Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Limoncello piccole indicazioni e curiosità

scritto da FabioDellOrto

Nei giorni scorsi abbiamo scoperto insieme quali sono i principali liquori.
Oggi voglio entrare più nello specifico, propinandovi alcune curiosità riguardanti uno dei liquori diventati “più alla moda” negli ultimi dieci anni: il limoncello!
Liquore tipico della tradizione campana, viene offerto dopo cena, ma tranquillamente anche dopo pranzo.
In estate però il modo migliore per gustarlo è a metà pomeriggio, da solo oppure accompagnato da dolcetti e biscottini.
A mio avviso è sbagliato farlo a fine pasto, ricordiamoci che il limoncello è un liquore estremamente zuccherato e questo carico di zuccheri pregiudica sensibilmente la digestione.

Va servito prestando una cura attenta dei particolari. La temperatura adatta è tra i 4° e i 10°, in questo modo potrete cogliere appieno l’essenza del limone, il corpo del liquore e il suo caratteristico gusto, che potrebbe fungere da termometro della qualità, infatti, un buon limoncello deve essere dolce ma non stucchevole.
S'evince dunque che il consiglio è quello di conservarlo il frigorifero, utilizzando un tappo a chiusura ermetica.
Nei ristoranti ho bevuto limoncello in tanti diversi tipi di bicchieri, il più adatto può essere quello da liquore, però il più indicato è il classico bicchierino a stelo che evita di scaldare con la mano la coppa, svasata verso l’alto.
Fate osservare, cortesemente, ai ristori che lo servono già versato nel bicchiere, che il limoncello va versato nel bicchiere direttamente a tavola, in modo che il cliente possa vedere la marca ed essere rassicurato sulla qualità del prodotto.

Commenti

Mia mamma che lo fa in casa lo tiene in freezer ed io ovviamente ho fatto sempre lo stesso. E' sbagliato?

Scritto da:  copertina75   | 21.08.06 18:08
---------------------------------------

Io dove si tenga non lo so. Però lo bevo! Questo so farlo :-P

Scritto da:  fradefra   | 21.08.06 18:24
---------------------------------------

E' una cattiva abitudine, diffusa anche tra i ristoratori, vi è mai capitato di entrare in qualche pizzeria e di trovare delle bottiglie di limoncello ghiacciate nel frigorifero insieme con i dolci ?

Scritto da:  Fabio   | 22.08.06 07:47
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter