, ci aggiungerei un ultimo goccio di olio extravergine senza girare, in modo che si veda. Ecco, questo non dovendosi miscelare, potrebbe essere un tantino più acido, per creare una sorta di locale contrasto.

Due oli, in sostanza. Uno poco acido per la crema, uno un po' più acido per il servizio finale.

In quanto a come servirla, crostini, come delicato accompagnamento separato (in una ciotola) completata da una sottilissima fettina di limone (invisibile, per quanto sottile), prezzemolo tritato al momento (meglio tagliato, che tritato), due ceci lasciati interi.

La crema potrebbe servire da base ad un pezzetto di pomodoro secco sottolio, ad esempio.

Scritto da:  fradefra   | 16.10.06 15:45
---------------------------------------

mmmmm ho già l'acquolina in bocca.
Appena la preparo e l'assaggio ti dico le mie impressioni.
Grazie ;-)

Scritto da:  F@bri   | 16.10.06 15:49
---------------------------------------

Caro F@bri, il consiglio sull'olio da utilizzare è il seguente (attenzione attenzione!!!):

olio extravergine di oliva pugliese ;-), con blend coratina e ogliarola barese, in quanto il sapore risulta delicato (dato dalla ogliarola) e deciso (coratina), tipico accompagnamento per i piatti a base di legumi.

Facci sapere.

Scritto da:  shiftzero   | 16.10.06 17:01
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter