Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Voglio fare l'olio d'oliva con il peperoncino fresco come devo fare?

scritto da fradefra

Certo si potrebbe comprare già pronto, ma chiaramente dà molta soddisfazione farselo da se, l'olio al peperoncino.

Dunque, serve l'olio extravergine di oliva, serve il peperoncino.... e poi?

Beh, avrei voglia di risponderti dicendo di seguire i nostri corsi di cucina per cuochi ed appassionati, ma ovviamente non sarebbe giusto, perché durante i corsi l'olio piccante lo usiamo, non lo facciamo, quindi...

... forse è meglio che risponda shiftzero
Corro a chiamarlo....

[...rumore di fradefra che prepara la valigia per andare a Bari dall'amico Pietro, per dirgli che c'è un post su maisazi al quale bisognerebbe dare una risposta...]

-------------------------------------
Questo post è parte della rubrica "Tutto quello che avete sempre voluto sapere sull'enogastronomia, ma nessuno vi ha mai detto", che prevede, ogni week-end, la pubblicazione delle risposte alle domande che in settimana ci avete posto o che abbiamo ricavato dall'analisi delle chiavi che dai motori vi hanno condotto a questo blog.
Se avete altre domande, scrivete a fradefra@maisazi.com o copertina75@maisazi.com.

Commenti

Eccomi qui pronto a rispondere alla tua domanda.

Molto semplice. Prendi l'olio extravergine di oliva e metti in infusione il peperoncino secco. E lascia per almeno una settimana. Dopodiché è pronto per l'uso.

Questo è il metodo tradizionale.

Altrimenti, puoi riscaldare l'olio a 70° e lasciare in infusione il peperoncino fresco. Non hai bisogno di aspettare che diventi "olio santo" in quanto il sapore lo ottieni quasi subito.

La differenza principale è che con il secondo metodo non puoi aggiungere in seguito altro olio extravergine in quanto la consistenza è diversa e che con il metodo tradizionale è opportuno utilizzare peperoncino secco.

@faradefra: eh eh eh, certo, si potrebbe comprare già pronto...

Scritto da:  shiftzero   | 16.09.06 13:51
---------------------------------------

Posso dare un consiglio in più???
Copri la bottiglia cn carta d'alluminio e invece che una settimana tieni tutto al buio dieci giorni...se vuoi olio da draghetto...un mese!
Ricetta della mia nonna...calabrese!

Scritto da:  giuditta   | 16.09.06 14:38
---------------------------------------

sottolineo una cosa giá detta, ma che merita particolare attenzione, a mio avviso: il peperoncino deve essere completamente secco.

Scritto da:  Stefano   | 16.09.06 14:55
---------------------------------------

Avete anche altre variant di olio aromatizzato da suggerire?
Magari qualcosa di insolito...

Scritto da:  Daniela Trifone   | 17.09.06 12:10
---------------------------------------

@stefano: concordo. il peperoncino deve essere completamente secco... così vuole la ricetta tradizionale.

@daniela: tra gli oli aromatizzati, posso suggerire l'olio aromatizzato al tartufo bianco e nero (vero Tuscany?), alla rucola, al limone, al rosmarino, al basilico e all'alloro.

Vanno molto bene al Nord, nelle zone in la cultura dell'olio extravergine d'oliva non è così radicata come al Sud, dove invece si preferisce l'olio "così come esce dalle olive".

Inoltre, l'olio aromatizzato spesso viene prodotto da olio di qualità più bassa, per cui il sapore viene coperto dall'aroma aggiunto. Non sempre è così però... dipende dal produttore.

Scritto da:  shiftzero   | 17.09.06 12:25
---------------------------------------

Dalle nostre parti varianti di olii aromatizzati ne abbiamo varie:

- agli agrumi
- al limone
- al mandarino

Ho provato personalmente quello al limone su di un pollo arrosto e devo dire che faceva faville. D'obbligo l'accompagnamento con un bianco. Esempio una buona Ribolla gialla.

Scritto da:  Angelo   | 17.09.06 22:54
---------------------------------------

A me ispira particolarmente quello al tartufo, che ho già avuto modo di provare in passato, con grande soddisfazione.

Scritto da:  fradefra   | 18.09.06 00:22
---------------------------------------

Salve, sono anch'io attanagliata dal dilemma del "come si fa" l'olio piccante. Premetto che allo scopo ho piantato apposta i peperoncini nell'orto, per cui io parto dal prodotto fresco. Quindi una strada è senz'altro quella di farli seccare e poi metterli sott'olio, ma so che si può fare anche con quelli freschi.
L'anno scorso ho provato, ma nel giro di un paio di giorni è fermentato e ho buttato via tutto; non so se ho fatto bene, magari era previsto, ma in assenza di istruzioni, una roba sott'olio che fa gas, io non mi sono fidata. Qualcuno mi ha consigliato di mettere i peperoncini a pezzi prima sotto sale x fare perdere un po' d'acqua, ci ho riprovato ma ha fatto la stessa fine.
Cosa ho sbagliato?
Attendo lumi!
Grazie

Silvia

Scritto da:  silvia   | 28.09.06 18:13
---------------------------------------

Cara Silvia,
per utilizzare il peperoncino fresco devi prima di tutto portare l'olio a 70°C e poi lasciare in infusione il peperoncino.

Il consiglio è quello di utilizzare il peperoncino completamente secco e lasciarlo per un po' di tempo in infusione nell'olio extravergine.

Scritto da:  shiftzero   | 29.09.06 09:46
---------------------------------------

scusate, ma i peperoncini devo rimanere interi?
Grazie.

Scritto da:  Luca   | 07.10.06 13:54
---------------------------------------

@luca: personalmente li lascio interi, è meglio :-)

Scritto da:  shiftzero   | 08.10.06 12:47
---------------------------------------

Il peperoncino per farlo essiccare quale pensate che sia il sistema migliore: chiuderlo in un busta tipo quella del pane per evitare che si sporchi?
Altrimenti immagino che se si essiccano all'aria si sporcano molto!

Scritto da:  Gavino   | 18.11.06 16:39
---------------------------------------

per usare il peperoncino fresco io faccio così:
taglio a pezzi il peperoncino fresco e lo adagio su una teglia da forno, ci metto un po di sale sopra e faccio evaporare tutta l'umidità che contengono inserendo la teglia nel forno acceso al minimo e con lo sportello aperto.
questo perchè non debbono cuocere ma solo deumidificarsi.
fatto ciò inserisco i peparoncini in un barattolo e ci metto l'olio extravergine lasciando un centimetro di aria.
chiudo il barattolo in maniera ermetica e ribollisco il tutto per venti minuti.
in questo modo dura molto senza ammuffirsi.

Scritto da:  roberto   | 27.11.06 18:55
---------------------------------------

Ciao a tutti,
Io uso peperoncino secco, ma come fare a produrre i triti di peperoncini, melanzane e funghi?
E poi: in Puglia e in Basilicata ho comprato sensazionali filetti di peperoncino piccantissimo sott'olio. L'olio che ne viene fuori è profumatissimo, e i peperoncini sembrano freschi: a me hanno detto che li fanno stare parecchio sotto sale.

Come si fa?

Scritto da:  andrea   | 17.05.07 12:45
---------------------------------------

sinceramente io uso peperoncino fresco quello piccolino, ne uso circa 10-15 li metto in una bottiglia di olio da 1,5 litri ma anche 2 va bene.
Lascio il tutto a riposo per 1 mese o più ed è perfetto.
Non ho mai visto muffa o fermentazioni varie, è semplicemente fantastico.
L'olio è fatto in casa ed il peperoncino lo coltivo in giardino.
ciao

Scritto da:  gimox   | 25.07.07 11:46
---------------------------------------

ho letto su www.emmeti conserve casalinghe che per scongiurare il rischio della proliferazione del "botulino" e' meglio usare spezie secche e non lasciare aria nel barattolo (ovviamente sterilizzato) . bhe sembra facile cosi'! altrimenti bisogna fare essiccare i peperoncini freschi. io userei barattoli piccoli cosi' quando li apro finiscono subito.

Scritto da:  manu   | 27.08.07 21:28
---------------------------------------

ciao, una cosa non ho capito:
i peperoncini, al termine dei 15 giorni, vanno levati dall'olio o no?
grazie

Scritto da:  francesco   | 28.09.07 11:40
---------------------------------------

con il peperoncino fresco a mio parere viene molto più buono..
Io consiglio prima di immergerlo nell'olio di tagliarlo a rondelle e lasciarlo sotto sale per una notte.
Non farà mai la muffo ache a distanza di un anno.

Scritto da:  Valerio   | 18.10.07 13:44
---------------------------------------

su un litro di olio quanto peperoncino va messo?
e insieme al peperoncino ci posso mettere anche l'aglio e magari altre spezie?
grazie

Scritto da:  manuela   | 07.11.07 14:15
---------------------------------------

Io ho visto mettere un peperoncino circa per un litro d'olio.

Altri aromi, dipende dal tuo gusto. Fai qualche esperimento.

Se l'olio ti viene troppo piccante, al limite poi lo diluisci.

Scritto da:  fradefra   | 07.11.07 14:21
---------------------------------------

Se lo tratto con il sale (per evitare la muffa) dopo come lo pulisco dal sale?

Scritto da:  punix   | 18.11.07 21:33
---------------------------------------

Punix, credo che il sale se grosso poi si rimuova meccanicamente (cioè lo togli a mano).

Scritto da:  fradefra   | 19.11.07 16:26
---------------------------------------

Vorrei fare così, ditemi se sbaglio.
Prendo un peperoncino secco ed uno spicchio di aglio e lo metto in una bottigla di olio extravergine per 1 settimana o 10 giorni, al buio e coperto da carta stagnola.
Poi tolgo il peperoncino e l'aglio. Faccio bene? Potrei anche lasciali mentro lo utilizzo o ci sono controindicazioni?

Scritto da:  michelangelo   | 18.01.08 20:41
---------------------------------------

E' assolutamente sbagliato portare l'olio a 70°; allora perchè i produttori fanno tanto per avere i registri di molitura a freddo, e cioè che durante la lavorazione delle olive la temperatura nn deve assolutamente superare i 27° altrimenti perde le sue caratteristiche?

Basta semplicemente tagliare il peperoncino secco e metterlo nell'olio, senza riscaldarlo e senza aggiungerci nient'altro, e farlo macerare per giorni.

Scritto da:  veronica   | 03.02.08 11:08
---------------------------------------

olio al peperoncino?
mettete in un barattolo molto peperoncino uno spicchio d'aglio erbetta (prezzemolo) un cucchiaio d'aceo per mantenerlo a lungo ciao ciao

Scritto da:  Fabio   | 16.08.08 17:09
---------------------------------------

Grazie Fabio. Buone vacanze :)

Scritto da:  fradefra   | 16.08.08 17:16
---------------------------------------

saluti a tutti,il mio metodo di mettere il peperoncino fresco sott'olio io lo sempre fatto così ogni anno.
Prendo più di una qualità fino a 7-8-15 ecc
li faccio a pezzetti medie li metto in aceto fino a coprire tutto,li lascio tutta la notte,la mattina scolo tutto x bene,li appoggio su uno straccio pulito allargandoli x farli asciugare x bene in modo anche l'odore dell'aceto sparira una buona parte,dopo di che li metto in un barattolo con olio extra vergine di oliva a coprire il tutto
e se è necessario aggiungere,a coperchi chiuso con carta aspirante,dopo circa una settimana li chiudo con il coperchio del barattolo di vetro.Dopo 30 gg nello stesso barattolo con un adopero un frullatore on lama macino il tutto anche i semi spariranno,in questo modo ho 2 cose olio piccante e se voglio in fondo al barattolo ho una crema che posso adoperarla come voglio. mi è durata oltre 1 anno,ma io ogni anno rifaccio la stessa cosa buttando quella vecchia se rimane. saluti a tutti.fatemi sapere se va. nicola

Scritto da:  nicola   | 31.08.08 23:06
---------------------------------------

Nicola, grazie della tua ricetta :)

Scritto da:  fradefra   | 02.09.08 08:03
---------------------------------------

salve a tutti,...personalmente adoro l'olio al mandarino...
i miei producono l'olio ogni anno e io sono una gran curiosa e amo sperimentare in cucina...per questo quest'anno vorrei provare a fare l'olio al mandarino ...ma non ho idea su come fare...qualcuno sa darmi delle dritte?

Scritto da:  Antonella   | 13.10.08 17:36
---------------------------------------

Ciao Antonella, io non la conosco. Vediamo se qualcuno dei nostri visitatori può aiutarti.

Scritto da:  fradefra   | 15.10.08 07:31
---------------------------------------

io ho provato a mettere i peperoncini freschi, tagliati a pezzi, in un barattolo, preventivamente sterilizzato, con l'olio. dopo 1 mese circa, sono andato a vedere, ma una volta aperto il barattolo è venuta fuori una puzza pazzesca. è normale, o è andato a male?? poi tra l altro, per la prima settimana i peperoncini galleggiavano, e man mano son scesi tutti sul fondo...
che faccio?? butto tutto?

ps. i peperoncini freschi che ho messo, nn erano stati messi nè sotto sale, nè nel forno cm ha scritto qualcuno..

Scritto da:  domenico   | 23.10.08 17:48
---------------------------------------

ragazzi a scuola dovremmo fare vari olii aromatizzati:peperoncino,mandarino,limone,basilico,alloro,rucola,rosmarino,porcini....e chi più ne ha più ne metta,potreste dirmi tutte le ricette se le sapete...grazie!

Scritto da:  cowgirl90   | 20.11.08 14:19
---------------------------------------

Ciao Cowgirl90, purtroppo per quanto mi riguarda non ho altre ricette.
Benvenuta sul blog.

Scritto da:  fradefra   | 24.11.08 15:17
---------------------------------------

Io ho tritato 15 peperoncini secchi in un litro di olio. Ho frullato il tutto nel frullatore. Dopo 2 giorni l'olio era pronto. Unpò feroce ma a me piace così. Cmq tutto dipende da quante unità scoville ha il peperoncino. Se usate degli habanero o dei Naga dorset indiani basterà mezzo frutto per 2 litri di olio. I nostri invece sono più tranquilli, potete abbondare. Il medico ha detto a mio padre di mangiarne tutti i giorni perchè è ottimo per sturare le arterie!!

Scritto da:  Nicolas   | 17.01.09 09:41
---------------------------------------

Ciao Nicolas, grazie dei suggerimenti e benvenuto sul blog :)

Scritto da:  fradefra   | 18.01.09 11:43
---------------------------------------

ciao a tuttnel tempo ho fatto vari esperimenti e letto molti forum in materia nonchè cercato di carpire segreti a chi fa olio al peperoncino fresco. questo xchè credo che fresco sia superiore come gusto al secco se sposato con ottimo olio di oliva. il problema è evitare le muffe (botulino) e lo si fà mettendo il pep. fresco sotto sale dopo tagliato anche a pezzi grossi per 1 o 2 giorni, dopo subito sott'olio con un cucchiaio di aceto, come suggeriva qualcuno in precedenza.
rimane solo il problema di agitarlo di tanto in tanto.
più lo si fà stagionare, più diventa rosso e assatanato, senza pericolo di muffe.
Spero di esservi stato di aiuto.

Scritto da:  ister   | 12.05.09 22:28
---------------------------------------

Ciao Ister, grazie del consiglio e benvenuto sul blog :)

Scritto da:  fradefra   | 13.05.09 09:16
---------------------------------------

ciao a tutti, a me hanno consigliato di tagliare il peperoncino metterlo sotto sale per 24 ore poi colarlo usando un colino e poi metterlo sotto un po' di aceto ed lasciarlo per circa 2 ore poi scolare il tutto ed metterlo sottolio ed il gioco e fatto.

Scritto da:  squgnizzo   | 16.08.09 13:53
---------------------------------------

ciao a tutti ho da pochi gg provato anch'io a metter i peperoncini freschi sott'olio,leggendo qua e la ho provato questo compromesso..ho lasciato interi i pep.gli ho fatto un taglio longitudinale,sterilizzato in acqua boll e asciugato il barattolo di vetro nel forno,disteso uno strato(1cm)di sale aggiunto4 spicchi d'aglio e infine ricoperto il tutt d'olio EVO chiuso il baratt.l'ho capovolto di tanto in tanto,euna settimana dopo ho assaggiato...non mi sembrava cosi buono come ricordavo di averlo assaggiato tant anni prima,cosi ho agginto dell'aceto,..fra qualche gg la verità...!

Scritto da:  da-22/9   | 25.08.09 11:54
---------------------------------------

ciao volevo chiedervi l'olio al peperoncino si fa solo con olio extra vergine o vanno bene anche altri oli (di semi)!!

Scritto da:  massimo   | 27.08.09 15:31
---------------------------------------


certo.!si può fare anche con l'olio di semi vari o girasole,ma il risultato non potrà esser lo stesso..

Scritto da:  da-22/9   | 27.08.09 18:25
---------------------------------------

ciao regà, il mio procedimento è il seguente: tagliuzzo il peperoncino fresco, ci metto del sale e lo metto ad asciuigare al sole o nel forno a temperatura di c.ca 45° x una mezz'ora. sterilizzo il recipiente di vetro e metto il peperoncino senza togliere il sale con un pò di mentuccia, aglio e cucchiaino di aceto, retrogusto molto gradevole. ciao fatemi sapere
Giuliano

Scritto da:  giuliano   | 14.09.09 13:03
---------------------------------------

raga.. voglio fare l'olio al peperoncino. C'è l?ho fresco ma ho letto che è meglio farlo essiccare al sole. Si deve lavare prima di tagliarlo ed immergerlo nell'olio?

Scritto da:  massimo   | 03.10.09 19:37
---------------------------------------

Io ho fatto così:
Ho preso una quindicina di mezzi peperoni (li secco a metà) e li ho messi in un barattolo Bormioli grande al buio un paio di settimane. Ho usato dei peperoncini tra i più piccanti al mondo (Naga Morich, Bhut Jolokia, Habanero Golden/Chocolate e Trinidad Scorpion). Passate le 2 settimane ho messo l'olio in una bottiglia e con i peperoncini ci ho fatto una specie di crema. Preferisco non tenerli insieme all'olio perchè col passare del tempo prendono un sapore strano.
L'olio è venuto molto ma molto piccante ed è rimasto praticamente del colore originale.

Scritto da:  Mirko   | 11.10.09 16:53
---------------------------------------

ciao io L'olio piccante lo faccio con i miei peperoncini freschi piantanti in orto ;-).
la ricetta è pulire con uno straccio i peperoncini dopo di che tagliarli a rondelle, nn piccole come quelle delle olive per pizza diciamo. poi mettere tutto in una teglia con del sale grosso, molto sale, lasciare il tutto per h24, con uno scola pasta togliamo il sale piu che possiamo dopo di che in una bacinella mettiamo i peperoncini con dell'aceto bianco fino a coprirli lasciamo passare 24ore, dopo togliamo l'aceto sempre usando uno scolapasta lasciare gocciolare il tempo che serve e mettere tutto in un barattolo con delle rondelle di aglio, io ci metto anche dei capperi...dopo dieci giorni si puo mangiare. mai fermentato olio molto piccante, mai muffa ecc quando finisce l'olio se ne puo aggiungere anche 3 4 volte e torna sempre piccante! io sono di origine mediorientale quindi di piccante ne mangio parecchio, una ricetta che consiglio!

Scritto da:  amgiad   | 27.10.09 17:54
---------------------------------------

Un saluto a tutti quelli che hanno dato un proprio consiglio, squgnizzo, da-22/9, giuliano, Mirko, amgiad :)

Con tutti questi consigli, ormai ognuno dei lettori dovrebbe essere in grado di farsi il proprio olio piccante.

Buona cucina a tutti :)

Scritto da:  fradefra   | 28.10.09 07:16
---------------------------------------

una cosa non è stata detta: Per evitare che il peperoncino si ammuffisca, qualsiasi cosa presente all'interno del barattolo deve essere completamente ricoperta di olio. Pertanto, i peperoncini non vanno aperti, altrimenti i semi galleggiano avendo una densità inferiore all'olio, stessa cosa vale per il resto con lo stesso peso specifico. L'aria è responsabile della reazione che fa avvenire la muffa, l'acqua anche. Ma è impossibile eliminare completamente l'acqua presente, pertanto perlomeno, è bene cercare di riempire la bottiglia di olio quasi completamente.

Scritto da:  carlo   | 11.11.09 19:51
---------------------------------------

perché sono due volte che sui peperoncini in fondo al barattolo appare una spesie di barbetta bianca che immagino si muffa. Ho essiccato i peperoncini, li ho tagliuzzati e ricoperti completamete di olio. Chiuso il barattolo e posto in frigo. Tempo una settimana è comparsa la "barbetta bianca"

Scritto da:  alfonso   | 09.02.10 20:14
---------------------------------------

ciao a tutti!
volevo intanto dire ad alfonso che il peperoncino nn si mette MAI in frigo, così come l'aglio o la cipolla.
Secondo me è x questo che fà muffa!
x quanto riuarda l'essiccazione dei peperoncini...io li lascio essiccare, lasciandoli attaccati ai propri rametti,in un vaso sopra una credenza..tipo mazzo di fiori, vicino, magari, ad un termosifone...si asciugano in pochi giorni e sono anche belli da vedere!!!

Scritto da:  pabla   | 10.02.10 18:27
---------------------------------------

scusate ...ma il barattolo con peperoncino e olio caldo lo chiudete subito o lasciate raffreddare prima?
grazie e saluti a tutti..."spagnoli e non"!

Scritto da:  pabla   | 10.02.10 18:33
---------------------------------------

per mettere il peperoncino sott'olio fresco bisogna utilizzare solamente i peperoni rossi, quelli verdi non vanno bene danno un cattivo sapore, esperienza della mia mamma!!!!

Scritto da:  Marinella   | 15.05.10 09:49
---------------------------------------

Pabla, secondo me i barattoli delle conserve vanno sempre chiusi subito, per evitare che si contamino. Però devono essere colmi di olio, altrimenti risucchiano aria dall'esterno.

Marinella, grazie del contributo :)

Scritto da:  fradefra - cuoco docente maisazi   | 16.05.10 13:11
---------------------------------------

ciao a tutti! Io ho potuto constatare che il problema della muffa è dato dal fatto che i pezzi di peperoncino fresco non stanno bene sotto il livello dell'olio, quindi basterebbe un grigliettina di plastica che li tenga verso il basso, come nei barattoli delle acciughe...! poi una domandina...l'olio scaldato a 70° con il peperoncino prima di metterlo nel barattolo lo faccio raffreddare??? ciaograzie=)

Scritto da:  roby   | 07.08.10 14:06
---------------------------------------

IO, quest'anno l'ho fatto in questa maniera.
Ho tagliato a pezzi medi i peperoncini (3Kg) e li ho direttamente messi dentro tre grossi boccacci. Ho aggiunto mezzo cucchiaino di sale a boccacio e ho riempito il tutto di aceto.
Dopo due giorni ho scolato il tutto e ricoperto di olio.
Era mia intenzione vedere se duravano tutto l'inverno ma, un fastidioso raffreddore che ha colpito tutta la famiglia, ci ha fatto consumare il tutto in un mese. Erano ottimi.
Comunque, per non rischiare, forse è meglio prima salarli o bollire i boccacci a fine lavori
antonio

Scritto da:  antonio   | 31.01.11 14:50
---------------------------------------

Salve,
per ottenere un buon risultato ho effettuato questa prova.Mi son procurato un barattolo tozzo e sferico,olio extra vergine,peperoncini bio essiccati nella stessa maniera dell'utente "pabla",rosmarino e uno spicchio piccolo di aglio.Il tutto poi è stato messo all'interno del barattolo previa sterilizzazione di quest'ultimo e dopo 15gg le bruschette erano da 10+.
Un saluto :)

Scritto da:  Mbà Juan   | 10.02.11 23:36
---------------------------------------

Ciao a tutti, io uso solo peperoncino fresco (preferibilmente quelli tondi e piccoli) sono anni che lo faccio ed ho provato un po' in tutti i modi. Li uso interi perchè il piccante è meno violento (sono i semi che lo rendono così forte), e fresco perchè mi piace il piccante arricchito col sentore di peperone.Per scongiurare le muffe, è necessario che il peperoncino non venga MAI a contatto con l' aria, basta usare quelle retine di plastica con quattro piedini( da sottòli), che contrastano col coperchio e tengono il peperoncino schiacciato, naturalmente, dopo ogni prelievo, bisogna rabboccare con olio nuovo.

Scritto da:  Nanni   | 04.09.11 10:54
---------------------------------------

Ciao a tutti, sono fanatica del peperoncino e di tutto quello che si puo ottenere con questo fantastico frutto...mi hanno però messo un dubbio..da anni mi faccio l'olio piccante, con frutti del mio orto :-), solitamente uso seccarli ma quest'anno vorrei usare i peperoncini freschi..ovviamente accuratamente lavati in ammucchina e lasciati asciugare bene al sole...ora però mi dicono che usandoli freschi è molto più facile che nell'olio si formi la muffa e che (e questo è quello che mi preoccupa di più) questa si a veramente nociva...è vero?

Scritto da:  Loretta   | 04.09.11 12:46
---------------------------------------

Loretta, insisto nella mia tesi: se non prendono aria e sono sepre coperti dall'olio, non ammuffiranno mai!

Scritto da:  Nanni   | 04.09.11 13:41
---------------------------------------

Rieccomi, che i peperoncini devono essere completamene coperti dall'olio lo so...la mia domanda è un'altra...se per sbaglio si dovesse formare della muffa, questa è veramente così tossica e pericolosa come mi dicono?

Scritto da:  Loretta   | 10.09.11 14:29
---------------------------------------

Ci sono muffe "cattive" e muffe buone, Loretta. Se ci pensi, i lieviti sono muffe e naturalmente sono graditissimi!!
Il problema è che quando le muffe si sviluppano in situazioni incontrollate, non si può rischiare. Butta via senza pietà :)

Scritto da:  fradefra - chef corsi di cucina maisazi   | 12.09.11 16:54
---------------------------------------

Ciao io ho provato in diversi modi, ma spesso mi capita di vedere frizzare l'olio e poi guastarsi tutto...Ma perchè l'olio frizza, sono le muffe? Mia nonna mi dice che basta tenere il barattolo aperto per 24 ore al buio in luogo asciutto e poi siggillarlo.Ho testato questo metodo con un litro d'olio e peperoncino tritato il risultato è stato pessimo. Qui ho visto tanti metodi differenti e alcuni molto complicati e costosi, provero a utilizzare il metodo con sale grosso e quello con l'aceto nelle varianti che ho letto.

Scritto da:  Gabriele Minnelli   | 04.12.11 12:35
---------------------------------------

ho messo dei peperoncini freschi sott'olio sminuzzati lavati e aciugati gli ho conservati per 2 mesi mi hanno fattp le bollicine....si possono mangiare??o sn andati a male???

Scritto da:  salvatore   | 22.11.12 16:55
---------------------------------------

No, butta via, Salvatore. Se vuoi mettere i peperoncini sott'olio, prima devi pastorizzarli.

Scritto da:  fradefra   | 22.11.12 21:18
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter