Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Il Pane alimento primario, nemmeno pensabile farne a meno

scritto da MarcoTuscany

Non riesco neppure a concepire un pranzo, una cena o qualsiasi pasto senza la presenza del Pane, forse mi riuscirebbe più facile mangiare un pezzo di pane fresco senza niente. Ebbene sì, sono nipote di fornai. Che sia nei miei geni questo amore per un alimento così semplice, ma fondamentale sulle nostre tavole?

Vorrei avere le vostre impressioni e conoscere i vostri gusti in fatto di pane. Io amo quello toscano, senza sale e qualche volta alterno con dei panini integrali che fanno molto bene perchè ricchi di fibra.
Certo i gusti un po' sono personali, ma in parte dipendono dalle abitudini, dal luogo dove si è nati e da dove si vive. Voi che pane consumate giornalmente e in che quantità?


Commenti

Io vado matto per il pane, mi piace tutto salvo quello all'olio. Non sopporto, infatti, il pane che si sbriciola troppo.
In particolare, mi piace il pane francese (le baguette), il toscano senza sale e quello di Altamura.

Dell'Europa del nord, inoltre, mi hanno sempre "intrigato" le versioni di pane con cereali e di patate. Pane scuro, a volte scurissimo, da mangiare assieme al formaggio molle, ai patè.

Scritto da:  fradefra   | 18.09.06 13:40
---------------------------------------

ad amsterdam dove sono stata qualche settimana fa c'è un pane scuro pieno di semini che trovo strepitoso, sia col dolce che col salato

Scritto da:  Francesca   | 18.09.06 16:15
---------------------------------------

@fradefra: hai nominato il pane di Altamura, nuova DOP in casa Puglia. In settimana ne parliamo in un nuovo articolo che stò preparando :-)

Saluti!

Scritto da:  shiftzero   | 18.09.06 16:57
---------------------------------------

Caro Marco, il pane è uno degli alimenti più gustosi e antichi, purtroppo se ne consuma meno rispetto ad un tempo, ma soprattutto di peggiore qualità. Con l'avvento della grande distribuzione, la qualità del pane che consumiamo sta scadendo di molto. Con tutto il rispetto per i panettieri che sgobbano nei supermercati, ho nostalgia del prestino di una volta, quello che faceva l'impasto in funzione delle condizioni atmosferiche !
Oggi buona parte del pane che consumiamo è di origine industriale, i giovani si stanno facendo il "boccato" al gusto dei filoni surgelati, buttati in forno all'ultimo minuto... che tristezza.

Scritto da:  Fabio   | 18.09.06 18:10
---------------------------------------

Anche a me il pane piace molto! Adoro il pane che ho sempre chiamato "della Domenica", perchè dura molto e lo si compra per tutta la settimana. E' morbidissimo e di solito la pagnotta grande, a casa dei miei genitori, fatica ad arrivare al Lunedì! :-) Mi piace molto anche il pane scuro pieno di semini. Quando vivevo a Trento riuscivo a mangiarlo spesso.

Scritto da:  copertina75   | 19.09.06 09:13
---------------------------------------

a me non piace il pane pugliese nè in generale tutto il pane con la mollica a grandi bolle e la crosta molle e/o troppo scura.
La crosta dovrebbe essere dorata, dura e non troppo spessa, la mollica compatta e morbida.
adoro i vari tipi di pane che si trovano in germania, specialmente i "vollkorn" (integrale con cereali interi) e il "sonnenblumen" al girasole; entrambi sono scurissimi e molto densi (una piccola pagnotta puoò pesare oltre il kilo!). Non sono adatti come accompagnamento al pasto ma sono perfetti per aperitivi/spuntini sia salati che dolci

Scritto da:  luca   | 15.10.06 12:52
---------------------------------------

Devo dire che anche io, essendo abituato fin da piccolo a mangiare il pane toscano, faccio fatica a mangiare delle varietà di pane molto diverse dal mio solito.

A me piace mangiare il pane toscano non appena sfornato, ma del giorno prima, quando si ammorbidisce, perchè dovete sapere che il nostro pane, quello artigianale, è più buono il giorno dopo che appena fatto.

In ogni caso è questione di gusti ed abitudini.

;-)

Scritto da:  MarcoTuscany   | 15.10.06 13:39
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter