Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

14 agosto – Cena al ristorante brasiliano Feijao Com Arroz

scritto da copertina75

I meneghini che non hanno voglia di cucinare, questa sera possono gustare i tipici piatti brasiliani al ristorante Feijao Com Arroz.

È un locale carino in zona Ripamonti, con un personale davvero simpatico.
Io e fradefra ci siamo stati spesso sia soli, sia in compagnia e devo dire che ogni volta ci siamo sempre divertiti molto.

L’ultima volta abbiamo organizzato qui una serata con amici. Tutti gli intervenuti sono rimasti entusiasti e devo dire che ci siamo divertiti un sacco. Non so se hanno contribuito le caraffe di caipirinha e caipirosca alla fragola che ci siamo letteralmente scolati.

Vi consiglio di non perdere i piccoli panini caldi che portano come antipasto spalmati con un delizioso burro all’aglio. Un consiglio: se siete in coppia mangiateli entrambi così poi non avrete problemi con l’alito

---------------------------------
Ristorante Feijao Com Arroz via Pizzi, 18 Milano
Tel. 02.89512722

Commenti

In effetti la serata organizzata dopo il Search Engine Strategies 2006 è stata veramente divertente. Un occasione per conoscere persone con cui chattavamo e scrivevamo via forum da anni, finalmente viso a viso.
Per la cucina brasiliana, a me piace molto la picanha coi pomodorini. Carne arrosto, platano e ananas fritti, riso e fagioli e parecchio altro. Vi consiglio di ordinarne una per due o tre persone.

Scritto da:  fradefra   | 15.08.06 08:48
---------------------------------------

Non andateci da soli. La quantità di cibo a porzione è esagerata e di conseguenza vi troverete, come è capitato a me, di pagare 80 euro (bevendo solo 2 caipirina analcolica) per lasciare sul tavolo l'80 per cento di quanto servito. Lo trovo quindi scorretto in quanto non mi interessa portarmi a casa cibo per una settimana, mi basta il giusto per una cena. qualità comunque buona.

Scritto da:  udine1   | 27.04.07 12:37
---------------------------------------

@udine1
In effetti le porzioni sono davvero abbondanti, io e fradefra quando andiamo ordiniamo in due solo una picanha e di solito ne avanziamo. Meglio una cena in coppia o in compagnia oppure se avete proprio tanta , tanta fame :D

Scritto da:  copertina75   | 02.05.07 16:25
---------------------------------------

VORREI ANCH'IO SEGNALARVI CHE HO APPENA VISSUTO UNA ESPERIENZA ASSOLUTAMENTE SGRADEVOLE AL PORTARE UN GRUPPO D'AMICI AL RISTORANTE FEIJAO COM ARROZ. CREDO ANCH'IO CHE SIA STATA CAMBIATA LA GESTIONE E DA ORA IN POI IO NON RACCOMANDO A NESSUNO DI METTERE I PIEDI IN QUEL POSTO. QUALCHE ANNO FA, QUANDO FEIJAO COM ARROZ ERA ANCORA IN VIA CORRADO IL SALICO, SONO STATA LI DUE VOLTE CON DEGLI AMICI, ABBIAMO PAGATO UN PREZZO SE NON ECONOMICO AL MENO ONESTO IN PARAGONE ALLA QUALITÀ, AL SIMPATICO SERVIZIO E ALLA QUANTITÀ DI CIBO CHE ARRIVAVA AL TAVOLO. E, IN CASO DI AVANZI, I PROPRIETARI CI SUGGERIVANO ANCHE DI PORTARE A CASA IL CIBO NON CONSUMATO E CI PREPARAVANO UN ACCURATO IMBALLAGIO TAKE AWAY.
AVENDO AVUTO DELLE BUONE ESPERIENZE NELLE PRIME VOLTE, HO PROPOSTO AD UN GRUPPO DI DIECE AMICI DI ANDARE A QUESTO RISTORANTE
L’ULTIMO VENERDÌ . PRIMA DI TUTTO, IL SERVIZIO ERA ESECUTATO SOLTANTO DA DUE PERSONE: UN BRASILIANO, CHE E’ IL PROPRIETARIO, ED UN ALTRO RAGAZZO STRANIERO CHE QUASI NON PARLAVA NE ITALIANO NE PORTOGHESE, QUINDI AVEVA DIFFICOLTA’ DI CAPIRE LE NOSTRE RICHIESTE, ANCHE SE ALMENO LUI ERA UNA PERSONA GENTILE. IL TAVOLO NON ERA ANCORA COMPLETTO, QUANDO IL PROPRIETARIO CI HA CHIESTO SE POTEVA PORTARCI DELLE “CAIPIRINHAS” E ABBIAMO DETTO DI SI, POICHE IN POCHI MINUTI ARRIVAVANO GLI ALTRI. DA QUEL MOMENTO IN POI, SONO COMINCIATI I PROBLEMI. INSIEME ALLE “CAIPIRINHAS” ARRIVAVANO DEGLI ANTIPASTI (PAO DE QUEIJO, FRANGO A PASSARINHO, FILE DI PESCE) UNO DOPO L’ALTRO SENZA CHE NOI LI AVESSIMO ORDINATI. HO CHIESTO UNA SPIEGAZIONE AL CAMERIERE CHE NON SAPEVA DIRTI COSA SUCCEDEVA. SONO ANDATA DAL PROPRIETARIO ED EDUCAMENTE CHIESTO COME MAI VENIVANO QUEI PIATTI CHE NOI NON AVEVAMO CHIESTO. QUESTO SI E’ ARRABIATO DICENDO CHE SEMPRE FACCEVA COSI QUANDO C’ERANO LE TAVOLATE, CHE OGNI VOLTA CHE ORDINAVAMO “CAIPIRINHAS” CI PORTAVANO DA MANGIARE. GLI HO CHIESTO SI ALLORA ERA GRATUITO E LUI HA DETTO DI NO, MA CHE ERA SEMPRE COSI E SOLTANTO NOI CI ERAVAMO LAMENTATI. GLI HO RISPOSTO CHE NON AVEVO MAI VISTO COSA DEL GENERE, CHE COSI CI STAVA COSTRINGENDO A MANGIARE COSE CHE NON AVEVAMO ORDINATO, QUANDO ERAVAMO LI PER CENARE E, IN QUEL MODO, CHI AVREBBE FAME DOPO? LUI NERVOSAMENTE HA VOLUTO CHIUDERE IL DISCORSO E IN MODO ARROGANTE HA DETTO: “LASCIATEMI LAVORARE. VA BENE NON SARANO PORTATE PIU DI QUESTI ANTIPASTI AL VOSTRO TAVOLO”. QUANDO ABBIAMO DECISO DI ORDINARE I PIATTI, IL CAMERIERE INSISTEVA A PORTARCI ALTRE COSE CHE NON AVEVAMO CHIESTO: PRIMA DEI FAGLIOLI E DOPO DUE PIATTI DI RISO IN PIU. GIA STANCHI DI DOVER POLEMIZARE PER UN SERVIZIO SCORRETTO, ANCHE SE CHIEDERE UNA GIUSTIFICATIVA PER LA SITUAZIONE ERA NOSTRO DIRITTO, ABBIAMO ACCETATTO TUTTO QUEL RISO. ALLA FINE DELLA SERATA, IL NOSTRO CONTO ERA DI 325 EURO. IL PREZZO NON ERA NEANCHE IL PROBLEMA MA SI IL MODO COME SI E’ COMPORTATO IL GESTORE QUANDO L’ABBIAMO CHIESTO, SEMPRE IN MODO CORTESE, SPIEGAZIONE SU ALCUNE COSE CHE ERANO SEGNATE SUL CONTO MA CHE NON RIUSCIAMO A CAPIRE GRAZIE ALLA SUA COMPLICATA CALIGRAFIA. MALEDUCATO, QUESTO SIGNORE HA COMINCIATO A DIRCI CHE “ERAVAMO LI A ROMPERE LE PALLE DA QUANDO ERAVAMO ARRIVATI (DETTO PROPRIO COSI’, CON QUESTE PAROLE DI BASSO LIVELLO)”, “CHE NON DOVEVA DARCI NESSUNA SPIEGAZIONE ED IL CONTO ERA UN PROBLEMA NOSTRO, CHE QUELLA LI ERA CASA SUA E FACCEVA QUEL CHE LI CONVENIVA”. MI SONO ARRABIATA ANCH’IO E GLI DETTO IL QUANTO ERA MALEDUCATO, CHE QUEL NON ERA MODO DI TRATTARE I CLIENTE. ABBIAMO PAGATO IL CONTO MA, A PARTE IL FATTO DI CHE I PREZZI SONO DIVENTATI UN PO’ STRANI (UNA CARRAFA MEDIA DI CAIPIRINHA A 46€!), LA COSA PIU SGRADEVOLE ERA L’ATTEGIAMENTO SCORTESE DI QUESTO SIGNORE CHE PENSA CHE IL FATTO DI AVER UN RISTORANTE GLI DA’ IL DIRITTO DI PRENDERE IN GIRO GLI ALTRI ED ANCHE DI OFFENDERE QUALSIASI PERSONA CHE NON SIA D’ACCORSO CON LA SUA STRANA PROCEDURA. MAI VISTO UN RISTORANTE IN CUI IL GESTORE DECIDE QUEL CHE IL CLIENTE DEVE MANGIARE. SEMBRAVA CHE ERAVAMO LI A FARE UN FAVORE A LUI… PECCATO PERCHE’ SONO BRASILIANA, IN QUELLA SERATA VOLEVO PRESENTARE UN PO’ DELLA GASTRONOMIA DEL MIO PAESE AI MIEI AMICI ITALIANI MA PURTROPPO HANNO VISTO UN SCENARIO VERGONGNOSO E IRRISPETTOSO.

Scritto da:  Paula   | 14.05.07 16:35
---------------------------------------

Mi spiace. Mi pare un vero peccato che un ristorante che mi è sempre piaciuto possa scendere così di livello.
Quanto prima faremo un giro di verifica.

Scritto da:  fradefra   | 15.05.07 17:14
---------------------------------------

guarda che ti sbagli....gli antipasti di panini burroi e cetrioli c'è sempre...dico sempre(elo frequento assiduamente da quando ha aperto)stato.....il riso e i fagioli arrivano sempre anche se non li ordini...sempre anche quelli...
sul bere i superalcolici mi sembra allineato con i locali...considera che1 caipirina costa 8 euro...
comunque ogni ristoratore ospita in casa sua...e giustamente pretende che un cliente gli piaccia se ama il lavoro che fa....
per il resto non so che dire...a me ha sempre fatto grandi feste e trattata come una regina e si è molto affezionato anche ai tantissimi clienti che son venuti con me e dopo anche senza me.

Scritto da:  valentina   | 07.12.07 20:49
---------------------------------------

Scusate ma per esperienza personale credo che ci sia stato un malinteso o addirittura un'antipatia personale nei confronti del locale. D'altra parte anche a me capita (vivo all'estero) di invitare amici ai ristoranti italiani, ma non si può pretendere di gestire il ristorante come se fossimo noi i proprietari. Io sono sempre stato accolto molto bene e pagare 46 euro per DUE LITRI di caipirinha... scusate a me non sembra per niente caro. Soprattutto perché una caipirinha così, a Milano, è unica!
Quindi: NON DATE RETTA! IL FEIJAO COM ARROZ è IL MIGLIORE NEL SUO GENERE!!!

Scritto da:  enzo   | 09.04.09 18:42
---------------------------------------

Devo purtroppo confermare la pessima esperienza avuta da Paula al ristorante Feijao com Arroz di Milano.
Anche a noi sono stati serviti antipasti senza che li avessimo ordinati che poi, con nostra grande sorpresa e disappunto, ci sono stati fatti pagare profumatamente.
Il servizio è lentissimo in quanto eseguito da due sole persone anche quando il ristorante è affollato: il titolare, tale Paulo, brasiliano, e un cameriere di nazionalità non identificata con cui è praticamente impossibile comunicare sia in italiano che in portoghese (abbiamo provato anche l'inglese ma è stato peggio che andar di notte).
Quando finalmente ci è stata servita la sospirata picanha, questa si è rivelata in realtà un controfiletto (so di cosa parlo visto che mia moglie è brasiliana).
Alle nostre proteste il titolare ha replicato goffamente con motivazioni confuse, evidentemente è abituato a prendere per il naso clienti poco familiari con la cucina brasiliana, ma non può fare lo stesso con chi quella cucina la frequenta da una vita.
Dulcis in fundo, il conto: 50 euro a testa! Tutto questo per: antipasti non richiesti, cibo inutilmente abbondante ma non genuinamente brasiliano, caipirinha anacquata, pessimo servizio, locale anonimo localizzato in zona periferica, poco illuminata e non proprio sicura (il titolare stesso tiene la porta d'ingresso chiusa a chiave per paura di rapine!).
Morale: STATE ALLA LARGA DA FEIJAO COM ARROZ!

Scritto da:  Mauro   | 29.12.09 19:24
---------------------------------------

Certo che i pareri sono veramente diversi. Si vede che non tutte le serate sono uguali.
Peccato, era un buon ristorante :(

Scritto da:  fradefra   | 31.12.09 18:15
---------------------------------------

Confermo, un tempo (e lo frequento da circa 10 anni) il feijao era una chicca: cucina sopraffina, prezzi ragionevoli, poi deve essere cambiata la gestione e i prezzi sono lievitati incredibilmente. Mi ricordo che la prima volta che ci andai il piatto di picanha costava 28.000 lire, ora credo sia sui 36 euro e, ragazzi, TRIPLICARE i prezzi in 10 anni è veramente un po' tantino.

Scritto da:  Fabio   | 03.01.10 17:52
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter