Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

S’è concluso lo Squisito Blog Cafè 2006

scritto da fradefra

In Squisito 2006, un successo! vi ho scritto della domenica che trascorsa alla rassegna gastronomica promossa dalla comunità di San Patrignano nell’ambito della quale Franco Zuliani e Luigi Cremona hanno organizzato il Blog Cafè.

La tavola rotonda, prevista per le 15, in realtà è iniziata con un certo ritardo. Niente di male, ne ho approfittato per quattro chiacchiere con Gourmet di Un tocco di Zenzero e con altri convenuti.

All’avvio della discussione, purtroppo mancava Antonio Tombolini, mentre più tardi è arrivato il giornalista Paolo Marchi. Avvia i lavori Luigi Cremona, giornalista enogastronomico, premettendo che lui un blog non lo ha e non prevede d’averlo, che introduce il tema: i blog sono realmente un’innovazione per il settore dell’enogastronomia italiana?

Segue Franco Ziliani, autorevole giornalista ed esperto di vini, che approfondisce l’argomento con considerazioni sulle opportunità che i blog danno, sulle valenze degli stessi e sulla necessità di un avvicinamento di aziende ed operatori, anche in relazione alla libertà e democraticità concessa da questo modo di veicolare informazioni.

Paolo Marchi, giornalista e blogger enogastronomico per passione, nel suo intervento, pur riconoscendo parzialmente l’importanza dei blog, esprime i suoi dubbi, per altro già espressi in passato in discussioni che ancora hanno strascichi, sulla reale fruibilità ed autorevolezza di informazioni senza fonte certificata o certificabile. Il suo arrivo a convegno iniziato e la sua partenza immediata alla fine del suo intervento, giustificata da altri suoi impegni nella manifestazione, toglie, purtroppo, la possibilità di un contraddittorio che poteva risultare interessante. I relatori successivi, che avrebbero dato volentieri un proprio parere contrario, naturalmente si sentono in dovere di moderare una risposta ad un partecipante che non c’è più.

Luca Conti di Pandemia, che seguo da tempo e che finalmente ho avuto modo di conoscere, anche se con la distanza del palco tra noi, ha fornito un quadro internazionale e italiano dei blog, indicando cifre e aspetti di rilievo.

Massimo Bernardi interviene, a questo punto, portando la testimonianza della sua esperienza col noto blog Peperosso, indicando i motivi che lo avevano portato al progetto e la sua successiva dipartita dallo stesso.

Per quanto mi riguarda, a chiusura degli interventi previsti per la tavola rotonda, indico le mie riposte alla domanda iniziale. I blog sono realmente un’innovazione e sono altrettanto importanti per le aziende. Indipendentemente dalla certificabilità delle informazioni, infatti (ed io stesso ne ho scritto in forma critica in passato), le discussioni che vi si accendono possono influire pesantemente sui prodotti e servizi che le aziende offrono, nel settore enogastronomico come negli altri. Concludo i miei sei minuti introducendo la necessità di un avvio ragionato, per le aziende, di un blog, per evitare i rischi che si nascondo nella mancanza di un piano strategico, una linea editoriale e precise responsabilità sulla centralità della comunicazione ed immagine.

Alla tavola rotonda segue un dibattito con la platea che vede numerosi interventi di domanda e risposta, prima dei saluti finali a commiato.

Commenti

Ciao Fra,
ti segnalo che su Imbottigliato ho riportato i "minuta" del dibatto.
Grazie e ciao
M.

Scritto da:  marco   | 26.09.06 10:41
---------------------------------------

Benvenuto, Marco. Ho letto l'articolo. Ciaoo!

Scritto da:  fradefra   | 26.09.06 12:48
---------------------------------------

In effetti non è piaciuto nemmeno a me arrivare, parlare (senza avere capito che ero atteso a un convegno e non alla riunione della giuria del blogcafè) e scappare via subito dopo ma proprio non avevo scelta. sabato mattina mi ero impegnato con l'organizzazione di squisito per sopperire ogni pomeriggio alle 16.30 all'assenza di un conduttore a experimenta. tra l'altro la blogosfera mi interessa e mi sarebbe davvero tornato utile confrontarmi con chi ne sa e la utilizza più di me.
speigato questo, grazie per avere riportato correttamente il mio pensiero. contrariamente a tanti, per me il blog (marchidigola intendo) è solo una tappa, un ulteriore mezzo per esprimere pensieri, un tassello che si aggiunge ad altri e che mi permette, tra l'altro, di riprendere quella che da liceale era la mia vera passione: la fotografia. sul tema, devo ammettere che in trent'anni le macchine sono un tantinello cambiate...
buone cose
paolo

Scritto da:  paolo marchi   | 28.09.06 14:27
---------------------------------------

Grazie Paolo per la tua visita al nostro blog e per il tuo commento. Buon proseguimento anche a te per le tue attività.

Scritto da:  fradefra   | 28.09.06 14:40
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter