Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Vuoi assaggiare? No, il galateo non lo prevede

scritto da fradefra

A tavola, il galateo non prevede che si chieda al commensale vicino, se vuole assaggiare. Può sembrare strano, ma ognuno deve mangiare dal proprio piatto, senza offrire nulla.
Si può pensare che offrire un bocconcino prelibato sia una cortesia, in realtà non è così.
Chiedere a qualcuno se vuole assaggiare, infatti, potrebbe causare imbarazzo, in quanto la persona interpellata potrebbe non sapere come comportarsi, se accettare per non dare l’impressione del rifiuto o se non accettare, per non essere invadente.

Ribaltando le parti, allo stesso modo se qualcuno ci chiede se vogliamo assaggiare qualcosa di suo, con delicatezza, ma fermamente, diremo di no. Il galateo, infatti, non prevede che si chieda, ma neanche che si accetti.
Chi ha invitato all’assaggio, infatti, potrebbe averlo fatto solo credendo di essere cortese o per formalità (oltretutto sbagliando, come abbiamo appena scritto).

Oltre che con le necessità date dal convivere senza mai darsi reciprocamente imbarazzo, il galateo motiva tale strano meccanismo con il tentativo di evitare situazioni negative, purtroppo sin troppo frequenti. I chicchi di riso che cadono dalla forchetta, la goccia che dal cucchiaio finisce sulla camicia, il non saper che fare notando che l’altro si sta chiedendo se offrendogli il cucchiaino lo abbiamo messo prima in bocca o no, ecc.

Evitiamo. A pranzo, ognuno scelga per sé ciò che desidera e lo mangi, così come faranno gli altri.

Chiudo con una nota. Se siete a casa vostra, con la vostra ragazza, magari in un momento tête a tête, di questa regola, ed allo stesso modo di molte altre, fregatevene alla grande. Voi le chiederete se vuole un assaggio del vostro dolce e l’ammirerete amabilmente mentre lei lo gusta.

Commenti

Ogni volta che passo da qui imparo qualcosa di nuovo. Eheheh.

Scritto da:  gina   | 01.09.06 18:06
---------------------------------------

Caro fra, Galateo a parte..... prova ad avvicinarti al mio piatto!

Scritto da:  emilio   | 02.09.06 00:11
---------------------------------------

@gina
Beh, hai detto una cosa che ci fa molto piacere. Grazie.


@emilio
Tranquillo, non ci provo :-)

Scritto da:  fradefra   | 02.09.06 00:23
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter