Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Come fare la spesa

scritto da FabioDellOrto

Lunedì scorso è stato il mio tredicesimo anniversario di Matrimonio; e chi sen ne frega direte voi ! Il fatto è che questa ricorrenza mi ha fatto venire un’idea per un nuovo post che mi auguro troverete utile.
Da quando sono sposato, ho l’incarico di fare ogni sabato pomeriggio la “spesa grossa”, quella per tutta la settimana seguente e questa piacevole incombenza mi ha fatto maturare con il passare del tempo una certa esperienza, l’idea di cui scrivevo sopra è dunque quella di scrivervi qualche trucco per come fare la spesa.

Cominciamo dalla lista... per non dimenticarmi nulla prima di partire da casa ogni volta preparo un bigliettino adesivo sul quale scrivo: gli alimenti, i detersivi e tutto quanto mi serve. Per facilitarne la consultazione cerco sempre di organizzarla seguendo l’ordine dei reparti nel supermercato, la scelta di scrivere la lista della spesa su un biglietto adesivo è per poterlo appiccicare al manubrio del carrello, geniale vero ? Eheheh...
La scelta dei cibi freschi ritengo sia la più delicata, la bravura di un buon approvvigionatore sta nel comprare questi cibi nella giusta quantità.
Il pesce per esempio, è migliore se consumato subito nello stesso giorno d’acquisto. Noi a casa consumiamo pesce tre volte la settimana, un tipo lo cuciniamo subito o al più tardi a pranzo la domenica, il resto lo mettiamo immediatamente in freezer.
La carne dopo 2-3 giorni tende a scurirsi e ad avere un odore poco gradevole, bisogna tenerne conto perchè il rischio di spendere dei soldi inutilmente è molto alto, se si desidera farla durare 4-5 gioni vi consiglio di cucinarla subito appena comprata, oppure di congelarla subito come per il pesce.
Frutta e verdura, hanno una buona durata ma hanno lo svantaggio che non possono essere congelate crude.
I formaggi, se non sono sottovuoto, ma di origine industriale hanno una durata di una settimana, attenzione però alle mozzarelle che con il tempo tendono a indurire e a inacidire.
Gli affettati freschi, vanno consumati in giornata, se pensate di consumarli in settimana, oppure dopo qualche giorno, meglio acquistare quelli confezionati sotto vuoto che per altro sono eccellenti.
Le uova, si conservano in frigorifero anche 2-3 settimane, attenzione però; cercate di acquistare una confezione che abbia almeno ancora 15 giorni scadenza, significa che sono più fresche !
Quando faccio la spesa, presto sempre attenzione a come dispongo i prodotti nel carrello per evitare di rovinare qualche cosa. La frutta e la verdura nei supermercati si trovano quasi sempre all’inizio del percorso: state attenti a non appoggiarvi sopra prodotti pesanti. L’acqua spesso è alla fine, ricordatevi di lasciare nel carrello della spesa uno spazio vuoto dove metterla. Quando arrivate alle casse, se avete seguito un percorso logico, vi ritroverete nel carrello tutti i prodotti simili messi uno vicino all’altro, caricateli sul rullo cercando di tenerli sempre ugualmente vicini, in modo che nei sacchetti potrete ritirarli ordinatamente, evitando di mettere la frutta con il pesce, la carne con i detersivi...
A proposito di detersivi, fate attenzione che i flacconi siano sigillati, le scatole non rovinate o bucate, e cercate di fare in modo che le scatole di cartone dei detersivi non vengano a contatto con bottiglie prelevate dal frigor, oppure con i cartoni del latte, dello yogurt... Perchè potrebbero bagnarsi e rovinarsi.
Le scadenze, attenzione amici... non mettete mai un prodotto nel carrello senza aver guardato la scadenza scritta sulla confezione, nella parte davanti degli scaffali gli inservienti mettono sempre quelli “più vecchi”, a volte anche “al limite”, sarebbe stupido portarseli a casa, cercate ragionevolmente di prendere quelli che stanno più indietro !
Attenzione alla quantità delle scorte degli alimenti che si conservano.
Quelle di pasta e riso dipendono dai consumi in famiglia, prima di partire da casa mentre preparate la lista sul vostro bigliettino adesivo ( !!!! ) , controllate quali formati e marche avete in casa: se avete avanzi che altrimenti non utilizzate, potete comprare un altro pacco uguale per utilizzare quello che vi resta, non importa se l’altra marca è in offerta, vanifichereste il risparmio buttando via quella che avete avanzato, inoltre non è bello buttare il cibo, non credete ?
Se cucinate tanti dolci, è meglio che teniate in casa una buona quantità di zucchero (attenzione non mettetelo nel carrello, come scrivevo sopra vicino a prodotti da frigor).
Per chiudere eccovi la lista dei prodotti di uso comune che si conservano bene e che è sempre utile tenere come riserva. Nel momento in cui si prepara la lista è meglio verficare: zucchero, sale, olio extravergine per condire, di oliva per la cottura, di arachidi per le fritture, aceto, sale, farina, caffè, tè, pasta, riso, biscotti o cereali per la prima colazione, conserve di pomodoro e passate, acqua, vino e altre bevande alcoliche.

Commenti

ma lista della sepsa la scrivi tu o tua moglie?

Scritto da:  Francesca   | 21.09.06 16:58
---------------------------------------

La lista della spesa la scrivo io, se manca qualche cosa in particolare oppure se desidera una cosa piuttosto di un'altra me lo dice.

Scritto da:  Fabio   | 21.09.06 17:13
---------------------------------------

Si ma anche con tutti gli accorgimenti e le attenzioni trovare pesce, carne e verdure decenti al supermercato e' impossibile. Soprattutto il pesce, se va bene e' mangiabile, nel senso che non si sente troppo l'odoraccio dei conservanti che ci mettono. Ma molto spesso rimane sui banchi diversi giorni.
Per trovare ancora prodotti decenti rivolgersi ai negozietti di fiducia e al mercato rionale.
Si spende magari un po di piu' ma non c'e' storia.

Ciao

Scritto da:  Grassoz   | 21.09.06 17:51
---------------------------------------

Io trovo che alcune cose possano essere buone al supermercato, altre è meglio comprarle nei vari negozi specializzati.
Chiaro che il tartufo al supermercato non lo compro, ma i banchi del fresco, ad esempio, spesso sono ben forniti, almeno nelle grandi città.
Il pesce preferisco comprarlo in pescheria, la carne dipende. Se c'è il pezzo che cerco io, a volte al supermercato non è male. Il punto è che i supermercati, in fatto di carne, tendono a tenere ciò che si vende ed è ovvio che sia così. Se voglio il filetto di vitellone della parte del cuore, in macelleria lo prenoto, al supermercato raramente lo trovo (di solito c'è il filetto di manzo e non è detto che sia tagliato dalla parte del cuore).

Dipende, quindi.

Scritto da:  fradefra   | 21.09.06 18:37
---------------------------------------

personalmente la spesa al supermercato è ridotta solo ai prodotti confezionati (biscotti, merendine, latte, detersivi etc ). Abitando un medio/piccolo centro ho una grossa fortuna. Per quanto concerne frutta e verdura SOLO dal FRUTTIVENDOLO di fiducia. Carne generalmente dal MACELLAIO di fiducia o per il maiale dal CONTADINO che lo alleva ancora secondo i metodi tradizionali e non più di 10 maiali alla volta. Inutile dire che la differenza si sente. Pollame idem. Pollame che razzola per davvero ... non come i falsi 10+ di qualcuno. Pesce preso direttamente il giovedì sulla banchina del porto appena sbarcato. Il costo è lievemente maggiore, non esagerato come qualcuno pensa e il sapore è decisamente migliore. Ovvio che la spesa va ripartitain N volte in più parti, ma basta arrangiarsi/organizzarsi.

CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Scritto da:  Angelo   | 22.09.06 12:56
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter