Vai alla home di maisazi.com, il blog enogastronomico.

Cosce di pollo alla maisazi

scritto da fradefra

Le cosce di pollo alla maisazi sono veloci da preparare e piaceranno a chi ama abbinare la carne con la frutta. Assieme ad un paio di pomodorini ed i funghi, vi troviamo l'uva le ciliegie e l'arancia.
Se volete, potete provare anche altra frutta, purché non sia di gusto troppo presente, onde evitare di coprire eccessivamente il pollo. Potrebbero andare bene delle albicocche (assaggiatele prima, però) o dei pezzetti di pera.
Come si vede dalla foto, ho lasciato le cosce leggermente bianche, per averle più morbide e sentirne maggiormente il sapore. Se volete, potete rosolarle di più, per scurirle un po'.
Buon week-end

Ingredienti per due persone:

  • Quattro cosce di pollo
  • Cinque ciliegie
  • Cinque chicchi d'uva
  • Cinque funghi
  • Cinque pomodorini
  • Un'arancia
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale dell'atlantico francese (ok, se non l'avete, usato il sale normale)
  • Origano

Lavate e tagliate a metà le ciliegie e i chicchi d'uva e privateli di semi e nocciolo. Riponete il tutto in un contenitore, in attesa che sia pronto il resto.

Aggiungete i pomodorini tagliati a metà e l'arancia pelata a vivo, privata dei semi e tagliata a piccoli pezzi.

Lavate e tagliate a striscioline i funghi e unite al resto.

Fate scaldare una rostiera su un fornello (è quella che molti chiamano erroneamente teglia), mettete un paio di cucchiai d'olio extra vergine d'oliva e rosolate le cosce di pollo. Usate una pinza per girare le cosce, che non devono essere bucate con una forchetta. Se non avete la pinza, usate due mestoli. Salate e aggiungete poco origano.

Il pollo pronto per essere messo nel forno, nella rostiera col suo coperchio. Lo strumento è fa parte della linea professionale di Baldassare Agnelli S.p.A.Quando le cosce di pollo sono rosolate, aggiungete il resto e altri due cucchiai d'olio extravergine d'oliva.

Coprite con un coperchio la rostiera e ponetela nel forno che avrete nel frattempo portato a 220-240 gradi.

Fate cuocere per un'ora circa, girando solo una volta dopo mezz'ora o poco più di cottura.

Servite assieme ad un vino rosso quale il Rosso Piceno Superiore o un Cannonau. Se non li trovate, potete optare per un Merlot in purezza o un Valpolicella.

Nota del cuoco
==================

Le cosce di pollo non devono essere girate troppo spesso e la rostiera deve restare col suo coperchio, per far sì che i profumi ed i vapori della frutta siano assorbiti dalla carne in cottura.

Non usate condimenti e spezie, salvo il pochissimo origano. Si deve sentire la frutta.

Se volete fare la scarpetta finale con un po' di pane, aumentate proporzionalmente le quantità della frutta e dei funghi. In generale, più frutta c'è, più il pollo ne risulterà profumato.

Se non avete un termometro sul forno, mettetelo al massimo, senza la ventilazione forzata.

Se amate il rischio, provate a servire il piatto con un vino rosso dolce come il Recioto.

Se non lo consumate subito, ricordatevi di togliere il pollo dalla rostiera. Si conserva meglio in un contenitore di vetro ben chiuso. Ottimo anche il giorno dopo.

Commenti

In effetti io farò rosolare il pollo un po' di più. Così bianco mi piace poco. Bella l'idea delle ciliege. Domani lo faccio.

Scritto da:  marika   | 21.07.06 23:12
---------------------------------------
Inserisci un commento

(non verrà visualizzata)



Scuola di cucina maisazi
Via Scortegagna 12 - 36045 - Lonigo (VI)
P. IVA IT03441480245

In evidenza

Il Corso per Executive Chef per chi vuol aumentare le probabilità di successo del proprio ristorante, il Percorso Cuoco: 3 giorni al mese distribuiti sull'arco di quasi un anno, il Corso Cuochi Mensile ed il Corso cuochi di 5 giorni, sono i nostri corsi di cucina professionale per chi vuole avvicinarsi alla ristorazione. 9 ore giornaliere per imparare le tecniche di questo lavoro, con una giacca professionale in dotazione.

Nel Calendario dei Corsi di Cucina trovate gli altri corsi per cuochi e serali per appassionati.

Iscriviti alla newsletter
Info sulla newsletter