Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Fare la granita siciliana

scritto da fradefra

Lasciate perdere

Inizio questo post in modo provocatorio, lo dico sempre agli allievi dei nostri corsi di cucina che me lo chiedono, ma ho un mio motivo. Ho abitato in Sicilia per 8 anni e posso garantirvi che ogni volta che visito un locale al nord (ma basta anche dalla Calabria in su) che espone "Qui granita siciliana", ho la conferma di ciò che penso.

Fare la granita siciliana in casa è impossibile per motivi tecnici, oltre che per la difficoltà del reperimento dei limoni giusti.

In Sicilia, infatti, la granita si prepara con una tecnica diversa rispetto a quella usata di solito al nord, dove si tende a far ghiacciare il liquido, per poi tritarlo.

Una speciale macchina tiene il liquido sempre in movimento a temperatura molto bassa, ma impedendogli con delle pale di solidificare.
L'alta percentuale di zucchero consente la creazione di quella sorta di pappetta che poi è la granita stessa.

Farla in casa, quindi, è praticamente impossibile.

Se anche aveste una macchina simile, che in condizioni di temperatura bassissima tiene un liquido in movimento (alcuni robot da cucina potrebbero farlo), fareste fatica a trovare i limoni giusti e l'acqua giusta (che non va sottovalutata).

Nel caso voleste provare (e supponendo che abbiate il robot), seguite questa ricetta di base, che però dovrete modificare.

Per ogni persona, spremete un limone biologico, aggiungete un decilitro di acqua minerale naturale e cento grammi di zucchero. Girate bene. Mettete nel robot impostando la temperatura a livello di congelazione e mettendo in azione le pale. La granita non deve mai gelare, ma diventare una sorta di pappetta semiliquida.

La cosa importantissima è imparare a regolare la quantità di zucchero con l'asprezza dei limoni. Io vi ho dato una base, sicuramente dovrete fare qualche prova per arrivare alla percentuale che vi soddisfa di più.

Come suggerito da copertina75 in 4 agosto - La granita siciliana da Lulù, presto andrò a provarla. Poi vi dirò.

Commenti

Da siciliano vorrei dirti che innanzi tutto la granita non ha bisogno dell'aggettivo "siciliana", in quanto la granita è siciliana e tutto ciò che si fa altrove non è granita ma granatina, grattachecca e così via. Come per la cassata. E' solo siciliana, non ha bisogno dell'aggettivazione siciliana. Hai mai visto la cassata umbra o quella friulana? Ho visto il mitico Santin proporre una sua versione della cassata. Ma quella venuta fuori benché buonissima non era una cassata, era qualcosa di assolutamente diverso.

Detto questo, aggiungo. E' assolutamente vero che a casa è praticamente impossibile avere lo stesso risultato. I bar utilizzano infatti le macchine che tu hai descritto, il cui costo è davvero proibitivo per una normale utenza familiare. Tuttavia si può fare qualcosa di simile. Basta avere l'accortezza di prelevare il composto del freezer, "romperlo" ogni tot minuti con un cucchiaio o altro arnese al fine di impedire la completa gelata. Poi è chiaro, al bar la granita è un'altra cosa.

Aggiungo che i limoni della costiera sorrentina non hanno nulla da invidiare a quelli della Timpa acese, anzi. Sempre che la questione sia il limone. In Sicilia si fanno le granite al caffè, alla pesca, alla mandorla, pistacchio, cioccolato, gelsi... insomma, quel che cambia fuori dalla Sicilia più che la materia prima è l'attrezzatura giusta e soprattutto la cultura della granita.

Scritto da:  mauro   | 09.09.06 11:26
---------------------------------------

Sono siciliano anche io e normalmente, infatti, non uso l'aggettivo "siciliana". Concordo che la granita è siciliana è basta, come lo Champagne è francese e basta.

Però comunicando con le persone, non posso far finta di non sapere che se io lo so, gli altri mica devono saperlo per forza.
Utile la tua precisazione, comunque :-)

Scritto da:  fradefra   | 09.09.06 13:27
---------------------------------------

CIAO a tutti chi mi sa dire come si chiamano i pozzetti ( volgarmente detto ) di inox in cui si tengono le granite siciliane ?

Scritto da:  luana   | 04.05.07 01:51
---------------------------------------

Cavolo, Luana, questo non lo so! Vediamo se arriva qualche "granitaro" siciliano :-)

Scritto da:  fradefra   | 04.05.07 09:47
---------------------------------------

ciao cari fratelli siciliani
io della granita ne ho fatto un arte

Scritto da:  dario   | 19.05.07 22:23
---------------------------------------

Benvenuto Dario :-)
Auguriamo buona granita a tutti quelli che passano dalle tue parti!

Scritto da:  fradefra   | 21.05.07 14:36
---------------------------------------

allora io sono di messina e vi posso garantire che in casa si può fare tranquillamente, basta usare il metodo giusto:
dosi per 4 persone: prendere una bottiglia di plastica vuota che servirà per shakerare bene il preparato, versare un litro d'acqua e aggiungere 250 Gr. di zucchero, successivamente premere 2 limoni e passare il succo più volte in un colino affinchè non restino i grumi dei limoni, versare il succo dentro l'acqua e successivamente lo zucchero.
importantissimo è shakerare ripetutamente fino a che lo zucchero non si sia sciolto del tutto, e riporre il tutto in freezer, ogni tanto dare una controllata e shakerare nuovamente fino a quando l'acqua non diventa granita.
provare per credere. un saluto

Scritto da:  giuseppe   | 25.06.07 15:14
---------------------------------------

Bene, allora il primo che prova poi ci faccia sapere.
Grazie Giuseppe e benvenuto sul blog :-)

Scritto da:  fradefra   | 25.06.07 15:37
---------------------------------------

Salve.

Da Catanese, volevo dire la mia sulla questione della granita siciliana. Innanzitutto, bisogna fare delle precisazioni. Nel post si parla di Granita al Limone, non in generale di Granita siciliana.

Infatti, come diceva qualcuno prima, la granita si può gustare in tanti modi.

Forse il gusto più gettonato e richiesto, nella parte orientale dell'isola, è quello alla MANDORLA. Per farla a casa, è semplicissimo. Basta acquistare, anche on line, i panetti di pasta di mandorla, sciogliere il contenuto nell'acqua e mettere nel freezer. Quando è definitivamente ghiacciata, frullare in un normale frullatore e servire con brioche calda.

;)

Scritto da:  terronista   | 09.07.07 18:02
---------------------------------------

Ciao terronista, benvenuto sul blog e grazie dell'indicazione :-)

Scritto da:  fradefra   | 11.07.07 09:09
---------------------------------------

ciao a tutti. ho appena finito di papparmi una granita alla fragola (mezzo bicchiere) e mandorla (l'altro mezzo).
abito al mare, al nord, ma il gelataio (qui ormai da 25 anni) è di palermo e vi assicuro che la granita (e il gelato) la fa buonissima.
non ho intenzione di rubargli il mestiere, ma dopo le spiegazioni della granita al limone e alla mandorla, qualcuno sa dirmi come fare quella alla fragola.
prometto che ci provo visto che ho le fragoline nell'orto (non quelle da supermarket).
grazie e ciao

Scritto da:  ale   | 27.07.07 16:47
---------------------------------------

Ale, credo che in generale la granita alla fragola si faccia come quella al limone. Certo ci vorrebbe un barrista siciliano. Aspettiamo che ne capiti uno che abbia voglia di darci l'informazione.

Scritto da:  fradefra   | 30.07.07 13:14
---------------------------------------

beh mi dispiace x tutti i siciliani che hanno scritto ma sbagliate tutti e tutto.... non è vero che la granita si può fare in casa a meno che si abbia una gelatiera.... non si può mettere in freezer e rompere continuamente il preparato xk viene una skifezza...la granita si fa frullando la frutta fresca e aggiungendo acqua e zucchero...poi mettere nella gelatiera (che all'interno ha cmq le pale che girano continuamente) aspettando k si condensi e poi una volta messa nel "pozzetto" si deve mantenere in un frigo che non ha la temperatura del frigorifero di casa xk altrimenti si scioglierebbe e nemmeno fredda come il freezer xk si ghiaccierebbe.... le macchine che dite voi, quelle che girano continuamente tanto x capirci quelle k si vedono nei chioschi non sono assolutamente professionali..ma cmq se venite giù in Sicilia e volete assaggiare la granit migliore della Sicilia andate da Saretto al BAM-BAR a TAORMINA... =) ciao

Scritto da:  Giulia...   | 02.08.07 15:36
---------------------------------------

e poi.... terronista... tu dici che tutti parlano della granita al limone...tu dici k la più gettonata è la mandorla... non è proprio così dipende dalle zone...dalle mie parti le classiche x il mattino sono caffè e panna...tanta panna ma come anche la pesca la mandorla la fragola il limone e il cioccolato... e durante la giornata troverai al Bam-Bar anche gelsi kiwi melone anguria lampone ananas fichi bianchi pistacchio ricotta lampone banana e taaaanti altri gusti... IL SEGRETO è SOLO LA FRUTTA FRESCA... e poi ci devi sax fare.... ;)

Scritto da:  Giulia...   | 02.08.07 15:42
---------------------------------------

Grazie Giulia dei tuoi consigli e benvenuta sul blog. Se veniamo in Sicilia e passiamo da Taormina non ci perderemo la granita del BAM-BAR! Ciao :-)

Scritto da:  copertina75   | 02.08.07 16:35
---------------------------------------

Ciao a tutti, mi chiamo Jo e abito a Milazzo(Me), sono capitato per caso su questo blog e non ho potuto resistere ad intervenire anche perchè per lavoro ho girato parecchio e ogni qualvolta leggevo dei cartelli sulle porte dei bar “Granita siciliana” ho avuto delle brutte sorprese.. solitamente si trattava di ghiaccio tritato con aggiunta di sciroppi vari.
Certo che in casa non puoi ottenere la granita come la fanno nei bar dalle parti nostre, ma chi ha la sfortuna di non poter frequentare le nostre zone e vuole assaggiare un buon prodotto lo può fare in casa senza bisogno di nessuna macchina speciale.
Io la faccio da me poiché ho anche la fortuna di avere un limoneto e considerando che in casa mia la granita in estate si consuma di mattina per la colazione, di pomeriggio per calmare un po' gli effetti del caldo o tornando dal mare, la sera dopo aver fatto una sana passeggiata in riva al mare, in veranda col fresco della sera non c'è niente di meglio...
provate a farla secondo la mia ricetta e mi saprete dire:
200 gr. di succo di limone;
400 gr. di zucchero semolato;
600 gr. di acqua minerale.
In una casseruola mettete l'acqua e lo zucchero, ponete sul fuoco a fiamma moderata, girando ogni tanto affinchè lo zucchero si possa sciogliere, nel frattempo spremete il limone, quando l'acqua raggiunge l'ebollizione tenete sul fuoco ancora 2/3 minuti, dopo di che spegnete e aggiungete il succo di limone.
Lasciate raffreddare il tutto, versate in un recipiente da frezeer, coprite e mettete in freezer dopo qualche ora noterete che si sono formati i cristalli di ghiaccio mescolate e riponete in freezer ancora quando vedrete che la granita è pronta o la consumate o la porzionate sempre nei soliti bicchieri usa e getta con il loro coperchietto e la riporrete in freezer, quando ne avete voglia basta tirarla fuori 10 minuti prima e gusterete una granita al limone buonissima... provatela..
(se dovesse ghiacciarsi troppo rompetela con un attrezzo e passatela nel mixer, io la faccio con il minipiper)
Ciao da milazzo Jo

Scritto da:  Jo   | 03.08.07 17:13
---------------------------------------

Ciao Jo, benvenuto e grazie della ricetta.
Per inciso, io da ragazzino ho vissuto a Tonnarella ed a Milazzo ci venivo spesso la sera.
Ciaoo

Scritto da:  fradefra   | 05.08.07 23:28
---------------------------------------

lo credo che quella casalinga non sia come quella nelle gelaterie specializzate, ma per chi non abita in sicilia non ci sono molte alternative. qualcuno mi sa dire le dosi per quella al caffè? io ne vado pazza, anche se a dire il vero mi piacciono tutte. grazie

Scritto da:  mina   | 12.08.07 12:25
---------------------------------------

Non vorrei urtare la suscettibilità degli amici siciliani, ma vi garantisco che anche a Reggio Calabria si fa un'ottima granita, servita con una deliziosa panna montata artigianale e accompagnata con la classica "brioscia".

Scritto da:  phantaman   | 14.08.07 12:30
---------------------------------------

Ciao, desidero intervenire dicendo che la ricetta di Jo va bene, ma per ottenere una granita identica a quella dei bar occorre avere una gelatiera perchè il liquido deve essere lavorato lentamente e continuamente tramite le pale in ambiente freddo; tutti gli altri metodi producono probabilmente una buona bevanda ma io non la definirei granita. Parlo per esperienza diretta, sono di Santa Marina Salina e quando agli amici offro le mie granite o i miei gelati, realizzati con la mia ormai ventunenne gelatiera Simac, ricevo sempre complimenti.Purtroppo non ho ancora imparato a fare le brioches con il "tuppo"....vabbè...ci proverò. Ciao e buona granita a tutti.

Scritto da:  Piero   | 15.08.07 00:44
---------------------------------------

Benvenuto sul blog phantaman. Sono stato a Reggio Calabria per lavoro due anni fa, per due settimane. Mangiavo tre granite al giorno :-)

OT. Bellissimi i Bronzi di Riace!!

Scritto da:  fradefra   | 15.08.07 07:43
---------------------------------------

Ciao Piero, quello che dici è proprio quanto sostengo col mio articolo. La granita fatta con il metodo dell'agitazione continua del liquido è completamente diversa a quella che si ottiene con altri sistemi. Chiunque le abbia assaggiate entrambe si accorge della differenza senza troppe spiegazioni.

La granita fatta dal bar (o dall'apposita macchina) in bocca si presenta quasi cremosa, senza traccia di pezzi di ghiaccio, non è eccessivamente fredda, lo zucchero è completamente sciolto.

A proposito. Se siete della zona est di Milano, passate a Vimodrone sulla Strada Padana. C'è il Bar La Sicula, di una famiglia siciliana. Fanno la granita al limone e quella al caffè con panna col metodo siciliano. C'è anche la "brioscia".
Per essere al nord, l'ho trovata buona. Io ci faccio colazione ogni volta che mi trovo da quelle parti.

Scritto da:  fradefra   | 15.08.07 07:53
---------------------------------------

cari amici ho letto molti dei commenti, con alcuni sono d'acordo, con altri invece no. cari amici dell'isola più bella del mondo, vi devo un po deludere in quanto la granita in realtà non è stata creata dai siciliani, ma bensì dagli arabi, come il caffè e chissà quante altre cose. è assolutamente vero che poi noi l'abbiamo perfezionata. cmq il metodo per fare la granita in casa esiste, ma deve essere mangiata sul momento. io lavoro nei villaggi turistici, è ho appena terminato la lezione di come si fa la granita in casa. il metodo che conosco è abbastanza elaborato, ma il gusto a mio parere è più buono, anche perchè sei sicuro di quello che vai a mangiare. prendere limoni(ovviamente gustosi), acqua e zucchero per creare la limonata e mettere il tutto all'interno di un pozzetto da gelataio o, in mancanza, in una pentola per spaghetti. mettere il pozzetto con la limonata all'interno di una bacinella di plastica. tra la bacinella di plastica ed il pozzetto mettere del ghiaccio e tra il ghiaccio e la parte esterna del pozzetto mettere del sale. girare il pozzetto sempre verso un senso e vi accorgerete che dopo un po si verrà a creare una platina di limonata sul fondo del pozzetto. rimuovete la platina con una paletta di legno per non rovinare il pozzetto lasciandola all'interno e continuate a far torare il pozzetto d'alluminio. platina, su platina otterrete quella buonissima e speciale sostanza chiamata granita. come già detto prima bisogna mangiarla subito. io ho solo 26 anni e la prima volta che ho fatto la granita a casa ne avevo la metà, qnd e assolutamente facile. grazie e un saluto a tutti i terroni

Scritto da:  carmelo   | 09.09.07 12:26
---------------------------------------

Ciao Carmelo, leggendo la ricetta che hai dato, penso che possa funzionare.

Vediamo se qualcuno ha voglia di fare la prova :-)

In effetti, hai ragione, pochi sanno che granita, gelati e sorbetti sono stati portati in Italia dagli Arabi, ma prima ancora era già conosciuta da Alessandro Magno, che spediva gente per centinaia di chilometri a procurarsi il ghiaccio che usava per il suo rudimentale gelato. Ovviamente un po' diverso dal nostro, ma l'idea era già presente.

Scritto da:  fradefra   | 10.09.07 10:09
---------------------------------------

Voglio rispondere ai piu'! La granita non e' siciliana per niente! la granita e' MESSINESE e basta! A palermo, a catania e in tutte le altre citta' siciliane, la granita e' tale e quale a quella del nord italia, cioe' e' ghiaccio tritato ed e' disgustosa.

Scritto da:  Andy   | 08.02.08 10:10
---------------------------------------

io ho fatto la granita in casa in modo molto semplice:
occorre solo un bicchiere di plastica (di quelli usa e getta)riempiti per 2/5 di marmellata e 3/5 di acqua
mettete in freezer e mescolate ogni 20 minuti.
in un paio d'ore otterrete una granita come quella polaretti

Scritto da:  alex   | 02.05.08 10:04
---------------------------------------

Interessante, Andy. La stessa identica affermazione l'ho sentita a Canicattì: la vera granita è la nostra, il resto è granatina. Poi mi hanno servito una granita con l'albume dentro la brioscia, che dopo un po' si è inzuppata ed è diventata poltiglia. A siracusa ho mangiato una splendida e profumatissima granita sciolta. A Catania una granita di mandorle e caffè eccezionale. A Scoglitti fanno una granita di gelsi rossa come il sangue. A Tropea in calabria hanno il culto della granita di limone e la fanno benissimo. Ogni bar ha la sua ricetta, se tu vuoi mangiare solo quella di messina, be', contento tu. ;)

Scritto da:  ferrigno   | 02.05.08 10:47
---------------------------------------

concordo con ferrigno, io sono di acireale e la granita è buona come a catania o in molte altre città della sicilia. Invito con piacere andy ad acireale; gli basterà assaggiare la granita per cambiare idea. A messina è buona a pignulata, non mi risulta che la granita brilli più di altri posti.

Scritto da:  antonio   | 05.05.08 16:19
---------------------------------------

Ciao a tutti! Io sono milanese, ma ho girato la Sicilia col coniuge, la cui mamma è di Messina. Posso dire, da buongustaia quale sono :), che a Taormina, in piazza, ho trovato eccezionale la granita al gelso, al limone ed al caffè ed al bar/pasticceria del cugino di mio marito, a Sinagra, me le sono "pappate" tutte, con brioche appena sfornate e panna appena fatta!! Però, se mi consentite: non sono mai stata in Calabria - purtroppo - quindi non posso fare commenti sulla granita calabrese; ma ho passato anni nel Salento e vi posso assicurare che che le granite al caffè ed al limone, salentine nulla hanno da eccepire, rispetto alle siciliane. Secondo me, sta tutto nel sole - che solo voi in meridione avete - e nella relativa maturazione dei limone ed altra frutta. Non c'è niente da fare: avete altri sapori, beati voi!!!

Scritto da:  Raffa   | 10.05.08 14:55
---------------------------------------

Concordo con te Raffa, credo che vi siano molti posti al sud dove poter gustare una buona granita... e molto fanno le materie prime utilizzate. Che voglia mi è venuta, a quest'ora del mattino una bella granita ci starebbe proprio bene.

Quando abitavo in provincia di Milano, ogni tanto con fradefra ci fermavamo a fare colazione in una pasticceria siciliana a Vimodrone, dove in estate fanno la granita accompagnata dalla tipica brioche. Beh, era un bel modo per cominciare una giornata ;-)

Benvenuta sul blog :-)

Scritto da:  copertina75   | 12.05.08 10:29
---------------------------------------

proverò a farle

Scritto da:  Antonino   | 23.05.08 18:25
---------------------------------------

Ciao a tutti! La ricetta di Carmelo non solo è buona, ma è anche, probabilmente, quella originale! Infatti, è vero che oggi tutte le gelaterie utilizzano particolari macchine, ma è anche vero che la granita è più antica dei vari elettrodomestici e macchine professionali elettriche. Mi spiegate come avrebbero fatto i nostri avi? Forse con una speciale macchina, a pale rotanti, magica? O a manovella? Ricordo benissimo i racconti di mia nonna: descrivevano, proprio, un procedimento simile a quello descritto da Carmelo. Viva la granita, ottima in tutte le province siciliane.

Scritto da:  Aurelio   | 02.06.08 18:58
---------------------------------------

Ciao Aurelio, la tua nota mi pare corretta. In effetti ci sarebbe da pensare :)

Scritto da:  fradefra   | 03.06.08 08:43
---------------------------------------

Vabbè ragazzi, io sono vecchio e ricordo benissimo, per averla vista fare e per averla gustata (molti anni fa), che la granita si faceva in un recipiente affogato in altro con ghiaccio e sale, come già descritto sopra.
Chi faceva questo mestiere era "l'acquaiuolo", che fra l'altro vendeva anche ghiaccio a tocchi, ricavati da un più grande parallelepipedo.
La granita poteve essere al limone (obbligatoriamente di Sorrento) o al caffè, c'era l'omino che girava a mano il recipiente interno, veniva buonissima, tipo pappetta, come già descritto da altri.
Tutto questo avveniva in quella che fino a poco tempo prima era stata la grande capitale di tutto il meridione d'Italia, ove sapevano benissimo come si fa una granita, ovunque fosse stata inventata.
Può darsi che la granita fosse stata copiata, non lo so, ma per me era buonissima ed era napoletana.

Scritto da:  Pasquale   | 20.06.08 00:56
---------------------------------------

ciao a tutti mi chiamo marco e sono di Adrano, poco piu in la di catania a 2 passi da Bronte....volevo dire che e' possibile fare una granita (mandorla o pistacchio---quello di Bronte, che poi e' anche quello di Adrano visto che le campagne dei 2 paesi coincidono) in casa con una semplice macchina per il gelato (ne ho comprata una 4 giorni fa a 20 euro...pensate un po...)cmq vi illustro come si fa una vera granita sana e genuina dalle nostre parti. Per i piu smanettoni cominciamo così:
Raccogliamo le mandorle dall' albero;
bolliamole e sgusciamole;
lasciamole asciugare al sole per 5 giorni circa;
trituriamole con un frullatore;
mettere un po di composto su di una pezza di lino e fare un fagotto;
immergere la pezza su una tazzona piena d' acqua e stizzare (per una ventina di volte);
mettere il latte di mandorla appena ottenuto nella macchina per il gelato;
Aspettare 20 minuti circa e abbiamo la nostra granita.

Per i meno smanettoni consiglio di comprare il panetto di mandorla o lo sciroppo a posto del procedimento inziale, ma è proprio quello che rende cosi buona la granita.

Ricetta degli antichi saggi (mia nonna):)

Ciaociao

Scritto da:  Marco   | 06.07.08 01:14
---------------------------------------

Ciao Marco, grazie della ricetta :)

Scritto da:  fradefra   | 08.07.08 13:28
---------------------------------------

io la granita la faccio in casa con ingredienti 1 litro di acqua 200ml circa di succo di limone 380g di zucchero metto acqua e zucchero a bollire con la buccia di un limone appena lo zucchero si sciogle raffredare appena appena e mettere il succo di limone.fatto raffredare mettere in freezer x 24 ore dopo con un mix(frullatore) tagliare a pezzeti il pezzo e metterlo nel mix velocemente va frullato poi mettere ancora nel freezer e con un cucchiaio grattugiare e mettere in un bicchiere e molta buona ciao

Scritto da:  alex   | 04.08.08 19:59
---------------------------------------

Ciao Alex, grazie per questo tuo suggerimento su come fare la granita siciliana. Mi è anzi venuta voglia di mangiarla. Tra qualche giorno scendo al sud, ma vado a Pescara. Peccato che lì non la facciano.
Ciaooo

Scritto da:  fradefra   | 05.08.08 07:39
---------------------------------------

Ciao
Io sto facendo un esperimento ... visto che sono una super golosa di Granita alla Mandorla... a Marzamemi provincia di Pachino a casa di amici si andava a prenderla alla mattina nella brocchetta e poi si faceva colazione con la brioche piena di zucchero... che bei ricordi... anche perché risalgono a 20 anni fa'.
Comunque tornando al mio esperimento, visto che abito nella Svizzera italiana e per me è un po' difficile trovare la pasta di mandorle, ho comperato il marzapane e l'ho frullato con dell'acqua naturale e adesso sta nella gelatiera ariete. Tra una mezzora proverò anche se già so che non sarà la stessa cosa.... e poi non ho la brioche.
Ciao a tutti.

Scritto da:  agata   | 10.08.08 22:18
---------------------------------------

Ciao Agata, allora auguri per il tuo esperimento.

La pasta di mandorle, comunque, so che qualcuno a Catania la produceva. Prova a fare una ricerca su Google.

Benvenuta su questo blog :)

Scritto da:  fradefra   | 11.08.08 09:43
---------------------------------------

ciao a tutti.. sn federica e vengo da taormina. Riguardo la granita.. quì a tao c'è una apparente concorrenza..dico apparente perchè in realtà il locale che fa davvero la GRANITA migliore della sicilia davvero è il mitico Saro del cosiddetto BAM-BAR. Non c'è nessun tipo di ricetta nè di segreto.. l'importanza sta nella frutta,tantissima frutta e la pasienza di saper fare le cose al meglio.Molti utilizzano sciroppo o succo di frutta,al Bam bar invece ci sono ore e ore di lavoro per sbucciare qualsiasi tipo di frutta e scartare quella anche se solo leggermente macchiata. LIMONE.PESCA.FRAGOLA MANDORLA CAFFè CIOCCOLATO MELONE ANGURIA KIWI BANANA ANANAS MANGO PISTACCHIO NOCCIOLA RICOTTA ARANCIA GELSI LAMPONE NUTELLA ETC... Ovviamente non andrete a cercare le arancie ad Agosto o il Gelsi a Giugno.. ma vi garantisco che anche l'ospitalità e la gentilezza del proprietario è straordinaria.. solo APPRofittatene!! correte al BAM BAR e vi renderete conto che la GRANITA è TAORMINESE!!!

Scritto da:  fede   | 25.08.08 03:47
---------------------------------------

@Fede
Bellissima Taormina :)
La granita, le due volte che ci sono stato, veramente non l'ho assaggiata. Rimedio la prossima volta :)

Scritto da:  fradefra   | 25.08.08 16:28
---------------------------------------

Fradefra sei un mito. Quale post migliore per concludere l'estate in bellezza?

Ho lasciato Panarea da pochi giorni e ancora ho impresso il gusto di una ottima granita alla pesca e malvasia... Che meraviglia!

Conosci anche a Roma qualche locale che ripropone autentici sapori siciliani?

Scritto da:  andimar   | 26.08.08 17:33
---------------------------------------

Purtroppo no, a Roma non ne conosco, Andimar.
Benvenuto sul blog :)

Scritto da:  fradefra   | 27.08.08 08:16
---------------------------------------

Io sono di Reggio Calabria e la granita che fanno in molti locali è fantastica, del tutto identica a quella che fanno in Sicilia. Compreso panna e "brioscia" (quella col tuppo).

Scritto da:  prepes   | 29.08.08 09:57
---------------------------------------

CIAO A TUTTI LA VERA RICETTA SE LA TENGONO E PREGIATA VIENE TRAMANDATA DI GENERAZIONI A MIO PADRE L'HA INSEGNATA IL CAVALIERE LAVORAVA IN UNO DEI PIU ANTICHI BAR DI MESSINA VI STO PARLANDO DI PIU' DI TRENT'ANNI FA ED ERA GIA IN PENSIONE LUI LE CHIAMAVA CREMOLATE. DAL LIMONE AL CAFFE' DALLA PESCA ALLO ZIPANGOLO. SE PASSATE DA MONTEGIORDANO MARINA (CS)CAFFE'MIREA APERTO SOLO NEI MESI ESTIVI VI ASPETTA PER UN VOSTRO GIUDIZIO.

Scritto da:  MIREA   | 12.09.08 22:44
---------------------------------------

premetto che sono messinese

le macchine "proibitive" che dici tu, non sono altro che gelatiere...io ho comprato una gelatiera a 40euro di recente...
e la granita mi viene perfetta!!!

ho usato il succo di limone confezionato (quello nei contenitori gialli, a forma di limone...più o meno), acqua imbottigliata e zucchero...

le quantità sono(in volume): parti dal limone, lo zucchero deve essere il doppio del limone e l'acqua il doppio dello zucchero...
riscaldi il composto con un pentolino, per far sciogliere lo zucchero. quand'è pronto, lo fai raffreddare e lo versi nella gelatiera...viene spettacolare

Scritto da:  Ruben   | 13.09.08 10:48
---------------------------------------

Ciao Ruben, benvenuto sul blog e grazie per il tuo suggerimento :)

Scritto da:  fradefra   | 14.09.08 07:07
---------------------------------------

di niente, figurati...e se vuoi la ricetta per la brioche, basta cercare su un sito di cucina, o cmq su google, e la trovi di sicuro...niente è impossibile ;)
ora scusate, ma vado a fare colazione con una granita, al bar :D

Scritto da:  Ruben   | 14.09.08 09:41
---------------------------------------

non ho letto tutti i commenti, quindi potrei forse scrivere qualcosa già detto: la vera granita siciliana (come la chiamate voi) si mangia solo nella provincia di Messina! Tutto il resto anche nella stessa Sicilia è ghiaccio tritato! Inoltre non ho mai visto una granita dentro quell'infernale macchinetta che viene descritta all'inizio... quella la usano a Torino, spacciandola per Granita.
Ciao!!

Scritto da:  Luigi   | 27.03.09 11:41
---------------------------------------

Luigi, sei mai entrato in un bar messinese? Guarda che la granita si fa con una macchina, mica a mano :)
Macchina che ovviamente è molto diversa da quelle che si usano per il ghiaccio tritato :)

Scritto da:  fradefra   | 28.03.09 16:31
---------------------------------------

Intanto ciao a tutti, mi fa piacere che i siciliani pubblicizzino la nostra granita che è unica al mondo, però vorrei fare delle precisazioni,(premetto che sono figlio e nipote di pasticceri)
1- la granita non è buona in tutta la sicilia ma solo nelle province di Messina e Catania e la granita di mandorle nella provincia di siracusa(con la cannella) provate a mangiare una granita a Palermo, agrigento, trapani o alto, resterete delusi, e chi dice il contrario è perchè non ha messo a confronto le granite delle province.
2- non è vero che non si possa fare bene anche in casa, certo che viene un po più rustica al palato, salvo qualche accorgimento.
3- per la classica granita al limone è vero che sono importanti i limoni, ma è vero pure che quello che conta oltre l'equilibrio di acqua, zucchero e succo di limone è
importante il procedimento che solo i vecchi e bravi nuovi pasticceri conoscono, altrimenti quello che viene fuori è solo limonata ghiacciata.( il trucco è un'altro e non ve lo poso dire).
4- una buona granita deve avere una consistenza tale che nel bicchiere non deve essere ne dura ne liquida e in bocca deve essere morbida e cremosa,cioè non deve dare la sensazione di solido ne di liquido, ed alla fine non deve lasciare quel senso di "lipposo".
5- oggi si usano nei bar le macchine gelatiere carpigiani per gelato, ma fino a qualche tempo fa si usavano le gelatiere a pozzetto nelle quali si usava la pala manualmente.(ancora certi piccoli bar le usano). In entrambe una volta preparate si mettono nel banco frigo ad una temperatura di -1°c, solo che se la granita è stata preparata la mattina ed uno la mangia la sera si troverà dei cristalli di chiaccio più grossi rispetto alla mattina.
ed i bar che ci tengono ai clienti ed al loro buon nome cercherà di servire sempre una granita fresca di lavorazione.
6- la nostra cultura del consumo di granita ci permette di consumarne in buona quantità tanto di avere sempre granita lavorata da poco8vedi il punto sopra).
7- per chi consuma la granita con la panna e brioshe allora una buona granita deve essere un perfetto equilibrio tra i tre componenti, Granita-Panna-Brioshe. (la panna deve essere rigorosamente di latte e non vegetale e nel pozzetto, non dalle macchinette) Basta che uno di quesi sia scadente viene meno il tutto.
8- una buona granita nelle province di Me e CT la potrete assaggiare in quasi tutti i bar, le differenze saranno lievissime, anzi vi dirò di più a Ct e Me città sono molto buone quelle che vendono i furgocini perchè fatte da esperti pasticceri, e soprattutto il prezzo, una granita non deve superare con panna è brioche € 2,20 altrimenti è una truffa.
Un saluto e un abbraccio a tutti i Siciliani amanti della granita e non solo. Luigitto

Scritto da:  luigi   | 16.04.09 12:38
---------------------------------------

Scusate ma dimenticavo qualcosa:
quando vi trovate in sicilia e in qualsiasi locale quali bar o autogrill o qualsiasi altro posto è vedete la granita nei dispenser a pale rotanti che tengono il composto sempre in movimento, se vi dovesse venire voglia di dissetarvi, allontanatevi subito e piuttosto fatevi servire un bel bicchiere di acqua fresca. quella non è granita, è semplicemente un intruglio fatto con delle buste liofilizzate. E poi volevo fare un'altra precisazione all'amico di Reggio Calabria, la granita a Regio Calabria è vero che la fanno, grazie all'influenza della scuola dei maestri pasticceri Messinesi,però è un paio di gradini sotto quello delle già citate province di Messina e Catania. Io ci ho vissuto a Reggio Calabria per oltre 10 anni è quello che mi mancava la mattina era proprio fare colazione con una bella granita di caffè con panna e brioshe. Ho girato tutti i bar da villa a saline Joniche fino a spingermi ad Ardore Superiore ma ...niente non c'è la cultura.
Scusate se mi sono dilungato un Abbraccio a tutti Luigitto.

Scritto da:  luigi   | 16.04.09 12:53
---------------------------------------

Ciao Luigi, benvenuto e grazie per le tue indicazioni :)

Scritto da:  fradefra   | 18.04.09 08:01
---------------------------------------

Ho letto un po tuti i commenti e voglio fare chiarezza in merito al dibattito " quì e la è meglio che in altri posti"
Il problema (come ho scritto prima è la cultura),
provate a mangiare il pesto alla genovese in altri posti che non siano la liguria, o troverete buono sicuramente in tanti altri posti ma "la" avrà sempre qualcosa in più, lo stesso dicasi per i tortellini in "emilia" e così tante altre pietanze particolari.
La GRANITA nella provincia di Messina e Catania viene consumata ( e quindi prodotta) a Tonnellate, tantissimi buoni messinesi e catanesi in estate si alzano si lavano la faccia e vanno a fare colazione con la granita (e la giornata assume nuovi colori e tonalità), da me dove abito io, Barcellona P.G., se un bar di media portata tutti i giorni vende dalle 1000 alle 2000 Granite, e Brioches, ed ogni consumatore, a cominciare dal sottoscritto, già quando la sta gustando comincia a criticarla, e quando la avrà finita continuerà a decantarla se buona e consigliarla agli amici anche durante il prosequio della giornata. E quando la mattina ci si da un appuntamento, spessissimo, lo si fa davanti ad una granita, e quando la giornata volge al termine e ci si va a coricare programando il giorno dopo c'è già in conto che quando ci si alza la nuova giornata comincia con una granita.
Questa è la cultura della granita, io appena camminavo quando mio nonno nato nel 1908 mi portava con la manina a fare colazione con la granita di limone nella quale ci bagnavamo dei biscotti lunghi.(oggi ho 41 anni)
Ciao a Tutti Luigitto.

Scritto da:  luigi   | 21.04.09 13:09
---------------------------------------

ciao
come si fa a fare la granita al cioccolato??

Scritto da:  saro   | 25.04.09 23:58
---------------------------------------

chi a la ricetta x la panna x

(la granita che fanno a messina)

Scritto da:  alex   | 03.05.09 17:14
---------------------------------------

Ciao Saro e Alex, purtroppo io non ho le ricette che chiedete. Vediamo se qualcuno degli altri visitatori le conosce.
Benvenuti sul blog, intanto :)

Scritto da:  fradefra   | 04.05.09 10:30
---------------------------------------

sono originaria sciliana D.O.C. e vvo in toscana da oltre 10 anni e ti assicuro ce la granita mi viene ultrbene anche senza acchinari particolari non è quello che fa la granita buona ma le dosi giuste e la giusta lavorazione

Scritto da:  stella   | 15.05.09 11:18
---------------------------------------

Ciao Stella, benvenuta e grazie del contributo :)

Scritto da:  fradefra   | 17.05.09 09:56
---------------------------------------

Ciao a tutti, io sono un siciliano appassionato di granite e, devo dire che nn ho mai letto tante cavolate in vita mia sulla granita!...La ricetta vera e' ormai scomparsa xke' la lavorazione x ottenere la vera granita siciliana e' troppo lunga e complicata....e poi c'e' un ingrediente segreto x nn farla congelare!!!...Mio nonno ha ereditato una vecchia ricetta...io ne sono ancora oggi a conoscenza....e devo dirvi che chi l'ha assaggiata e' rimasto in estasi!!!...i limoni pero' e' vero che fanno la differenza...ormai gli agrumi sono tutti trattati con pesticidi pesanti...nn vi fate illudere dal biologico...nn esiste!!!...io recupero i limoni da amici che hanno pochi alberi di limone abbandonati...li raccolgo e sono tutti difformi tra loro..sono ruvidi e brutti a vedersi...ma vi assicuro incredibilmente buoni...e con pochissimo succo!!! dimenticavo x la ricetta...mandatemi una e-mail....

Scritto da:  peppe   | 17.05.09 23:28
---------------------------------------

Beppe, però ognuno è libero di avere le proprie opinioni e non è simpatico definire "cavolate" le indicazioni fornite dagli altri. Ad ogni modo, benvenuto sul blog :)

Scritto da:  fradefra   | 18.05.09 08:26
---------------------------------------

Passate dal caffè MIREA di Montegiordano Marina(CS), un piccolo chiosco sul lungomare e poi date pure i vostri GIUDIZI...si tratta veramente di una granita artigianale, dove non vengono utilizzati sciroppi ne tantomeno ghiaccio tritato, infatti le uniche granite che vendono sono quella al limone e quella al caffè!!!! La ricetta (segratissima) è stata tramandata l'anno 1975 da un "cavaliere" Siciliano, e viene seguita alla perfezione da tre fratelli. Certo è che non tutti hanno la stessa manualità ma vi assicuro che quella fatta dal Sig. ENKI, che solitamente trovate nel mese di Luglio, (sarà per i limoni o il tipo d'acqua che utilizza) è veramente ottima. PROVARE PER CREDERE !!!

Scritto da:  ilaria   | 23.05.09 19:21
---------------------------------------

Ciao Ilaria, grazie del contributo e benvenuta sul blog.

Scritto da:  fradefra   | 24.05.09 09:27
---------------------------------------

la granita è buona in tutta la sicilia orientale.Io sono di ragusa e dalle nostre parti è buonissima, inoltre c'è un gusto che si trova solo lì, quello della mandorla tostata o abbrustolita che dir si voglia. Nella sicilia occidentale invece non c'è la tradizione della granita, tipica di palermo è la granatina con il ghiaccio tritato.

Scritto da:  zycron   | 31.05.09 13:30
---------------------------------------

zycron, speriamo che i siciliani occidentali non se la prendano a male :p
Scherzi a parte, benvenuto sul blog :)

Scritto da:  fradefra   | 31.05.09 19:41
---------------------------------------

Hai perfettamente ragione.
Perché la caponata fatta passata per siciliana con peperoni e zucchine al famoso Dagnino di Roma?
Ho detto per favore ai titolari di non attribuire alle cose nomi che non appartengono alle medesime.
Per non parlare del gelato venduto "a palle" che spacciano per siciliano
ahhhhhhhhhhhhhhhhhh
viene voglia di urlare :)

un saluto
Alessandra

Scritto da:  Alessandra sicula da Roma   | 04.06.09 18:12
---------------------------------------

Ciao a tutti, (ho letto tutto) scusate se sono di milano, ma devo dire che effettivamente da noi le granite buone non esistono e quelle che ci vendono sono costosissime € 3,50 (settemilalire) naturalmente mangiate in piedi camminando sul marciapiede
Sono d'accordo nel riconoscere che la granita in sicilia è una cultura mi ricordo perfettamente quelle degustate a Vulcano e a Messina 30 anni fà con la brioscia come dite voi ero in viaggio di nozze con la mia signora e mi ricordo che nei bar la servivano prelevandola con un piccolo mestolo dal pozzetto dei gelati e vi assicuro che di macchinette con le pale non c'era ombra. Da poco mio figlio gestisce un bar detto "naturista" dove si consumano solo prodotti con frutta e verdura fresca , tipo frullati, macedonie, succhi, insalate e quant'altro, ci piacerebbe anche la Granita Siciliana (che giuro d'ora in poi non chiamerò più siciliana).
Non pretendiamo di potrare nelle strade di milano un pezzo di sicilia (sarebbe inpossibile ci manca, il clima le voste tradizioni la vostra tranquillità il vostro tempo) ma almeno servire ai milanesi un prodotto gustoso e genuino confezionato artigianalmente e possibilmente senza tritare il ghiaccio:
Ciao atutti e cordiali saluti celestino

Scritto da:  Celestino   | 12.06.09 21:07
---------------------------------------

Celestino, non vedevi le pale semplicemente perché nei pozzetti la granita viene conservata, non prodotta. Il bar la produce nel retro, poi la porta nel pozzetto al banco, per servirla.

Scritto da:  fradefra   | 14.06.09 08:07
---------------------------------------

parlavo di quelle moderne che producono la granita nei bar

Scritto da:  Celestino   | 14.06.09 08:14
---------------------------------------

Le macchine per produrre questa granita come si chiamano? dove si trovano?

Scritto da:  Celestino   | 14.06.09 08:18
---------------------------------------

Mi spiace Celestino, non faccio il barista, quindi non so dirtelo. Le vedevo nei bar degli altri.

Magari se interviene qualche barista messinese può aiutarti oppure puoi provare a cercare qualche barista su Facebook e chiedere. Anzi, vediamo se ne trovo uno anche io.

A proposito, mi ero scordato. Benvenuto sul blog :)

Scritto da:  fradefra   | 14.06.09 08:21
---------------------------------------

Ciao a tutti!!!Dopo 31 anni di Sicilia e centinaia e centinaia di granite provate,la piu' buona in assoluto secondo me e' quella di ALFREDO famoso bar delle Isole Eolie a Salina....quella ai gelsi e al caffe' non hanno paragone!!!!Provare per credere!!!E comunque odio quelli che usano gli sciroppi e spacciano la granita come Vera Granita Siciliana!!!!Complimenti per il sito!!!Ciao ciao!!!!

Scritto da:  Stromboli   | 19.06.09 23:06
---------------------------------------

rispondo alla messinese la granita non la fanno buona solo li ma anche a san cataldo provincia di (cl)io stasera provo a farla in casa poi vi faro'sapere

Scritto da:  sara   | 21.06.09 20:02
---------------------------------------

Ciao a tutti... sono federica. A Taormina c' è un bar famosissimo BAM-BAR. La granita è eccezionale, tutta preparata con frutta freschissima e soprattutto di stagione. Ogni gusto è particolare e ne vale veramente la pena assaggiarle tutte. Ogni anno c'è una novità e la novità del 2009 è cioccolato bianco. Per chi è appassionato di frutta, ci sono circa 20 gusti dalla tradizionale limone alle più particolari , lampone, kiwi, ananas, anguria, melone, banana, frutti rossi, fichi bianchi e tantissime altre. Per chi volesse gustare invece qualcosa di più raro, c'è persino ricotta con scaglie di cioccolato oppure nocciola o anche nutella. L'ambiente è molto gradevole e assolutamente non si può perdere una delizia così.. sarebbe un reato. :-) Fidatevi di una intenditrice.

Scritto da:  federica   | 21.06.09 22:03
---------------------------------------

X Peppe, per favore mi daresti la tua ricetta della granita , o meglio quella di tuo nonno. Ti ringrazio e lascio la mia mail zonafree@gmail.com eventualmente .
Salutoni a tutti

Scritto da:  rossella   | 02.07.09 14:29
---------------------------------------

Uee! amici isolani
io sono Sardo, Cagliaritano per l'esattezza, e stavo semplicemente cercando on line una ricetta per fare una granita alla mia famiglia , moglie e piccola, ma leggere i Vs post mi ha davvero divertito oltre che fornito innumerevoli spunti!Tra l'altro lavoro e mi alleno con Siciliani di un pò tutte le province, inutile dire quanto ci prendiamo in giro a vicenda per le nostre rispettive origini e tradizioni, consolidando così sincera stima e simpatia. Un saluto a tutti e buona estate .... che nelle isole è tutta un'altra cosa!

Scritto da:  Guido   | 03.07.09 15:52
---------------------------------------

Ciao Guido, grazie del tuo contributo e buona estate anche a te :)

Scritto da:  fradefra   | 03.07.09 20:02
---------------------------------------

Buongiorno a tutti,
io adoro la Sicilia e tutto quello che si mangia in Sicilia.
Mi avete fatto venire una vera confusione sulla granita che ADORO...!!!!Ma si può crearla simile all'originale anche a casa opure no.? fatemi capire.
Grazie

Simona

Scritto da:  Simona   | 07.07.09 12:04
---------------------------------------

Io vi dico un mio metodo pero'e' cosa nostra!
Dovete prendere 2 contenitori d'acciao.
Uno dei due contenitori deve essere piu' grande dell'altro, premesso che la quantita' di granita che desiderate dipende dal contenitore piu' piccolo.
Mettete nel contenitore + piccolo acqua, zucchero e limone in base alle dosi da voi conosciute e ponetelo all'interno di quello piu' grande;ed alla base del contenitore piu' grande e nell'intercapedine fra i due contenitori riempire di ghiaccio.Ora viene il bello,prendete una frusta elettrica per dosi minime o un trapano con una frusta da muratore "ben pulita" per dosi grandi e iniziate a sbattere finche' otterrete una fresca granita per effetto di rifrigerazione artigianale.Dimenticavo che non esiste solo il gusto al limone ed inoltre e' meglio se i 2 contenitori siano posti nel surgelatore prima di essere fatto l'esperimento ed il ghiaccio fatelo con acqua e sale perche' resiste di piu' al caldo.
BACIAMO LE MANI E FATEMI SAPERE!
TROPPA DOTTRINA ,TROPPA CULTURA NON SERVE A NULLA, STA BENEDETTA GRANITA VA MANGIATA E BASTA, SICILIANA O NON SICILIANA PERCHE' COME MI INSEGNO' LA MIA NONNA A GRANITA E' BELLA.

Scritto da:  Alessandro   | 13.07.09 22:36
---------------------------------------

X Peppe, per favore mi daresti la tua ricetta della granita Ti ringrazio e lascio la mia mail: codone94@yahoo.it
Ciao Guglielmo

Scritto da:  Guglielmo   | 28.07.09 08:07
---------------------------------------

Ciao Peppe,
adoro la granita siciliana, ma non riesco ad ottenere i risultati sperati.
Ho letto che tu hai la vera ricetta... potresti darmi la ricetta anche a me?
Grazie mill Simona
ilky75@libero.it

Scritto da:  Simona   | 28.07.09 21:43
---------------------------------------

ma se io volessi riprodurre la granita (siciliana) al caffè? che me ne faccio dei limoni?

Scritto da:  ilaria   | 02.08.09 22:34
---------------------------------------

scusate, io non l'ho mai mangiata, mai avuto la fortuna, forse recupero quest'estate, ma...si serve con la brioscia a parte o si serve dentro nella brioscia? i miei amici hanno varie teorie ma...sono tutti del nord e quindi non mi fido di loro su questo dettaglio così tipico.
un abbraccio a tutti.ciao

Scritto da:  paola   | 03.08.09 10:45
---------------------------------------

estate 2009 la prima volta in Sicilia, la prima volta che ho fatto colazione con granita e brioche ..... FAVOLOSAAAAAAA !!!
La più buona al BAM BAR a Taormina!! Siete eccezionali!

Scritto da:  Antonello   | 03.08.09 23:36
---------------------------------------

Salve,
sono di Pace del Mela, un paese vicino Milazzo. Ho letto un pò di tutto in questo forum e vorrei aggiungere che la granita effettivamente è Messinese, poi in tanti se ne sono appropriati sull'isola migliorandola anche a volte, un pò come il cannolo alla ricotta che è palermitano ma lo fanno tutti (anche se con diversi risultati). Qui nella mia zona se posso dare un consiglio, vi segnalo di andare all'English bar di Milazzo, in via Umbero I.

Per Paola, la granita si mangia inzuppando pian piano la "brioscia" a pezzi... Mio parere, lasciati il tuppo/pirinciollo o come lo vuoi chiamare per ultimo...!
saluti
carmelo

ps= non esiste assolutamente che la granita si tenga in quegli affari con pala girante. Questo è già segnale di una non corretta preparazione se c'è bisogno di quella macchina! Si usano i pozzetti frigo qui da noi.

Scritto da:  carficar   | 04.08.09 10:55
---------------------------------------

ciao a tutti, siamo appena rientrati a Roma dalla Sicilia... per la granita 10 con lode a BAM BAR (già citato) di Taormina: 2 granite in mezz'ora! La pesca è meravigliosa, l'anno prossimo proveremo le altre.

Scritto da:  riccardo roma   | 04.08.09 13:00
---------------------------------------

Ragazzi io non ho letto tutti i commenti, ma vi posso garantire che è una vera stupidaggine dire che la granita siciliana non la si può fare in casa perchè servono attrezzi particolari o ingredienti segreti.

Basta mettere tutto in freezer dare una "rigirata" ogni mezz'ora, in modo da mantenere la cosa omogenea (bisogna raschiare dalle pareti del recipiente il ghiaccio, che comunque, grazie allo zucchero si forma in cristalli, non in un unico blocco. Mescolare ogni mezzora è anche troppo...

Io sono messinese e tipica di messina è la granita al caffè.

200 ml acqua
150 g di zucchero
6 tazzine di caffè

portate il tutto a bollire, fate raffreddare e mettete il pentolino nel freezer... poi procedete come ho detto sopra, finchè non avete raggiunto la consistenza di una granita

normalmente la si serve con sopra della panna montata (zuccherata)

e una brioche.
è la colazione tipica dalle mie parti

Scritto da:  Carlo   | 22.08.09 10:52
---------------------------------------

Carlo, sono di Messina anche io. Non ho detto che non si può fare a casa. Ho detto che a casa non verrà mai come quella del bar.
Poi a chi la fa, magari piace di più, ma tutti quelli che assaggiano quella del bar e quella fatta a casa, solitamente preferiscono quella del bar.

Poi ovviamente è questione di gusti :)

Scritto da:  fradefra   | 22.08.09 11:02
---------------------------------------

ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooo
sono appena tornato dalla sicilia a spadafora in provincia di messina.
La granita e di um buono che non vi dico.
Già mi manca!!!!
Se vi capita andate al Bar Miceli o Miceli beach nel'lungo mare è straordinariaaaaaaaaaaaaa.
Voglio tornare in siciliaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Ciaooaoaoaooa

Scritto da:  massimo   | 27.08.09 18:36
---------------------------------------

scusate ho scritto male "nel lungo"!!!!!!

Scritto da:  massimo   | 27.08.09 18:38
---------------------------------------

Massimo, buon rientro. In effetti la granita fa questo effetto a tutti. Che sia quella migliore o no, poco importa, una granita è sempre una granita, se fatta in Sicilia :)

Scritto da:  fradefra   | 29.08.09 10:40
---------------------------------------

Ciao,
sabato scorso ho finalmente provato la granita al Bam Bar di Taormina. Ottima davvero (specialmente la brioshe) ma un passo indietro a quella dell'English di Milazzo. Leggo del bar Miceli di Spadafora, buona si anche se è tanto che non ci vado.
carmelo

Scritto da:  carficar   | 03.09.09 10:39
---------------------------------------

ciao a tutti mi chiamo Roberto, sono tornato la settimana scorsa dalla Sicilia e ho tutti i sintomi di dipendenza da granita alla mandorla.
Sapreste mica dirmi con che macchinario sia possibile prepararla; con la bottiglia in plastica non ho avuto molta fortuna.
Ciao e grazie.
Roberto.

Scritto da:  roberto   | 07.09.09 20:28
---------------------------------------

Ciao A tutti....
...tutti conoscono la granita siciliana, tutti hanno la ricetta giusta, tutti hanno un bar da consigliare, tutti credono che dalle loro parti la granita è buona... però nel momento in cui viene provatala granita in prov.di Messina e in parte di Catania tutte le vecchie convinzioni svaniscono e resta una sola certezza...LA GRANITA è SOLO SICILIA (orentale e precisamente le provincie di Messina e Catania)
SAluti a tutti Luigitto

Scritto da:  luigi   | 11.10.09 17:31
---------------------------------------

Qualcuno di voi conosce un laboratorio artigiano che produce marmellata di limoni?
di quelli veri della vostra isola-Potete aiutarmi a contattarli?
michele

Scritto da:  michele pizzardello   | 24.11.09 11:51
---------------------------------------

@michele pizzardello
Noi non ne conosciamo, vediamo se qualche nostro visitatore ne conosce. Benvenuto sul blog :)

Scritto da:  copertina75   | 25.11.09 11:19
---------------------------------------

ragazzi tutti avete parlato su come fare la granita.....ma la panna ve la siete dimenticata? e la brioche con la coppola? se non queste altri 2 componenti importantissimi inutile farmi la granita in casa, perchè non la mangio senza.

Scritto da:  peppe82   | 02.04.10 19:17
---------------------------------------

Sì, in effetti, Peppe, panna e brioche sono fondamentali :)
Benvenuto sul blog.

Scritto da:  fradefra   | 06.04.10 08:20
---------------------------------------

vorrei sapere per ogni litro di acqua quanto zucchero mettere per fare la granita?

Scritto da:  Giuseppe   | 08.05.10 17:32
---------------------------------------

Giuseppe, le quantità indicative sono scritte nell'articolo iniziale: un limone, 100 ml e 100 grammi di zucchero a persona. Sono però molto indicativi, perché dipendono dalla varietà di limoni, dalla loro maturità, da quanti liquidi hanno e dall'acidità.

Scritto da:  fradefra - cuoco docente maisazi   | 10.05.10 08:25
---------------------------------------

ciao a tutti, passo qui per caso :)
sono della provincia di Napoli, esattamente di Castellammare di Stabia, e devo dire che a Napoli (città) la granita non la sanno fare granchè bene.
Mi spiego, qui a Castellammare sono diffusi quanto noti alcuni apecar modificati, fermi agli angoli delle strade o nelle piazze, che d'inverno vendono fritture varie (pizzette,sgagliozzi crocchè eccetera) e d'estate fanno granite. La granita qui è buonissima, io ne mangio davvero quintali. La fanno in un contenitore che si mette in un buco nel retro dell'apecar, che viene fatto girare continuamente, e fino a qualche tempo fa capitava anche di trovare un pezzetto di limone che dava un sapore in più alla granita :) non so spiegarvi il processo nei dettagli, ma vi assicuro che è stupenda.Ultimamente frequento napoli, ed ho scoperto che lì cose del genere non esistono proprio :( a parte i bar, che fanno la granita come si fa praticamente ovunque, i "bancarielli" delle granite le fanno grattando il ghiaccio ed aggiungendo succo di limone...ORRORE! non voglio neanche assaggiare qualcosa così. perciò...se vi capita di passare da castellammare...fermatevi vicino uno di questi apecar, oramai veri CULT nella mia città, addirittura al proprietario di uno di essi, il mitico wana-wana, hanno anche dedicato una canzone :D o anche il grande Jean Lemon (Jean Crock d'inverno :D)..e fatemi sapere!

Scritto da:  s2em   | 11.05.10 12:01
---------------------------------------

Benvenuto s2em e grazie del contributo :)

Scritto da:  fradefra - cuoco docente maisazi   | 11.05.10 18:10
---------------------------------------

sono una giornalista Americana e sto scrivendo un libro sui dolce Italiani. passo qui anche io per caso, perche sto adesso scrivendo la parte nel libro su la granita.

molto interessante questo discorso. Complimenti a tutti voi!
Auguri da USA,
Francine

Scritto da:  Francine Segan   | 09.07.10 23:06
---------------------------------------

Grazie Francine, benvenuta sul blog ed in bocca al lupo per il tuo libro :)

Scritto da:  fradefra - cuoco docente maisazi   | 10.07.10 12:07
---------------------------------------

Riferimento al commento di Luigi del 16/4/09 a proposito della granita.
Se non puoi (o vuoi) dirci il "trucco", perché metti a scrivere e ci fai perdere tempo a leggere il tuo commento?
Valentino.

Scritto da:  valentino   | 21.07.10 21:21
---------------------------------------

allora posso usare il mantecatore?

Scritto da:  fabio   | 22.07.10 19:55
---------------------------------------

complimenti per il Blog

Scritto da:  roberto rizzo   | 26.07.10 22:32
---------------------------------------

ciao a tutti
scrivo dall asia e sono un torinese di 29 anni con origini del sud
ho avuto modo di provare la granita in tantissime citta' in italia e vi posso dire che a torino vicino a porta susa fanno la granita come quella siciliana.
quella calabra di ardore superiore e' fenomenale ma devo ammettere che la migliore provata rimane quella a taormina al bam bar..ancora ricordo saro che parte a macchinetta elencandoti i gusti ad una velocita' incomprensibile..sono stato la per miss italia un mese fa..peccato non esserci ancora..da inizio agosto preparano quella al fico bianco...appena torno in patria voglio provare a seguire il metodo col sale

Scritto da:  aDe   | 27.07.10 03:34
---------------------------------------

@Fabio, ormai avrai capito che sul mantecatore ci sono varie opinioni.

@Roberto e aDe benvenuti sul blog :)

Scritto da:  fradefra - cuoco docente maisazi   | 27.07.10 07:03
---------------------------------------

Quest'anno sono stata in Sicilia e particolarmente nella prov. di Messina: Saponara, Spadafora,Venetico Marina, Taormina, Milazzo, Messina, Torregrotta, Scala... ka granita che mi ha accompagnato tutte le mattine è stata quella di Miceli Bar sulla Nazionale di Spadafora ... SUBLIME! Concordo comunque con chi dice che la granita è solo SICILIA... nel resto di Italia ci sono granatine con sciroppi di vari gusti che perdono sapore allo sciogliere del ghiaccio!

Scritto da:  Claudia   | 21.08.10 13:49
---------------------------------------

Anche a Panarea al bar da Carola si possono gustare delle sublimi granite alla frutta (solo frutta fresca) e soprattutto la specialità della casa la granita pesca e malvasia (prodotto esclusivo di questo bar) e unica nel suo genere.

Scritto da:  Pietro   | 03.09.10 12:30
---------------------------------------

Io vorrei dire la mia. Sono Catanese e mi dispiace ma la granita alle mandorle e pistacchio e buona solo da acireale in giú. Garantito!!! per 18 anni affittavo appartamenti diversi d'estate su posti diversi in sicilia orientale. La peggiore per me (parlo di mandorle,pistacchio o caffe perche mangio solo quelle) é quella messinese!!! ogni giorno provavo un posto diverso alle volte 2 posti diversi... La piú buona era quella di santa teresa di riva fatta da un catanese che d'estate lavorava li ;-). Chissá comé quella del palermitano. Cmq in generale i dolci tipici siciliani fatti dai catanesi sono sempre stati i migliori. Tranne la cassata al forno fatta solo a palermo. Mio padre era un rappresentante e girava tutta la sicilia e golosissimo si faceva sempre consigliare i mgliori posti dai suoi clienti. E non vi dico cosa ne tirava fuori... e mi diceva sempre che solo a messina non trovava mai nulla di straordinariamente buono. Anche gli arancini quelli di catania sono superiori a tutti visto che noi dopo fritti li inforniamo per scaricare l'olio e renderli piú croccanti oltre che non usiamo il ragú ma lo spezzatino. Invito a provare qualsiasi cosa all etoille d'or della pescheria. Il mio non é un grito patriotico anzi!!odio catania e mi fa schifo la gente che ci abita tanto che manco ci vado piú da 5 anni visto che vivo all'estero e in vacanza vado in grecia !!! oggi sto qui xké adesso i dolci me li faccio io. Ah! la granita anticamente veniva portata giú dai carretti siciliani dall'etna e usavano la neve!!! non so come gli é venuta in mente agli arabi di salire li??? vabbé un saluto. Ah! se andate in sicilia non badate alla gente e al disordine!!! per loro é normale vivere cosí!!! mi riferisco solo alle persone che vivono in cittá civilizzate. Ciao

Scritto da:  Fabio   | 13.01.11 04:26
---------------------------------------

be cari amici mi chiamo rosario sono siciliano e abito in canada vi devo informare a tutti la granita piu buona e quella che piace {escludendo che l'originale e quella al limone}puo essere fatta pure dagli indiani alla fragola,al caffe,alla mantorla,vi ricordo che abito in ontario canada da 42 anni e quando io sono arrivato qui la pizza era totalmente sconosciuta,e adesso ci sono pizzerie ogni angolo di strada gestite da tutte le razze del mondo e sapesse come le fanno bene le pizze non deve essere mica napoletano o italiano per ottenere una buona pizza,cosi come pure la granita non deve essere messinese o {Siciliano} per avere una buona granita,io la faccio in casa e la mia e la migliore perche oiace a me,scusate ma questa e la mia opinione

Scritto da:  rosario   | 27.03.11 15:08
---------------------------------------

Ciao a tutti mi chiamo Francesco e da 44 anni non abito più nella mia amata Milazzo , una sola cosa mi è chiara per la mia umile esperienza che la granita e a brioscia detto in dialetto, non esiste da nessuna parte uguale forse perche ogni provincia ha una sua particolarità negl'ingredienti o sulle dosi quindi è inutile dire è meglio a Catania piuttosto che Palermo o Agrigento Siracusa e così via sta di fatto che la granita è un'arte e ad ognuno il suo stile e non tutti i gusti sono uguali.
io la faccio in casa come pure le briosce "minne" o tuppo
mi accontento di quello che faccio in maniera semplice, ho provato a mangiarla al nord ed esattamente a Torino ove posso dire che la fanno bene mentre la panna fa pena poi ho provato a Bologna ove fanno bene la panna un po meno la minna però mi accontento lo stesso grazie a tutti per l'attenzine prestatami e W LA GRANITA! W LA SICILIA ! W I SICILIANI!

Scritto da:  francesco vento   | 02.04.11 22:38
---------------------------------------

la granita in casa..
io uso un metodo che non ho ancora letto tra queste righe:
fatta la mistura iniziale, che sia frutta o caffè o mandorla, e zuccherata a piacere, io la metto in freezer in un contenitore largo e basso d'acciaio.
quando è ghiacciata, dura come il cemento prendo un cucchiaio robusto e comincio a grattare, quello che deve succedere è il comparire di una sorta di polvere finissima di ghiaccio, molto voluminosa, quando ne avete prodotta una discreta quantità la lavorate sul restante composto ghiacciato a mo di mortaio, questa diventerà una crema assai fluida e prenderà il colore che la polvere sembra non avere.
durante questa lavorazione è buona norma tenere il contenitore all'interno di un'altro più grande pieno di ghiaccio.
l'alternativa è spezzettare il ghiaccio in pezzi il più piccoli possibile e frullarli un pò per volta, viene abbastanza bene ma si scioglie molto in fretta, e sirischia di mangiare mezza granita e "berne" l'altra metà.

Scritto da:  gaetano   | 09.04.11 19:07
---------------------------------------

Confermo a chi dice che la granita è ottima solo sulle coste orientali della Sicilia: da Messina, passando per Taormina, Mascali (Bar Condorelli), Giarre (Santo Puglia), Acireale, Catania, Siracusa e Avola.

Scritto da:  Maurizio   | 02.05.11 14:32
---------------------------------------

salve io sono della prov. di catania, un paese in cui ci sono tantissimi bar, almeno tre per zona....la granita da noi è eccezionale, il mio paese è paternò, vengono molti da fuori per poterla assaggiare,è davvero ottima, io nelle zone di messina l'ho assaggiata, non trovando la buona come quella che fanno qui.
ultimamente l'ho provata con il bimby e devo dire che è venuta davvero accettabile, ma non ottima...........
nel momento in cui viene servita deve essere perfetta, non liquida ne' ghiacciate,
ah dimenticavo, il sopra citato bar condorelli non si trova a mascali, ma a belpasso........li' fanno la granita e i gelati che non avete di sicuro mangiato in nessun posto, per non parlare dei torroncini e del latte di mandorla e anche di molte altre specialita'............l'acquolina.......ma sono a dieta :(

Scritto da:  marica   | 06.06.11 09:15
---------------------------------------

A Paceco tp stiamo organizzando la 1 settimana della granita Trapanese . ho letto con attenzione le informazioni sopra indicate. Vi informerò derlla data esatta. Conplimenti a quanti si prodicano per la conoscenza e per la divulgazione della tipica granita ARABA-SICULA. a PRESTO PEPPINO CASTRO. castrocantastorie@virgilio.it

Scritto da:  peppino castro   | 07.06.11 18:52
---------------------------------------

Di pseudo granita se ne parla già nella Bibbia, fatta con latte di capra raffreddato e servito a pezzi, ma sono stati gli Arabi a portare attinta dal Medio Oriente questa idea di refrigerare l'acqua con alcuni gusti tipo con limone spremuto e foglie di menta, poi gli Elimi per primi, poi i Sicani ed infine i Siculi hanno perfezionato il prodotto fino ad arrivare all'attuale gelato. La prima gelateria europea è stata creata da un conte Palermitano a Parigi il conte Procopio dei Coltelli nel 1686. Per fare una granita tra il professionale ed il casereccio munitevi di una gelatiera moderna e fate uno sciroppo di zucchero a cui poi aggiungete il succo del limone fresco. Mettete a bollire 500 gr. di zucchero e 500 gr. di acqua quando il tutto è freddo,(se lo tenete un giorno lo sciroppo matura meglio) mettete il composto nella gelatiera ed aggiungete il succo filtrato di 6 grossi limoni (se vi sembra troppo dolce aggiungete limoni a piacere),fate addensare bene e per i più arditi consiglio una mia idea che i miei amici apprezzano molto, negli ultimi giri mantecazione la buccia finemeente grattuggiata di un limone. Baciamo li mani.

Scritto da:  Procopio dei Coltelli   | 16.06.11 19:02
---------------------------------------

buon giorno a tutti...vorrei sapere quanto costa una macchina per fare la granita SICILIANA...grazie anticipatamente...

Scritto da:  claudio   | 23.06.11 17:17
---------------------------------------

In risposta.. a non mi ricordo chi, devo dire che nel Nisseno si fa la "GRANITA" che non è ghiaccio tritato ma cremoso, non è gelato nè sorbetto ed è qualcosa di veramente fantastico che poche gelaterie sanno fare bene.Io la compravo da un gelataio, che ora è morto, e la tenevo nel frizer e ogni volta che la volevo rimaneva morbida come appena fatta. E' essenzialmente questo il segrato della " GRANITA"; naturalmente stiamo parlando di quella al limone (siciliano). Scusate il mio camanilismo ma le granite (spacciate per tali) mangiate altrove non sono di mio gradimento.
Sto andando a fare la granita con la ricetta di mia madre. Ciao a tutti

Scritto da:  AURORA   | 26.06.11 12:16
---------------------------------------

In risposta.. a non mi ricordo chi, devo dire che nel Nisseno si fa la "GRANITA" che non è ghiaccio tritato ma cremoso, non è gelato nè sorbetto ed è qualcosa di veramente fantastico che poche gelaterie sanno fare bene.Io la compravo da un gelataio, che ora è morto, e la tenevo nel frizer e ogni volta che la volevo rimaneva morbida come appena fatta. E' essenzialmente questo il segreto della " GRANITA"; naturalmente stiamo parlando di quella al limone (siciliano). Scusate il mio campanilismo ma le granite (spacciate per tali) mangiate altrove non sono di mio gradimento.
Sto andando a fare la granita con la ricetta di mia madre. Ciao a tutti

Scritto da:  AURORA   | 26.06.11 12:17
---------------------------------------

ciao tutti,

scrivi da germania e spero , che mi po aiutare qualcuno di voi del sud. vorrei offrire nella gelateria anche la granita vera- le succi non mi piacano anche mio gelato e naturale. solo ho il problema, che non ho spayyio per una macchina che gira. ma mi sembrava, che ho visto in sicilia anche le granite nella vitrina del gelato. E possibile? Mi potete aiutare?
Grazie e tanti saluti del nord.

idaks

Scritto da:  idaks   | 17.07.11 11:16
---------------------------------------

Ciao a tutti,

Ho lavorato qualche estate in alcuni buoni bar del catanese,
la famosa macchina professionale rotante è una comune macchina per gelati, con questa si prepara la granita nel retrobottega.

La granita pronta viene conservata nel banco del bar in pozzetti frigo ad aria ventilata, la granita qui sta ferma, il bravo barista la rimescola un po'  prima di servirla per renderla più cremosa.

Saluti

Giuseppe

Scritto da:  Giuseppe   | 06.08.11 11:34
---------------------------------------

Dunque, leggo molti commenti (molti, non tutti) inesatti e come al solito di fanatici siciliani che pensano che le cose non siano riproducibili se non nel loro piccolo territorio. La smettiamo di fare disinformazione?
La granita ha origini antiche ma chiaramente non era così, la vera storica granita è la grattachecca romana, che veniva fatta in antichità anche dagli arabi (in sicilia) usando la neve e insaporendola con aromi e succhi.
Poi nel 900 si è evoluta in quella che oggi è la granita siciliana, diffusa soprattutto nella sicilia orientale e nella bassa calabria (provincia di Reggio C.), ma non perché altrove non la si possa fare, semplicemente per costume!

La ricetta è facilissima, Acqua, zucchero e frutta (o mandorle, pistacchio, cioccolata ecc). Deve venire un frullato molto zuccherato e abbastanza liquido, che si riporrà in freezer e si girerà ogni ora per 3/4 volte (quindi in 3/4 ore avremo la nostra granita).

Evitiamo per favore di fare disinformazione, altrimenti la granita ce la mangeremo solo noi in sicilia, e non è giusto, perché merita.

PS sono un pasticcere della zona e faccio una granita molto buona e tipica. Consiglio di farla di gelsi, se non li potete reperire, fatela con le mora, è eccezionale!

Scritto da:  Paolo.   | 30.08.11 06:32
---------------------------------------

Ho letto molte opinioni e tutte ovviamente sono rispettabili. Io vivo a Messina e posso solo dire che avendo fatto il macchinista per 30 anni in Sicilia, mi sono trovato spesso ai bar di Catania, Palermo, Siracusa, insomma un pò dappertutto.
Bene, è chiaro che se si parla di pasta con le sarde o pane e panelle si parla di Palermo, se si parla di granita al limone, un messinese non amerà quella fatta a Catania e viceversa semplicemente perchè sono diverse per concetto: in quella messinese ci intingi la brioche agevolmente e la inzuppi, mentre quella catanese è più "asciutta" insomma più ghiacciata e se vuoi inzuppare stai fresco (ci sono ambulanti a piazza stazione che ricalcano lo stile dei bar vicini).
Certo "la" granita messinese è quella caffè con panna, ma sono all'altezza anche quelle alla fragola con panna, ai frutti di bosco...
Ottime anche quelle di Miceli come dicevano su, a Spadafora.
A S.Agata Militello da Tano, ho dovuto spiegare che la panna si fa dal vivo e non in bomboletta spray, ed il bar "Campidoglio" faceva un'ottima granita (unico in paese)
Ecco perchè i gusti di chi per una vita ha assaggiato solo la "sua" granita, a volte, fanno a botte tra loro.
Io so che tutti gli amici, siano essi francesi, milanesi, napoletani che mi hanno fatto visita mi dicono che se la sognano la notte ;D

Scritto da:  nuccio   | 01.05.12 01:25
---------------------------------------

Oasi nel deserto del gusto in calabria vicino soverato prov di catanzaro in un paese che si chiama staletti fanno una granita super il posto si chiama jolli bar oasi perche da queste parti non esiste la cultura e si trova solo questo posto che fa le brioche col tuppo e gusti mandorle fichi fichi d india pistacchio more di rovo gelso banana e altre fortunatamente abito non molto lontano e ci vado solo una volta a settimana perche altrimenti rischierei un diabete visto che ne mangio almeno cinque o sei

Scritto da:  davide   | 18.05.12 03:06
---------------------------------------

proprio ora sto facendo la granita alla mandorla. giù a belpasso(CT) ho comprato il latte di mandorla (11%) della condorelli, la fabbrica era a 20 mt, e sto seguendo la ricetta scritta sul cartone. Ho comperato anche i panetti da sciogliere nell'acqua. Una signora a brescia la fa mettendo un recipiente metallico basso in freezer mescolando di tanto in tanto.
Ogni litro di mandorla si aggiunge 200gr di zucchero.
Ora avrei bisogno di una ricetta al caffè....
Una volta fatta colazione con la granita e brioches nulla sarà come prima.....

Scritto da:  Mauro   | 26.08.12 17:06
---------------------------------------

Buon lavoro Mauro e benvenuto sul blog.
Per la ricetta della granita al caffè, mi spiace, non so aiutarti. Vediamo se qualche visitatore...

Scritto da:  fradefra - Corsi di cucina   | 28.08.12 15:12
---------------------------------------

Ciao a tutti i Siciliani,

Sto aprendo un bar a Bologna e sono disgustata dalle granite che si trovano qui in giro - quei liquidi fosforescenti fatti con sciroppi di bassa lega. Vorrei dunque tentare di fare qualcosa di meglio ispirandomi alla tradizione siciliana usando succhi di e frutta fresca e agrumi siciliani (so che non sarà mai uguale, ma aspirare al meglio mi fa onore o no?)
Per questo vi chiedo aiuto. Potreste spiegarmi la procedura di preparazione della granita seguita nei bar siciliani? Avevo capito che la granita deve essere tenuta in continuo movimento, ma allora come mai vengono messe nei pozzetti? Il freddo le mantiene cremose?
Grazie dell'aiuto, Michela.

Scritto da:  Michela   | 23.01.13 21:38
---------------------------------------

Scusa Michela, tutto l'articolo è dedicato a ciò :)
Una ricetta precisa non esiste, salvo che nella testa di ogni barista che in Sicilia la fa e ovviamente nessuno di loro la viene a raccontare :)

Scritto da:  fradefra - Chef Scuola Maisazi   | 26.01.13 15:33
---------------------------------------

Sì ma il mio dubbio è: in Sicilia, da quel che ho visto, la granita si manteca e si mette nei pozzetti, ma se deve stare sempre in movimento mossa da pale (nella macchina che ho anch'io in gelateria) quando viene messa nei pozzetti come succede in Sicilia perché non cristallizza? C'è un povero Cristo che la mescola in continuazione? O forse è una questione di temperatura? E' un dubbio fisico il mio, non voglio assolutamente che nessuno mi sveli i segreti di famiglia!

Scritto da:  Michela   | 01.02.13 11:06
---------------------------------------

Michela, è la concentrazione di zucchero ad impedire che ghiacci. La difficoltà consiste proprio nel trovare l'equilibrio tra il troppo zucchero che la rende pesante e il troppo poco, che la rende ghiacciata.

Scritto da:  fradefra - chef della scuola   | 05.02.13 13:00
---------------------------------------

Buongiorno a tutti, sono un appassionato di granita (come tutti voi del resto) e da qualche tempo mi è venuta un´idea che non riesco a togliermi dalla testa: da tre anni vivo a Vienna, in Austria, ed una delle cose che è assolutamente impossibile trovare qui (come, del resto, in qualsiasi altro posto ceh non sia la Sicilia) è una vera granita siciliana. Ho pensato quindi che sarebbe un sogno poter aprire una piccola "graniteria" d´oltralpe. Volevo dunque chiedere a voi del forum se aveste idea se è ancora possibile trovare in vendita delle macchine tradizionali (professionali) per fare la granita e che costo potrebbero avere.

Vi ringrazio per qualsaisi informazione

Simone

Scritto da:  Simone   | 01.07.13 15:16
---------------------------------------

Che ridere che mi fate, al nord le granite siciliane ci sono eccome, ma credete che i mantecatori esistano solo in sicilia ? Ormai anche a casa si può fare con facilità, basta una gelatiera refrigerante (quindi mantecatore) e il gioco è fatto, acqua, zucchero (e/o destrosio) e sciroppi o frutta fresca, poi per chi la desidera la panna fresca sempre fatta in casa.

Scritto da:  mamar   | 25.08.13 12:40
---------------------------------------

Mamar, hai ragione ke le makkine esistono ovunque, ma la granita siciliana nn è solo 1a questione di makkine. Contano i limoni, l'acqua e il xfetto equilibrio tra temperatura ed ingredienti. Infatti xsino in Sicilia, la granita nn è uguale in ttti i bar :)

Come il pesto alla genovese. Prova a dire ad 1 genevose ke il pesto è buono ovunque :p :p

Però la tecnica ovviamente sì, quella c'è ovunque la si voglia.

Scritto da:  fradefra - scuola di cucina maisazi   | 10.09.13 12:03
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter